ong Tag

pari opportunità
Dal primo gennaio 2018 in Islanda è entrata in vigore una legge, approvata nel marzo 2017, che impone la pari opportunità assoluta – gender equality – tra uomo e donna. In particolare l’attenzione di questa legge è focalizzata, in aziende con almeno 25 dipendenti, su una pari ed equa retribuzione a parità di lavoro. L’Islanda da tempo è considerata il primo Paese al mondo per quanto riguarda la condizione della donna, perseguendo una politica di protezione effettiva nei confronti delle donne e lottando contro ogni discriminazione. Attualmente alla guida delLeggi tutto
Libia

Pubblicato il 15 dicembre, 2017Da Milena Pennese

Migranti Libia: l’accusa di Amnesty International all’Ue

Amnesty International non fa sconti a nessuno e pubblica un rapporto intitolato “La rete oscura della collusione in Libia” (qui il documento) nel quale elenca le complicità e le collusioni dei governi europei riguardo le sistematiche violazioni dei diritti umani nei confronti dei migranti rimasti in Libia. Secondo l’Ong la cooperazione dei governi dell’Unione Europea con le autorità libiche, comprese le guardie costiere, ha consentito le terribili condizioni che i migranti stanno affrontando nel Paese africano. Infatti si legge nel rapporto che «i governi europei sono consapevolmente complici della tortura eLeggi tutto
coopi

Pubblicato il 24 novembre, 2017Da Antonella Luccitti

Aiuta un guerriero: la campagna di COOPI per i bambini

In occasione della Giornata mondiale dell’infanzia abbiamo ricordato, attraverso un rapporto di Unicef, le precarie condizioni di vita di milioni di bambini in diversi Paesi del mondo, soprattutto in quelli colpiti dai conflitti (leggi l’articolo). Bambini che rischiano la vita ogni giorno, ma che anche quando sopravvivono, non hanno la possibilità di andare a scuola e quindi di costruirsi un futuro dignitoso. Numeri di Unicef e Unhcr alla mano, sono ben 37 milioni i piccoli di età compresa tra 6 e 10 anni che non siedono sui banchi di scuola.Leggi tutto
onu rifugiati

Pubblicato il 15 novembre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

ONU: “disumana” la collaborazione con la Libia

Forse qualcuno ricorderà che all’inizio di settembre il principe giordano Zeid Raad al Hussein, Alto Commissario Onu per i diritti umani, a proposito delle intese UE-Libia aveva dichiarato: «Riportare le persone in centri di detenzione in cui vengono trattenute arbitrariamente e torturate è una chiara violazione del principio di non respingimento previsto dal diritto internazionale». Allora, in piena campagna di delegittimazione delle Ong impegnate nel Mediterraneo, quasi nessuno diede peso alla posizione ONU. Ieri, in occasione della riunione del comitato delle Nazioni Unite a Ginevra, l’Alto Commissario è tornato sull’argomento sostenendo cheLeggi tutto
Alessandro Rota
Casa Emergency

Pubblicato il 16 settembre, 2017Da Redazione

Casa Emergency: sorge a Milano un centro della famosa Ong

A Milano è nato un fiore all’occhiello di una delle Ong più celebri: in via Santacroce al n. 19, nel pieno centro della Città Metropolitana e vicino alla Basilica di Sant’Eustorgio, è stata inaugurata Casa Emergency (qui il sito). All’inaugurazione hanno partecipato, oltre al fondatore Gino Strada, il presidente di Emergency Rossella Miccio, Gabriele Rabaiotti, assessore alla Casa e ai lavori pubblici, Filippo del Corno, assessore alla Cultura, e Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali, alla salute e ai diritti del comune di Milano. Ci saranno eventi fino al 17Leggi tutto
wwf
11 settembre 1961 – Viene fondato in Svizzera il WWF (World Wide Fund for Nature), la più grande organizzazione mondiale non governativa per la protezione e la conservazione della natura. Il Wwf è presente in oltre 100 Paesi con proprie banche nazionali, associazioni affiliate o uffici di rappresentanza e conta globalmente oltre 5 milioni di soci. Il principale scopo dell’Ong è, da sempre, la raccolta di fondi per aiutare la natura, soprattutto attraverso la salvaguardia delle specie animali e vegetali in via di estinzione e del loro ambiente, mediante laLeggi tutto
Accordo di Parigi Ong

Pubblicato il 6 settembre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Summit di Parigi e Libia: quello che tutti dovrebbero sapere

Come valutare gli esiti dell’incontro tra i capi di stato e di governo di Germania, Spagna, Francia e Italia e di Niger, Ciad e Libia organizzato la scorsa settimana a Parigi?  Alcuni hanno parlato di novità rilevanti, altri hanno espresso perplessità. Affidiamoci, per una volta, a chi conosce non solo l’emergenza Mediterraneo ma l’intero flusso migratorio che dai Paesi subsahariani si muove in mille direzioni. Proponiamo, quindi, il testo integrale del documento elaborato dall’AOI (Associazione delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale) e da CONCORD Italia (Network delle ONGLeggi tutto
rinoceronte

Pubblicato il 26 agosto, 2017Da Redazione

Corni di rinoceronte all’asta online contro il bracconaggio

Vendere online i corni di rinoceronte dopo averli fatti tagliare da un veterinario senza uccidere gli animali è la soluzione giusta contro il bracconaggio? A vederla così è l’allevatore John Hume, che possiede 1.500 rinoceronti nella sua tenuta di 8.000 ettari nel sudest del Sudafrica e che ha appena dato il via alla prima asta online di questi oggetti richiestissimi. La decisione dell’allevatore è arrivata dopo la sentenza della magistratura che nell’aprile scorso aveva annullato il bando al commercio interno, imposto nel 2009. Una sentenza che ha di fatto riapertoLeggi tutto
Gentiloni Minniti

Pubblicato il 22 agosto, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Gentiloni, Minniti e la nuova politica sui migranti

Purtroppo, ormai, la situazione è abbastanza chiara. L’Italia per mesi ha cercato l’aiuto dell’Europa nelle politiche di accoglienza e di ricollocazione dei migranti. Non ha registrato alcuna disponibilità sostanziale, solo apprezzamenti formali e qualche marginale compensazione economica. Il carico economico, sociale ma soprattutto psicologico dell’accoglienza si è fatto via via più pesante, anche per la proverbiale incapacità organizzativa del nostro Paese. Spesso reali difficoltà di alcuni sindaci si sommano a comportamenti poco accorti delle Prefetture. A rendere ancora più drammatico lo scenario si aggiungono numerose infiltrazioni malavitose che speculano suiLeggi tutto