Portale di economia civile e Terzo Settore

Un materasso per dormire meglio copiando orsi e marmotte

50

“Dormi come un ghiro”. E’ l’espressione che si usa per prendere in giro chi si lascia avvolgere dalle braccia di Morfeo e dorme sereno e tranquillo per il giusto numero di ore necessarie al riposo, se non di più.

Ma se il ghiro è il re dei dormiglioni, anche gli orsi e le marmotte non scherzano affatto! Queste due specie, insieme a tante altre, trascorrono l’inverno riposando, dopo aver fatto scorta di cibo durante i mesi più caldi. Ma qual è il segreto del loro sonno tranquillo?

E’ proprio su questo elemento che si è concentrato uno studio scientifico condotto in collaborazione tra il Centro di Medicina del Sonno della Città della Salute di Torino, diretto dal professor Alessandro Cicolin, e altri centri europei e statunitensi, e pubblicato dalla rivista internazionale ‘Physiology and behaviour’.

Lo studio ha dimostrato come, aumentando la dispersione di calore del corpo, migliora la qualità del sonno, che diventa più profondo. Proprio come avviene per gli animali, infatti, se la temperatura interna del nostro corpo si abbassa, infatti, il nostro riposo diventa più confortevole e ristoratore.

Da qui l’idea di sperimentare un materasso in Tecnogel, un composto poliuretanico considerato altamente innovativo, caratterizzato da una capacità termica 10 volte superiore a quella dei composti impiegati nella costruzione dei materassi di alta qualità.

«Gli studi», spiega il professor Cicolin, «hanno valutato la struttura del sonno su 60 volontari sani di età differenti, scoprendo in chi dormiva su materassi capaci di disperdere il calore umano, un incremento particolarmente elevato e selettivo del sonno a onde lente, la fase profonda del sonno non Rem, che riveste una fondamentale rilevanza per i processi fisiologici e metabolici».

Gli esperti ricordano poi l’importanza di un riposo ristoratore, evidenziando come i disturbi del sonno possano determinare anche una significativa compromissione della capacità di performance cognitiva e fisica.

In Burkina Faso farina arricchita per far fronte all’emergenza alimentare
Sfruttazero: da Bari la salsa genuina contro il caporalato

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...