sport Tag

sedentarietà

Pubblicato il 16 febbraio, 2018Da Milena D'Aquila

Allarme Oms: adolescenti sedentari. Ecco come cambiare abitudini

Nuovo allarme da parte dell’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) e, questa volta, la “tirata d’orecchie” va agli adolescenti accusati di essere troppo sedentari. E’ stato stimato che, nel mondo, l’81% dei ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 17 anni pratica poca attività fisica e questo è un grave danno per la loro salute poiché una vita sedentaria li espone più facilmente allo sviluppo di patologie cardiovascolari, diabetiche e tumorali. Tenendo conto di una percentuale tanto estesa, l’Oms sta lavorando a un nuovo Piano d’azione globale che porti,Leggi tutto
Golf4autism
Autismo e sport: binomio vincente come conferma Golf4autism, un’iniziativa per bambini affetti da spettro autistico e sviluppata da Golfprogram con la collaborazione dell’associazione di volontariato Una breccia nel muro. L’obiettivo del progetto è quello di avvicinare gratuitamente al golf i bambini autistici di età compresa tra i 6 e i 12 anni. La Federazione italiana golf ha patrocinato il progetto in quanto ritiene che lo sport, ed in particolare il golf, sia uno strumento particolarmente idoneo a stimolare l’inclusione sociale in chi ha disturbi legati allo spettro autistico: grazie allaLeggi tutto
Joaquin Sarmiento

Pubblicato il 4 gennaio, 2018Da Redazione

Foto di Joaquin Sarmiento

disability card

Pubblicato il 29 dicembre, 2017Da Lorenzo Lobolo

Arriva la Disability Card: agevolazioni per cultura e sport in Europa

Alla vigilia di Natale è stata presentata a Roma, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Disability Card, una tessera speciale, utile ai fini dell’integrazione delle persone disabili presenti sul territorio europeo. Non è, infatti, solo l’Italia ad aver preso parte a tale iniziativa, ma anche altri Paesi come Estonia, Finlandia, Belgio, Malta, Cipro, Romania e Slovenia. La Disability Card offre diverse agevolazioni all’interno di differenti campi come il trasporto, lo sport, la cultura, la ricreazione, agevolando non solo i disabili, ma anche gli enti, pubblici e privati, che decidonoLeggi tutto
ramon masats

Pubblicato il 29 dicembre, 2017Da Redazione

Foto di Ramon Masats

Paul Nicklen

Pubblicato il 4 dicembre, 2017Da Redazione

Foto di Paul Nicklen

anagrafe calcio dilettantistico

Pubblicato il 4 dicembre, 2017Da Lucrezia Buccella

Un’anagrafe del calcio dilettantistico contro le mafie

Andrea Orlando, ministro della Giustizia, ha dato il via ai lavori degli Stati Generali della Lotta alla Mafia, avvenuti il 23 e il 24 novembre, che sintetizzano il lavoro svolto dall’organizzazione quest’anno a livello nazionale. Tutto ciò per arrivare alla pubblicazione della “Carta di Milano”, un documento che servirà a disciplinare al meglio la difesa del nostro territorio contro la mafia. Milano è stata scelta in quanto la città mostra i vecchi e i nuovi metodi dell’operato mafioso. Tra i vari argomenti trattati, abbiamo quello dell’intrusione della mafia nelle societàLeggi tutto
se sembra impossbile allora si può fare

Pubblicato il 25 novembre, 2017Da Milena Pennese

“Se sembra impossibile allora si può fare” di Bebe Vio

Già il titolo è un invito alla lettura: “Se sembra impossibile allora si può fare”. È l’ultimo libro firmato Beatrice Vio – Bebe, più semplicemente – edito da Rizzoli (2017). Saranno orami veramente in pochi a non conoscere l’irresistibile schermitrice, atleta paralimpica vincitrice della medaglia d’oro e di bronzo a Rio, campionessa mondiale di fioretto nella sua categoria, ma soprattutto giovanissima – è nata nel 1997 – combattente nata, colpita a soli 11 anni da una meningite fulminante da meningococco C che l’ha privata di gambe e braccia. È leiLeggi tutto
Valerio Catoia
Valerio Catoia ha 17 anni, vive a Latina, frequenta il liceo delle Scienze Umane, ha tanti amici, suona la chitarra, è uno scout e, sopra ogni cosa, ha una passione per gli sport. Pratica atletica leggera ed è anche molto bravo: quest’anno è arrivato terzo nei 1.500 metri e secondo negli 800 metri a livello nazionale. Quel che più lo diverte è però stare in acqua: fa nuoto da quando aveva tre anni e non vorrebbe mai uscire dalla piscina. E’ un ragazzo come tanti eppure quest’estate Valerio diventa famosoLeggi tutto
freccia anna frank

Pubblicato il 25 ottobre, 2017Da Antonella Luccitti

Il calcio, Anna Frank e “la bellezza che ancora rimane”

E’ successo ancora. I valori dello sport sono stati di nuovo infangati dall’odio razziale e, in particolare, da un episodio che definire vergognoso è davvero riduttivo. Adesivi con l’immagine di Anna Frank, la bambina simbolo dell’Olocausto, che indossa una maglia della Roma, affissi in uno stadio da tifosi laziali con l’obiettivo di insultare i propri avversari sportivi. Qual è il senso dell’offesa? Davvero mi è difficile comprenderlo. Come se accostare il volto di una bambina che ha vissuto e raccontato un inferno, e che a causa di quell’inferno ha persoLeggi tutto