Portale di economia civile e Terzo Settore

E’ partita la Settimana Italiana dell’Insegnante

13

Tutti noi abbiamo avuto la fortuna di incontrare, nella nostra vita studentesca, un insegnante che ci ha ispirati, che ha rappresentato un ruolo speciale nella nostra crescita sociale e culturale e che vorremmo tanto ringraziare. Da oggi è possibile farlo grazie alla “Settimana Italiana dell’Insegnante”, che si terrà fino al 7 maggio, promossa dai ragazzi dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce che si occupano del progetto “MasterProf, in collaborazione con il sito dedicato all’istruzione Your Edu Action.

Anche per questa terza edizione è stato lanciato l’hashtag #RingraziaUnDocente, con il quale tutta la popolazione può postare sui social network un proprio ringraziamento a una oppure a un docente che ha rappresentato per lui un importante riferimento nella propria vita.

Il progetto “MasterProf”, che si è ispirato al Global Teacher Prize, noto anche come Premio Nobel per l’Insegnamento, non costituisce una competizione, in quanto non ci sono né giurie, scadenze o vincitori, ma valgono e verranno pubblicate tutte le storie di docenti extra-ordinari che i ragazzi riusciranno a individuare. Basta andare sul sito del progetto attraverso il quale è possibile effettuare la segnalazione oppure autoproporsi.

Diversi sono i volti celebri si sono prestati ad essere testimonial dell’esemplare iniziativa come: Massimo Inguscio, Franco di Mare, Beppe Severgnini, Gian Luigi Beccaria, Carlo Verdone, Paolo Ruffini, Paolo Crepet, Alessandro D’Avenia, Oscar Farinetti e il comico Pintus, tanto amato dai più piccoli. I ragazzi del progetto “MasterProf” si rivolgono ai tanti celebri personaggi della cultura, della scienza, del giornalismo e dello spettacolo, invitandoli a pubblicare sui social una foto con in mano un foglio su cui c’è scritto “Gli Insegnanti sono Importanti”.

 

In Russia continuano le persecuzioni contro gli omosessuali
Legambiente: "In Italia l'amianto uccide ancora troppe persone"

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...