Portale di economia civile e Terzo Settore

E’ partito il Maggio dei Libri

15

Per gli amanti dei libri torna anche quest’anno ilMaggio dei Libri“, la campagna nazionale di promozione della lettura promossa dal Centro per il Libro e la Lettura (Cepell) del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, che durerà sino al 31 maggio.

La campagna, nata nel 2011 con l’intento di dare rilievo al valore sociale della lettura nella crescita personale, culturale e civile, vedrà il coinvolgimento di Regioni, Province, Comuni, istituzioni, scuole, biblioteche, associazioni culturali, case editrici, librerie, di tutto il territorio nazionale.

Quattro gli slogan scelti per questa sesta edizione: Se son libri fioriranno, Se leggo vivo più di 7 vite, Liberi di leggere e Il libro porta consiglio.

Diverse le iniziative in programma, ma tutte con un unico e grande scopo, ossia quello di sottolineare l’importanza della lettura che aiuta a far crescere, nutre la mente, genera nuove idee e permette di vivere infinite esperienze. In particolare, saranno tre i filoni chiave che gli organizzatori che partecipano a questa edizione potranno seguire come linee guida per le loro iniziative.

Il primo è Shakespeare 400, dedicato all’anniversario della morte del Bardo, in collaborazione con il British Council, saranno organizzate varie iniziative nelle scuole, in sedi istituzionali e in location nuove, per celebrare la grandezza letteraria e socio-antropologica di William Shakespeare.

Il secondo riguarda la biblioterapia, in quanto sempre più spesso la lettura di libri viene consigliata da professionisti nel campo medico e sociale per migliorare la conoscenza di se stessi grazie al meccanismo dell’immedesimazione nei personaggi e alla catarsi finale. Il potere benefico dei libri entrerà nelle carceri, nelle scuole e nei centri di accoglienza polifunzionali con cineforum letterari e altri appuntamenti.

Il terzo filone è rappresentato dalle Little free library, ossia quelle casette in legno presenti nelle strade o nei parchi che anziché essere destinate agli uccellini racchiudono una piccola quantità di libri e dove ognuno può prenderne uno o più alla sola condizione di lasciarne un altro, per condividerlo. Lo scopo è quello di diffondere in tutto il mondo nei luoghi di passaggio quotidiano mini biblioteche gratuite, ma anche rafforzare lo spirito di comunità attraverso lo scambio gratuito di libri.

Al termine dell’iniziativa, ai migliori progetti, suddivisi in varie categorie quali biblioteche, scuole, associazioni culturali, strutture carcerarie, librerie, ecc., verà assegnato il premio il Maggio dei Libri 2016. 

Per partecipare al Maggio dei Libri basta andare sul sito ufficiale della campagna www.ilmaggiodeilibri.it e registrarsi.

Più chilometri meno centimetri: la campagna contro la sedentarietà degli italiani
Per i migranti arriva la tessera sanitaria

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...