Portale di economia civile e Terzo Settore

Esselunga, il supermercato tra innovazione e coccole

145

Esselunga ha abituato i suoi clienti ad attendersi continue innovazioni riguardo l’acquisto dei prodotti, siano essi alimentari, per la casa, per animali o per la cura della persona.

Fondata nell’anno 1957 da Bernardo Caprotti  e altri, con il nome Supermarkets italiani, si è diffusa in Piemonte, Lombardia (in cui ha anche la sede), Veneto, Emilia Romagna e Toscana, annoverando un totale di 153 punti vendita. Successivamente cambia il nome in Esselunga e diventa proprietà esclusiva del succitato Bermardo Caprotti. Alla sua morte, di pochi mesi fa, prendono le redini la moglie e la figlia, che danno seguito alla politica aziendale che contraddistingue il brand, con un rapporto qualità prezzo tra i migliori e con la policy dell’attenzione ai prodotti freschi, a marchio e non, biologici e curati in ogni dettaglio.

Che cosa ha inventato questa volta? Un  servizio speciale per il cliente che si chiama CLICCA E VAI  di Esselunga e il punto vendita pilota per questa nuova esperienza è quello di Varedo (Mi), posto sulla superstrada Milano-Meda, la SP35, che da Milano porta verso la Brianza.

In che cosa consiste esattamente? È possibile fare la spesa online, dopo aver effettuato l’accesso con il proprio account registrato. Se si è registrati a esselunga.it non è necessaria una nuova registrazione. Si scelgono i prodotti presenti sugli scaffali, si stabilisce la quantità desiderata e si prenota l’ordine, optando per la fascia oraria preferita, solitamente disponibile già dopo due ore. Ci si reca quindi al centro di Varedo per il ritiro della spesa. Al momento è possibile pagare solo tramite carta di credito o bancomat, Fidaty Plus o Fidaty Oro. Non sono previste spese aggiuntive di alcun genere.

Questa è soltanto l’ultima di tante innovazioni perseguite negli anni: per esempio, nel lontano 2001 fu la prima catena in Italia che istituì il sito di e-commerce  esselungaacasa.it, che permette di fare la spesa online. La spesa viene prenotata e consegnata a casa il giorno stabilito  con tanto di fascia oraria e con una precisione svizzera. Viene garantita la catena del freddo e i prodotti sono imballati con molta cura. In questo modo sono addirittura oltre 1100 i comuni serviti nelle regioni in cui è presente. I prezzi dei prodotti sono assolutamente come quelli del supermercato in cui ci si reca.

Con calma, davanti al pc, si sceglie la merce (non abbiate timori, chi appronta l’ordine non vi darà gli scarti o i prodotti in scadenza), è possibile approfittare delle diverse offerte che ogni 15 giorni cambiano, si sommano magari prodotti che abbattono o annullano le spese di consegna che sono: 7,90 euro per  un ordine fino a 110 euro e 6,90 sopra i 110 euro. Si prosegue a chiudere l’ordine decidendo il giorno e la fascia oraria di consegna in base alle disponibilità proprie e del fornitore, e si riceverà a casa, sul proprio pianerottolo, la spesa.

È stata inaugurata nel 1995 la Carta Fidaty, assolutamente gratuita, che funziona in modo che, presentandola, a ogni spesa vi saranno accreditati:

  • 2 punti ogni euro di spesa, oltre la soglia di 5 euro per i titolari di Fìdaty Card;
  • 2 punti ogni 0,90 euro di spesa, oltre la soglia di 5 euro per i titolari di Fìdaty Oro e Fìdaty Plus.

Ulteriori punti potranno essere accumulati acquistando i prodotti segnalati dagli appositi cartellini con il simbolo della fragola. Ogni Punto Fragola equivale a un punto in più sulla vostra Carta Fìdaty. Esiste un catalogo Fidaty da cui poter scegliere i premi che si vogliono ottenere. Questi sono belli, utili e di marca.

Ci piace sottolineare una cosa importante: ogni volta Esselunga offre la possibilità di destinare fondi a chi ne ha bisogno. Per esempio da ottobre 2016 e fino al 16 aprile 2017 con 500 Punti Fìdaty si permette a Esselunga di devolvere 10 euro alla CROCE ROSSA ITALIANA per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto. I fondi raccolti saranno utilizzati per contribuire alla ricostruzione di strutture pubbliche per l’infanzia e per i bambini. Il progetto specifico, in via di definizione, sarà reso noto a breve.

Effettuata la donazione (500 punti Fidaty) si riceverà anche in omaggio un romantico porta oggetti della collezione “Papillons”.

Un supermercato diverso dagli altri, attento alle innovazioni e, con le sue iniziative, in prima linea al fianco di chi ha bisogno.

Immigrazione: a un anno dall’accordo Ue-Turchia per le ong è fallimento
Spopolano le culle di cartone: neonati al sicuro dal rischio di soffocamento

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...