Portale di economia civile e Terzo Settore

Polyblocks: i mattoni ecologici e modellabili per costruire case vere

36

L’ultima invenzione della start-up tedesca Polycare sembra essere una versione gigante dei famosi mattoncini Lego, con la caratteristica però di poter costruire case reali e non giocattolo.

L’azienda, dopo la catastrofe di Haiti, ha cercato un modo per cambiare radicalmente il processo di costruzione degli edifici per consentire alle persone di realizzare case da sole e con prodotti locali. Questi mattoni, infatti, permettono anche alle fasce più svantaggiate della popolazione di costruire la propria abitazione a prezzi accessibili e con materiali naturali.

I blocchi possono essere realizzati con diversi materiali, come la sabbia del deserto o materiali edili riciclati senza utilizzare l’acqua. Grazie a questo metodo, l’azienda ha già costruito circa 100 case in Namibia per persone in difficoltà.

Il materiale più diffuso per la costruzione edile è ad oggi il calcestruzzo cementizio che crea dal 6 al 9 % di emissioni di carbonio l’anno. I Polyblocks, costruiti in calcestruzzo polimerico (90% sabbia e 10% legante) rappresentano anche un’alternativa al problema dell’inquinamento e del riscaldamento globale. Inoltre i mattoni sono resistenti all’acqua e ai raggi UV.

Lo scopo dell’azienda tedesca è quello di rivoluzionare il settore edile promuovendo un sistema di costruzione modulare.

Tokyo 2020, finalmente i Giochi della XXXII Olimpiade
"Lezione di Letteratura" a cura di Remo Rapino

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...