raccolta fondi Tag

Live Aid

Pubblicato il 13 luglio, 2018Da Redazione

Live Aid, la musica scuote la coscienza del mondo

13 luglio 1985 – In più luoghi del mondo si tiene il “Live Aid”, un concerto rock organizzato da Bob Geldof dei Boomtown Rats e Midge Ure degli Ultravox. Lo scopo è quello di reperire fondi per accorrere in aiuto della popolazione colpita dalla grave carestia che sta decimando l’Etiopia, ma nessuno sospetta neanche lontanamente la cifra complessiva che verrà raggiunta. Gli organizzatori stimano di superare appena il milione e mezzo di dollari. L’evento ne raccoglie 140. Anche per questa ragione il Live Aid dell’85 viene ricordato come un eventoLeggi tutto
ciclista

Pubblicato il 2 luglio, 2018Da Patrizia Abello

Ciclista belga va ai Mondiali 2018 per aiutare i bambini orfani

Da oltre due settimane sono in corso i Mondiali di Calcio 2018 che si svolgono in Russia e un ciclista tifoso belga, Maarten Van Middelem, ha deciso di viverli in modo speciale. Infatti, lo scorso 4 giugno, ha inforcato la sua bicicletta e ha cominciato a dirigersi pedalando verso la Russia. Il ciclista ha viaggiato attraverso l’Olanda, cui è seguita la Germania via Berlino, poi la Polonia, Poznan, Gdansk e infine è arrivato a Kaliningrad il 27 giugno, in tempo per vedere il giorno dopo la partita Inghilterra-Belgio in cui iLeggi tutto
fundraising
Abbiamo parlato molto di fundraising e di raccolta fondi. Ora vorrei proporre ai lettori un promemoria (scritto da me e dalla collega Elena Zanella) che è utile tenere a mente qualora si decidesse di richiedere la consulenza di un fundraiser. Prima del fundraising c’è la comunicazione. La prima verifica passa quindi da una valutazione del tipo di comunicazione adottata: se l’organizzazione non comunica o comunica male la propria mission, in primis, bisognerà lavorare a questo. L’organizzazione che vuole utilizzare il fundraising deve investire in comunicazione. Sono necessari modifiche e/o aggiornamentiLeggi tutto
#donoday2018

Pubblicato il 12 aprile, 2018Da Patrizia Abello

È iniziata la campagna IID #DonoDay2018

La campagna dell’Istituto Italiano della Donazione (IID) per il #DonoDay2018 – il 4 ottobre 2018 – è già entrata nel vivo e viene lanciata la raccolta fondi IO DONO SICURO con lo scopo di finanziare un progetto sociale rivolto ai minori sul territorio italiano. Infatti, dal 9 aprile, sono aperte le iscrizioni al bando #DonoDay2018 ma solo per le organizzazioni aderenti a IO DONO SICURO e verificate da IID, in collaborazione con UBI Banca e Fondazione Accenture. I progetti dovranno trovare attuazione in Italia e rivolgersi a beneficiari minorenni in condizioni diLeggi tutto
fundrasing

Pubblicato il 21 febbraio, 2018Da Raffaele Picilli

Il fundraising, gli eventi e la raccolta di monetine

Gli eventi, pubblici o privati, sono uno degli strumenti più utilizzati in Italia per raccogliere fondi. Come fundraiser, ho sempre pensato – e negli anni me ne sono convinto -, che la buona riuscita di un evento sia data principalmente da tre fattori: i fondi raccolti, le relazioni attivate (con l’accrescimento della rete) e il lavoro di gruppo. A margine, aggiungerei la possibilità di ripetere l’evento, se ben riuscito (un po’ di lavoro risparmiato per la prossima volta). Tanti ritengono che l’unico parametro del successo di un evento sia laLeggi tutto
Cure nel cuore dei conflitti
Impossibile non conoscere Medici Senza Frontiere (qui il sito), una delle organizzazioni non governative più importanti che dal 1971, anno della sua fondazione, viaggia con grande rischio e pericolo allo scopo di portare soccorso sanitario e assistenza medica nei Paesi del mondo in cui il diritto alla cura non è garantito. Yemen, Siria, Afghanistan, Iraq, Sud Sudan e Repubblica Centraficana sono in questo momento i Paesi in cui MSF è più presente, a causa dei gravissimi conflitti in corso. Qui medici e operatori lavorano ininterrottamente per soccorrere malati e feriti,Leggi tutto
vestiti ammodino

Pubblicato il 25 ottobre, 2017Da Redazione

Vestiti Ammodino: da Livorno un cortometraggio sul precariato

Soffermiamoci questa volta non solo sulle parole, ma sulla realtà vista attraverso gli occhi di un ragazzo di 30 anni che vive in prima persona il disagio della disoccupazione, con tutte le sue sfaccettature e i problemi che esso comporta nella vita. In Italia sono anni che parliamo del precariato, di questa piaga che a livello sociale affligge molti giovani che pur essendo laureati, non riescono ad avere un lavoro inerente ai propri studi. I creatori del progetto che vogliamo raccontarvi hanno per protagonisti due ragazzi di Livorno, amici d’infanzia – Umberto Spero e Francesco JuniorLeggi tutto
arte portatile
“Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto”. Questo è quello che Estella Guerrera vuole fare con il suo progetto “Arte Portatile“, un atelier mobile di psicoterapia e arte-terapia, andando in giro per l’Italia (e non solo) con un caravan e tanta fantasia e passione, per dare un contributo all’umanità. Il suo desiderio più grande è quello di dare alla creatività una dimensione di vita accessibile a tutti (dai più piccoli agli anziani), libera, ecologica e diffusa. Estella Guerrera è una libera professionista, psicologa e arte terapeutaLeggi tutto
raccolta fondi
Sembra superata la crisi nelle raccolte fondi del non profit che aveva segnato gli ultimi anni. Il 2016 è stato il terzo anno consecutivo in cui sono aumentate le organizzazioni non profit che hanno migliorato le proprie entrate. Sono ancora le persone fisiche la fonte di raccolta fondi più generosa per il non profit, ma aumentano anche le forme di sostegno da parte delle imprese. E’ questo il bilancio dell’indagine sulle raccolte fondi del non profit realizzata dall’Istituto Italiano della Donazione (IID), di cui è presidente Edoardo Patriarca (nella fotoLeggi tutto
adesso pedala

Pubblicato il 1 ottobre, 2017Da Redazione

Adesso pedala: 1000 km in bici per aiutare Norcia

Mille km percorsi in bicicletta e due settimane per portare a termine l’impresa: si chiama “Adesso pedala” l’iniziativa che ha visto protagonisti quattro amici, studenti universitari a Milano, che hanno deciso di trascorrere in modo diverso le vacanze estive e hanno intrapreso una pedalata di solidarietà in favore della cittadina umbra di Norcia, pesantemente colpita dal terremoto dello scorso anno. «Il nostro obiettivo», hanno spiegato, «è quello di tenere vivo l’interesse sul post sisma. Passato l’effetto emozionale e mediatico del tragico evento, rimangono aperte molte questioni che ruotano intorno alle problematicheLeggi tutto