Portale di economia civile e Terzo Settore

Torna il Festival nazionale dell’Economia Civile

28

Andrà in scena dal 24 al 26 settembre, nella cornice di Palazzo Vecchio a Firenze, il Festival nazionale dell’Economia Civile. Come evidenziano gli organizzatori, si tratta di “un luogo di incontro per dare forza e slancio a una grande, democratica e generativa, mobilitazione di persone, imprese e associazioni per una nuova economia”, che vedrà la partecipazione di diversi ministri, di esponenti di spicco del mondo del Terzo Settore e dell’Economia Civile.

La terza edizione dell’evento si svolgerà nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio raccogliendo, sempre nel rispetto delle normative atte a prevenire la diffusione del virus e secondo il Piano Covid-19 stabilito dal Comune di Firenze, cittadini, imprenditori, giovani, organizzazioni “per pensare il futuro costruendo il presente, rimettendo al centro la persona e l’ambiente”.

A spiegare il senso della manifestazione è il suo direttore Leonardo Becchetti: “Il Festival si propone di illuminare un altro pezzo di strada dell’orizzonte verso il bene comune: 20 anni fa abbiamo anticipato da pionieri la rivoluzione della sostenibilità ambientale e sociale attualmente in pieno corso. Oggi vediamo avanti a noi la rivoluzione prossima ventura della ri-generazione. Milioni di dati negli studi di frontiera delle scienze sociali non fanno che ripeterci ultimamente che l’uomo è un cercatore di senso prima che massimizzatore di utilità”, prosegue. “E che la combinazione di creatività e capacità di contribuire a migliorare la propria vita e quella altrui è la componente principale della soddisfazione e ricchezza di senso di vita delle persone. Le più di 300.000 osservazioni della European Social Survey ci dicono che le persone generative sono più soddisfatte della loro vita, sono più resilienti (si rialzano prima dopo uno shock) sono cittadini più attivi”.

Come evidenziano ancora i promotori, la nuova edizione del festival dell’economia civile è costruita per approfondire e mettere in pratica il concetto di generatività che comincia ad essere sdoganato passando dalla filosofia all’economia e alla politica

Il festival, infatti, è concepito non come un evento isolato ma come la tappa di un processo e di un percorso che anche quest’anno porterà a premiare le migliori startup, le migliori imprese sociali e le amministrazioni locali più innovative.

Clicca qui per leggere il programma dell’evento.

Nasce il marchio [email protected]
Haiti: terremoto e tempesta tropicale l’hanno devastata

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...