violenza di genere Tag

violenza di genere

Pubblicato il 25 novembre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Educazione al rispetto, una risposta alla violenza di genere

Questa volta tocca a un uomo il compito di chiudere il breve ciclo di approfondimenti dedicato alla violenza di genere. Prendo le mosse dall’incipit dell’articolo di Maria Pia Rana che, riferendosi agli uomini violenti, affonda le unghie nella condizione maschile dei nostri giorni: “uomini incapaci di vivere relazioni, incapaci di gestire conflitti e solitudini, incapaci di far fronte alla paura dell’abbandono”. L’aggettivo “incapace” risuona, sinistro, per ben tre volte, come il canto del gallo per l’apostolo Pietro, anche lui incapace di essere fedele. L’uomo è incapace di vivere relazioni, diLeggi tutto
boschi annibali

Pubblicato il 23 novembre, 2017Da Redazione

Violenza di genere: digitate il 1522 per chiedere aiuto!

Secondo l’Oms (l’Organizzazione mondiale per la sanità), una donna su tre è colpita da una qualche forma di violenza nel corso della sua vita e in Italia oltre sei milioni di donne hanno subito forme di violenza. Sono sufficienti questi numeri per capire la gravita del problema e la necessità di parlarne sempre di più affinché le donne trovino il coraggio per denunciare e farsi aiutare. Spesso, infatti, per le più disparate ragioni, le vittime tendono a nascondere il proprio dramma all’interno delle mura domestiche e costringono se stesse aLeggi tutto
alibi

Pubblicato il 23 novembre, 2017Da Milena Pennese

Nessun alibi per gli uomini violenti, basta!

Il termine femminicidio esiste in Italia solo dal 2001. Prima di questa data l’unica parola che facesse riferimento all’uccisione di una donna era uxoricidio, che alludeva al delitto della stessa in quanto moglie. Piccola conquista terminologica: abbiamo coniato un apposito neologismo per dare nome a quello che ormai è un dramma devastante. Molto bene, ora abbiamo una parola più corretta a nostra disposizione per descrivere la punta dell’iceberg del vero problema che invece si nasconde sotto: la violenza sulle donne. Non è una battaglia terminologica, la mia. È che sonoLeggi tutto
violenza donne

Pubblicato il 21 novembre, 2017Da Maria Pia Rana

Con la paura e il silenzio non si spezza la “tela della violenza”

“La tela del ragno è molto sottile fatta di fili microscopici che viene tessuta per intrappolare le proprie prede…fili viscosi che avvinghiano e non lasciano spazio… E le prede? Le donne: percosse, maltrattate, violentate, uccise da uomini (che definirei animali asociali proprio come i ragni) incapaci di vivere relazioni, incapaci di gestire conflitti o solitudini, incapaci di far fronte alla “paura dell’abbandono”. Uomini padri-padroni, che usano la propria forza per far valere (ancora) il proprio potere millenario e oramai anacronistico. Uomini duri, tenaci che picchiano, schiavizzano, in alcuni casi uccidono e non si chiedono nemmenoLeggi tutto
Diamo voce alle vittime di violenza di genere

Pubblicato il 19 novembre, 2017Da Veronica de Meo

Diamo voce alle vittime di violenza di genere

Come un vaso di Pandora ultimamente stanno uscendo allo scoperto, da Hollywood all’Italia, sempre più casi di cronaca di violenza contro donne note del mondo dello spettacolo. Ma quello su cui noi dovremmo soffermarci non sono i singoli avvenimenti, i personaggi famosi, i retroscena, le polemiche insensate ma l’esemplare coraggio che finalmente hanno trovato queste donne che hanno deciso di non rimanere più nell’ombra, di liberarsi da un grosso peso, di denunciare il loro carnefice e di gridarlo a voce alta davanti ai riflettori della stampa di ogni parte delLeggi tutto
violenza donne

Pubblicato il 17 novembre, 2017Da Milena D'Aquila

Virilità mutilata: quando l’unica soluzione è picchiarla

E se succedesse anche a me? Solo l’ipotesi mi fa attorcigliare le budella, eppure, da quanto emerge attraverso i dati Istat, che una donna sia oggetto d’attenzione morbosa da parte di un uomo fino al punto d’essere stalkerizzata, picchiata, abusata e uccisa è un evento così comune da diventare episodio quotidiano di ordinaria follia. D’altra parte non occorre riportare alla memoria le migliaia di notizie a riguardo divulgate dai canali d’informazione: ne risulterebbe un necrologio di proporzioni enormi. Anche l’infelice neologismo “femminicidio”, coniato apposta per designare casi di uccisione diLeggi tutto
freccia vignetta

Pubblicato il 15 novembre, 2017Da Antonella Luccitti

Violenza sulle donne: parliamone sempre!

Non sono qui per denunciare una violenza subita. Forse perché l’ho già fatto in passato, forse perché non ho ancora trovato il coraggio per farlo, o forse perché quel coraggio non lo troverò mai, o semplicemente perché sono tra le poche fortunate che non hanno mai subito una violenza, né domestica né compiuta da estranei. Sono qui, però, per parlare di violenza di genere perché in quanto donna mi sento offesa, ferita, violentata e uccisa per ogni donna che è stata offesa, ferita, violentata o uccisa. Colgo, dunque, l’occasione diLeggi tutto
Scadenza: 30 settembre 2017. E si continua a parlare di violenza di genere!  E il segno, inteso come proprio come marchio, è forte se pensiamo all’incapacità di questi uomini di ragionare sulle motivazioni dei loro gesti che nonostante tutte le campagne sociali divulgate e addirittura una legge ad hoc sul femminicidio, continuano a “fare male e del male” facendo diventare il problema una “emergenza” piuttosto che un fatto ordinario. A tal proposito voglio menzionare una conferenza che si è tenuta alcuni mesi fa nel Museo Salinas di Palermo con Concetta Masseria, Archeologa, Prof.ssa Università degli StudiLeggi tutto
carla caiazzo
Il popolo del web ha dimostrato in migliaia di occasioni di essere molto generoso, dando il proprio contributo per sostenere campagne di crowdfunding orientate al sociale. Basti pensare a quante raccolte fondi per il terremoto siano andate a buon fine. E in questi giorni stanno dimostrando di avere un cuore grandissimo rispondendo con entusiasmo anche alla chiamata di Meridonare, una delle principali piattaforme italiane per la raccolta dal basso, che ha lanciato la campagna “Mai più violenza”. Il progetto nasce nell’ambito delle attività della commissione Pari Opportunità del Sindacato unitarioLeggi tutto
non una di meno sciopero

Pubblicato il 6 marzo, 2017Da Redazione

Non una di meno: 8 punti per LottoMarzo

Sarà un 8 marzo molto particolare quello in programma mercoledì quando, non solo in Italia ma in ben 40 Paesi del Mondo, è in programma uno sciopero generale di 24 ore proclamato ufficialmente da diverse realtà del sindacalismo di base su proposta di Non una di meno. Questo significa che nelle 24 ore del giorno 8 marzo tutte le lavoratrici del pubblico impiego e del privato possono scioperare perché esiste la copertura sindacale generale. Ma quali sono le ragioni dello sciopero? Essenzialmente si tratta di motivi che ruotano intorno alLeggi tutto