Portale di economia civile e Terzo Settore

Byxee: l’amico tecnologico dei ciclisti

22

Individuare i pericoli della strada in un tempo sufficiente per fermarsi. Questo è possibile grazie a Byxee, il primo dispositivo intelligente di sicurezza per biciclette.

L’utilissimo e innovativo progetto è tutto italiano, infatti, arriva direttamente da Pesaro. Byxee è stato realizzato da Riccardo Ricci specialista di intelligenza artificiale e dal suo fantastico team, che ha già sviluppato tecnologie intelligenti per le marche di auto.

Il nuovo dispositivo è simile per concezione ai sistemi di assistenza alla guida presenti all’interno delle auto moderne, come ad esempio la frenata automatica, e può essere installato su una qualsiasi bicicletta.

Byxee viene montato sul manubrio ed è il risultato di diversi tentativi stampati in 3d: incorpora una videocamera e un microprocessore. Un algoritmo personalizzato è in grado di rilevare le ombre e le differenze di contrasto causate da irregolarità delle normali condizioni di luce nella strada. Se il software determina che un oggetto in arrivo può essere un pericolo, il ciclista viene immediatamente avvisato tramite un allarme audio. Questo processo di scansione della strada di fronte alla bicicletta avviene centinaia di volte al secondo a distanze fino a 25 m, il che significa che le segnalazioni sono altamente sensibili a qualsiasi numero di potenziali pericoli che vanno dai pedoni alle auto agli oggetti fino alle buche.

Pertanto, lo scopo del dispositivo intelligente è quello di mettere in guardia i ciclisti quando gli oggetti in movimento oppure oggetti pericolosi entrano nel suo campo visivo per aiutare in ultima analisi, a prevenire gli incidenti. Si tratta di una soluzione semplice e conveniente anziché comprare dei modelli di biciclette futuristiche.

Ecco i vincitori del Premio Sterminata Bellezza
Giornata mondiale dei diritti umani: l'appello di Amnesty International

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...