Portale di economia civile e Terzo Settore

Sconfinati: un gioco per mettersi nei panni dei migranti

95

Mettersi letteralmente nei panni degli altri, in questo caso quelli dei rifugiati che sono costretti a lasciare il proprio Paese imbarcandosi su piccole navi, e dare ai visitatori la possibilità di vedere il mondo attraverso i loro occhi sperimentando personalmente il dramma dei migranti che attraversano il Mediterraneo. E’ “Sconfinati” un provocatorio gioco di ruolo sulle migrazioni proposto dalla Caritas Ambrosiana a “Fa’ la cosa giusta”, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, che si svolgerà da oggi 18 al 20 marzo 2016 nel quartiere fieristico di Fieramilanocity (leggi l’evento).

I visitatori, dunque, assumeranno l’identità delle migliaia di profughi che scappano dalla Siria e da tutti quei Paesi in cui la guerra e la povertà rendono difficilissimo vivere; riceveranno un passaporto con una nuova nazionalità e dovranno con pochissimi soldi trattare con gli scafisti per assicurarsi un passaggio e alla fine si imbarcheranno tutti a bordo di una barca vera e propria, montata su una basculante, all’interno di uno spazio buio: luci e suoni simuleranno una tempesta dalla quale soltanto alcune persone si salveranno. Attraversato il confine poi coloro che si sono salvati dovranno affrontare un altro grande ostacolo ossia quello della frontiera.

I partecipanti che riusciranno ad arrivare all’approdo, saranno esaminati da una commissione che valuterà, secondo criteri prestabiliti, se accoglierli oppure respingerli indietro. In tutto, il percorso esperienziale sull’immigrazione durerà circa 15 minuti e sarà basato sulle storie vere raccolte dai volontari e dagli operatori del Consorzio Farsi Prossimo promosso dalla Caritas Ambrosiana che quotidianamente offrono ospitalità nelle parrocchie e nei centri della Diocesi di Milano ai profughi che sbarcano nel nostro Paese.

Oggi pomeriggio, inoltre, si terrà anche un convegno “Sconfinati: siamo tutti sulla stessa barca. La vera sfida delle migrazioni contemporanee”, in cui interverranno il sottosegretario del Ministero dell’Interno Domenico Manzione, il sociologo Aldo Bonomi e Oliviero Forti, responsabile del settore migrazioni di Caritas Italiana.

Nasce l'Associazione Joe Petrosino Sicilia per una cultura della legalità
Terzo settore: la Riforma approda al Senato

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...