oms Tag

ebola

Pubblicato il 28 luglio, 2018Da Milena Pennese

Ufficialmente terminata l’epidemia di Ebola in Congo

Il ministero della Salute della Repubblica Democratica del Congo ha dichiarato la fine ufficiale dell’epidemia di Ebola nel Paese. Di questa emergenza avevamo dato conto qui e avevamo successivamente spiegato in un altro articolo le criticità per i vaccini. Nel corso di questa epidemia sono stati fatti passi avanti nelle terapie per combattere alla radice questo terribile virus e si auspica che questi nuovi passi avranno un impatto positivo nel lungo termine. Di questa epidemia si sono occupati gli operatori di Medici Senza Frontiere e infatti Micaela Serafini, direttore medicoLeggi tutto
ebola

Pubblicato il 15 giugno, 2018Da Milena Pennese

Ebola: pronti i vaccini per il Congo tra mille difficoltà

Come avevamo avuto modo di spiegare in questo articolo, l’ebola è tornata a mietere vittime nella Repubblica Democratica del Congo, in Africa. Il vaccino esiste, è il rVSV-ZEBOV prodotto dall’azienda farmaceutica Merck. L’Oms nel 2016 ha pubblicato i risultati di uno studio condotto in Guinea che ha dimostrato come il preparato funzioni e sia sicuro. Il vaccino, pur avendo superato gli studi di fase 3, non è stato però ancora autorizzato dalle autorità di regolamentazione competenti. Ma il tempo stringe, in Congo si muore ogni giorno e l’ebola si diffondeLeggi tutto
donare il sangue

Pubblicato il 14 giugno, 2018Da Redazione

Giornata mondiale del donatore di sangue

Istituita dall’Oms per la prima volta nel 2014, oggi ricorre la Giornata mondiale del donatore di sangue. Come ricorda l’Avis, con una sola donazione si possono aiutare fino a 3 persone. Gli ospedali, tra i vari trattamenti ematici e trapianti, hanno costantemente bisogno di sangue. Per questa ragione è fondamentale che i volontari aumentino sempre. L’Oms stima che sarebbe sufficiente che l’1% della popolazione mettesse in atto questo tipo di buona prassi per coprire il fabbisogno minimo di un intero Paese. Ricordiamo che il donatore è volontario, regolare, anonimo, nonLeggi tutto
Unicef

Pubblicato il 7 giugno, 2018Da Milena Pennese

Unicef denuncia: bambini ignorati nei Paesi teatro di guerre

Henrietta Fore, direttore esecutivo dell’Unicef, racconta come nei Paesi in guerra o in difficoltà i bambini vengano ignorati o vi sia comunque un disinteresse totale verso di loro. Proprio Fore è appena rientrata da una missione in Mali, dove si era recata insieme ad Antonio Guterres – il segretario generale delle Nazioni Unite – ed ha rilevato che, in quel Paese, sono oltre 850.000 i bambini sotto i 5 anni a rischio malnutrizione di cui circa un terzo sono talmente gravi da essere esposti a rischio di morte imminente. InoltreLeggi tutto
giornata contro il fumo

Pubblicato il 31 maggio, 2018Da Redazione

Giornata internazionale senza tabacco

Istituita dall’Oms (Organizzazione mondiale per la sanità) nel 1988, oggi ricorre la Giornata internazionale senza tabacco. L’obiettivo è incoraggiare quante più persone possibili a non fumare per almeno 24 ore, invitandole, successivamente a smettere del tutto. Naturalmente quella di oggi è anche un’occasione per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica su quanto il tabacco possa essere dannoso per la nostra salute, fino a divenire causa di morte. Solo 6 anni fa l’Oms ha calcolato che sono circa 6 milioni ogni anno le persone che muoiono a causa del fumo. La Giornata diLeggi tutto
Gro-Harlem-Brundtland
20 aprile 1939 – Nasce a Oslo (Norvegia) Gro Harlem Brundtland, medico e ministro dell’Ambiente del suo Paese. Il suo è un impegno politico rivolto in particolare su due fronti: quello in difesa dei diritti delle donne e quello relativo alla sostenibilità ambientale e al suo sviluppo. Nel 1983 Gro Harlem Brundtland presiede la commissione dell’ONU su ambiente e sviluppo e, nel 1987, stila una relazione nota come “Rapporto Brundtland” di enorme importanza perché ridefinisce i concetti di compatibilità e sostenibilità dello sviluppo economico. Di grande interesse la sua definizioneLeggi tutto
#Liberitutti

Pubblicato il 12 aprile, 2018Da Milena Pennese

#Liberitutti, parte la campagna contro il maltrattamento dei minori

È stata da poco lanciata una campagna dal gran valore sociale, si chiama #Liberitutti e il suo scopo è quello di richiamare l’attenzione su spiacevoli realtà come quella del maltrattamento sui bambini. Il programma di sostegno porta la firma del Cesvi e riguarda tre zone del nostro Paese – Bergamo, Roma/Rieti e Napoli – ed è possibile contribuire con un sms dal valore di 2 euro o con una chiamata da rete fissa da 5 o 10 euro al numero 45535 fino al 21 aprile. Obiettivo comune, quello di prevenireLeggi tutto
Depressione parliamone
7 aprile 2018 – Oggi, come il 7 aprile di ogni anno, ricorre la Giornata mondiale della salute, istituita nel 1950 dall’Oms, l’agenzia specializzata dell’Onu per la salute. Quest’anno la Giornata è dedicata alla depressione, malattia i cui dati sono sempre più allarmanti, al punto che si stima che entro il 2020 diventerà la seconda patologia più diffusa al mondo dopo il cancro. Tuttavia, mentre per quanto riguarda la prevenzione e la cura dei tumori è stato fatto molto per sensibilizzare le coscienze e invitare le popolazioni a sottoporsi aiLeggi tutto
Giornata mondiale autismo

Pubblicato il 2 aprile, 2018Da Redazione

Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo

2 aprile 2018 – L’autismo è una disfunzione celebrale le cui cause sono ancora poco note, benché la ricerca tenti di scoprirle e, soprattutto, trovare una cura. L’Oms ha fatto sapere che la patologia è cresciuta 10 volte negli ultimi 40 anni e che colpisce nel mondo almeno un bambino su 160. Questa Giornata mondiale è dedicata appunto a una maggiore comprensione dell’autismo e alla promozione di sensibilizzazione e integrazione sociale per le persone che ne sono affette. Non pochi sono ancora, infatti, i casi di discriminazione ed emarginazione, eLeggi tutto
Carlo-Urbani

Pubblicato il 29 marzo, 2018Da Redazione

Muore Carlo Urbani, il medico che lottò contro la Sars

29 marzo 2003 – A Bangkok – in Thailandia – muore il medico Carlo Urbani che è anche coordinatore delle politiche sanitarie del sud-est asiatico per l’Oms. Si vivevano, durante quei giorni, sentimenti di grande paura a causa della Sars (polmonite atipica) legati al pericolo che il virus potesse contagiare tutto il mondo. Carlo Urbani era stato di fatto il primo a individuare e classificare l’infezione, e a partire immediatamente nelle zone definite “a rischio” dall’Oms, per conto di Medici senza frontiere. Il suo impegno in Vietnam, ad Hanoi, contribuisceLeggi tutto