Portale di economia civile e Terzo Settore

Nasce Marshall McLuhan, il profeta del “villaggio globale”

115

21 luglio 1911 – A Toronto (Canada) nasce Marshall McLuhan, sociologo le cui teorie hanno tuttora un ruolo di primo piano nel mondo della comunicazione e degli effetti che essa produce sulla società e sul singolo individuo. Soprattutto con la sua teoria “il medium è il messaggio”, secondo cui il mezzo tecnologico che determina i caratteri strutturali della comunicazione genera effetti pervasivi sull’immaginario collettivo, anticipa di fatto le tendenze e gli sviluppi che in seguito si sarebbero verificati. In una delle sue opere più importanti, “Gli strumenti del comunicare”, il sociologo parla dell’importanza di guardare ai media non solo come veicoli di contenuti trasmessi, ma di studiarli dal punto di vista delle modalità con le quali lo fanno.

Ancora di McLuhan è la nozione di “villaggio globale” di cui si parla spesso, che evidenzia come, con la nascita di nuovi media, il mondo sia destinato a ridursi, accorciando costantemente le distanze fisiche e culturali tra individui. Intuizione che si sarebbe rivelata esatta, soprattutto se si pensa ad internet.

Muore padre Renato Bresciani, amava il Cristo attraverso gli immigrati
L'uomo è sulla Luna

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...