terremoto Tag

san benedetto da Norcia

Pubblicato il 31 ottobre, 2016Da Valerio Roberto Cavallucci

Pensando a Norcia

Ieri ancora una scossa terribile, la peggiore, magnitudo 6,5. Per fortuna non ci sono stati morti, ma una ventina di feriti e un’infinità di crolli. Le popolazioni del Centro Italia sono profondamente provate. Si cerca di contenere, per quanto possibile, gli inevitabili disagi. Abitazioni private, edifici pubblici, infrastrutture viarie, chiese e monumenti sono stati travolti o “segnati” dalle nuove scosse. Il simbolo del 30 ottobre è la Basilica di San Benedetto a Norcia. La sua facciata si staglia, solitaria, sulla piazza mentre Chiesa e Monastero sono ridotti ad un ammassoLeggi tutto
Terremoto Centro Italia: forte scossa a Camerino

Pubblicato il 27 ottobre, 2016Da Valerio Roberto Cavallucci

La terra trema ancora in Centro Italia

Alle 19,10 la prima scossa, magnitudo 5,4; alle 21,18 la seconda, ancora più forte, magnitudo 5,9. Il Centro Italia, dopo due mesi, è di nuovo sconvolto dal terremoto. L’epicentro è in Valnerina, tra le province di Macerata, Terni e Perugia, terra che ha già conosciuto la furia degli elementi anche nel 1979 e nel 1997. Visso, Ussita, Castelsantangelo sul Nera, Muccia, Pieve Torina, San Ginesio, Camerino le località più colpite. Ma l’area interessata si estende anche a molti altri Comuni delle Marche, dell’Umbria e dell’Abruzzo. Al momento una sola vittimaLeggi tutto
parolamia

Pubblicato il 25 ottobre, 2016Da Patrizia Abello

Parolamia: una foto per una nuova biblioteca ad Arquata del Tronto

Arquata del Tronto e Pescara del Tronto sono tra i paesi più colpiti dal terremoto del 24 agosto scorso ed è ricominciata caparbiamente la ricostruzione, per quanto possibile.  Oltre allo sgombero dalle macerie serve un nuovo progetto che sia vitale, che dia il giusto soffio di speranza per aprire nuove strade. Forse niente può farlo meglio della cultura e, nel caso specifico, a partire da un libro. Così nasce – o meglio rinasce dopo altri successi nel mondo – il progetto Parolamia del famoso fotografo Giovanni Marrozzini, grazie al qualeLeggi tutto
uragano-matthew-disabilita
Con ancora negli occhi le terribili immagini del 2010 che hanno visto Haiti sconvolta da un terremoto devastante, causa di un numero incredibile di vittime, siamo oggi a dover parlare di un’altra gravissima emergenza umanitaria per colpa dell’uragano Matthew che il 4 ottobre ha ridotto il Paese a un niente, con un numero di morti che dai 900 è purtroppo destinato a salire. In casi del genere occorre mobilitarsi in fretta e per tutta la popolazione, ma sentiamo di porre un accento particolare sui numerosi disabili che abitano Haiti, perchéLeggi tutto
comuni montani

Pubblicato il 3 ottobre, 2016Da Valerio Roberto Cavallucci

Sostegno e valorizzazione dei piccoli comuni e dei territori montani e rurali

“La presente legge (…) promuove e sostiene lo sviluppo economico, sociale, ambientale e culturale dei comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti, garantisce l’equilibrio demografico del Paese favorendo la residenza in tali comuni, nonché ne tutela e ne valorizza il patrimonio naturale, rurale, storicoculturale e architettonico. La presente legge favorisce l’adozione di misure in favore dei cittadini residenti nei predetti comuni e delle attività produttive ivi insediate, con particolare riferimento al sistema dei servizi essenziali, in modo da contrastarne lo spopolamento e da incentivare l’afflusso turistico. L’insediamento nei citatiLeggi tutto
back-to-normal

Pubblicato il 27 settembre, 2016Da Redazione

Back to normal: Telefono Azzurro al fianco dei piccoli terremotati

Restituire ai piccoli terremotati del Centro Italia un po’ di normalità. Con questo obiettivo da oltre un mese i volontari di Telefono Azzurro sono al fianco dei bambini di Amatrice, Arquata, Pescara del Tronto e gli altri piccoli centri distrutti dal sisma del 24 agosto scorso. Scopo dell’associazione, e delle altre organizzazioni che operano nelle tendopoli, è quello di supportare i piccoli in una fase molto delicata della loro crescita, ossia quella in cui per la prima volta si  sono trovati costretti a fare i conti con la morte, laLeggi tutto
barriere-architettoniche
Nelle scuole italiane sono presenti troppe barriere architettoniche. Questo quanto afferma Cittadinanzattiva nel XIV Rapporto su sicurezza, qualità e accessibilità a scuola. Sotto la lente d’ingrandimento le condizioni delle scuole italiane con i dati del monitoraggio civico su circa 150 strutture e attraverso la lettura di informazioni e fonti ufficiali. Nel nuovo report non potevano mancare le scuole nelle zone che negli ultimi anni sono state colpite dal terremoto, dunque presenti nello studio Emilia Romagna, Abruzzo e Molise. Le altre regioni prese in esame sono: Piemonte, Lombardia, Lazio, Marche, Campania,Leggi tutto
bibliobus

Pubblicato il 22 settembre, 2016Da Barbara Scutti

Il Bibliobus per la ricostruzione

L’approfondimento di questa settimana presta attenzione a una felice iniziativa di crowdfunding sorta in condizioni profondamente negative, ovvero dopo il terremoto. Ci riferiamo all’Arci che, nei giorni successivi al terremoto, si è mobilitata mettendo a disposizione le proprie sedi nei territori colpiti per supporto e raccolta materiali e sensibilizzando i soci e i circoli a attivarsi con raccolte di donazioni e fondi. A tal proposito ha promosso la campagna “La Cultura per la ricostruzione”, rivolta all’infanzia e alla terza età per favorire la ricostruzione di legami di comunità attraverso l’organizzazione diLeggi tutto
terremoto legambiente
A tre settimane dal sisma che ha sconvolto il Centro Italia provocando circa 300 vittime, quando ormai la fase emergenziale ha lasciato spazio alla pianificazione della ricostruzione, Legambiente scrive al Commissario straordinario Vasco Errani per offrire la propria disponibilità a collaborare concretamente per una ricostruzione corretta. Nella missiva, indirizzata per conoscenza al ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, al sottosegretario Claudio De Vincenti e al project manager di Casa Italia Giovanni Azzone, l’associazione ambientalista fornisce anche la sua ricetta per gestire le macerie e per evitare in futuro gli errori delLeggi tutto
scuola amatrice 2

Pubblicato il 13 settembre, 2016Da Redazione

Amatrice: la vita riparte dai banchi di scuola

Se non proprio una giornata di festa, quella che è iniziativa oggi ad Amatrice è senza ombra di dubbio una giornata di speranza. Al suono della campanella circa 170 studenti, tra i 3 e i 18 anni, sono infatti tornati sui banchi di scuola dopo l’immane tragedia che lo scorso 24 agosto ha sconvolto per sempre la vita di migliaia di persone e di un’intera comunità. Ad accogliere gli alunni una scuola provvisoria e colorata costruita a tempo di record, in appena 14 giorni, dalla protezione civile della Provincia autonomaLeggi tutto