oggi nel mondo Tag

venere di milo
19 aprile 1820 – Sull’isola di Milo, nell’arcipelago delle Cicladi, un contadino del posto ritrova casualmente la Venere di Milo, spezzata in due parti. Si tratta della figura-simbolo della mitologia greca e icona della bellezza classica, risalente all’età ellenistica, la cui paternità è attribuita ad Alessandro di Antiochia. In seguito, ufficiali turchi la sequestrano, finché un membro della marina francese – Olivier Voutier – ne individua il pregio e insieme all’ambasciatore francese riesce ad acquistarla per portarla, restaurata, al cospetto di re Luigi XVIII di Francia, nel 1821, per poiLeggi tutto
CECA
18 aprile 1951 – Sei Paesi (Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi) firmano a Parigi il Trattato istitutivo della Comunità europea del carbone e dell’acciaio. Nasce così la CECA, il cui obiettivo è consentire la circolazione del carbone e dell’acciaio e garantire il libero accesso alle fonti di produzione. Si tratta, di fatto, della prima organizzazione comunitaria dopo la fine della Seconda guerra mondiale (1945), quando è prioritario il bisogno di riorganizzare l’economia di tutta l’Europa e gettare le basi per una pace durevole. Le ragioni che sono allaLeggi tutto
Giornata mondiale della lotta contadina

Pubblicato il 17 aprile, 2018Da Redazione

Giornata internazionale della lotta contadina

17 aprile 2018 – Ogni anno, in questo stesso giorno, si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale della lotta contadina, in ricordo del massacro di 19 contadini che lottavano per la loro terra in Brasile, nel 1996.  Insieme al ricordo delle vittime, si intende anche sensibilizzare l’opinione pubblica su temi che riguardano la tutela e i diritti di tutti i contadini del mondo. Molte sono ancora le realtà con le quali occorre fare i conti, luoghi in cui si verificano veri e propri crimini ai danni di chiLeggi tutto
IQBAL-MASIH
16 aprile 1995 – A Lahore, in Pakistan, viene ucciso Iqbal Masih, un bambino operaio di soli 12 anni, diventato il simbolo della lotta contro il lavoro minorile. Quando aveva solo 4 anni suo padre decide di venderlo come schiavo a un fabbricante di tappeti in cambio di 12 dollari. Da quel momento in poi inizia una schiavitù senza via d’uscita. Di questa storia parlammo in occasione dell’uscita di un film che ne racconta le vicende (leggi l’articolo). Il bambino viene continuamente sottoposto dal padrone a maltrattamenti, umiliazioni, ogni sortaLeggi tutto
Vittorio-Arrigoni

Pubblicato il 15 aprile, 2018Da Redazione

In ricordo del coraggio di Vittorio Arrigoni

15 aprile 2011 – A Gaza (in Palestina) viene rinvenuto il corpo senza vita di Vittorio Arrigoni, attivista per la pace, giornalista e scrittore. Membro attivo dell’International Solidarity Movement, di cui faceva parte anche l’americana Rachel Corrie uccisa da una ruspa israeliana nel marzo 2003, Vittorio Arrigoni si era stabilito a Gaza dal 2008 dove non suscitava simpatie né dell’estrema destra israeliana né dei salafiti islamici che lo consideravano troppo vicino al governo di Hamas. In realtà Arrigoni, attraverso il suo blog e le corrispondenze per “Il Manifesto”, raccontava le sofferenzeLeggi tutto
Giuseppe-Salvia
14 aprile 1981 – A Napoli viene ucciso, su ordine del boss mafioso Raffaele Cutolo, il vicedirettore del Carcere di Poggioreale Giuseppe Salvia. Aveva solo 38 anni quando la “Nuova Camorra Organizzata” si rende protagonista di un vile agguato e invia sei dei suoi uomini sulla tangenziale di Napoli con il compito di uccidere l’uomo di Stato. Le ricostruzioni fatte in seguito all’omicidio di Salvia, fanno pensare che a suscitare la rabbia del boss mafioso sia stato il comportamento esemplare che il vicedirettore del penitenziario ebbe quando pretese che Cutolo,Leggi tutto
Giovanni Paolo II e rabbino
13 aprile 1986 – Giovanni Paolo II è il primo papa della storia a visitare una sinagoga ebraica. Succede a Roma, dove viene accolto calorosamente dal rabbino capo Elio Toaff. Secondo molti teologi Wojityla è stato il pontefice del dialogo, in particolare con il mondo ebraico. Tale sensibilità è probabilmente anche frutto della Seconda Guerra Mondiale, in cui il giovane futuro papa assiste alla sistematica persecuzione da parte del regime nazista nei confronti degli ebrei. Il dialogo, avviato nell’86, culmina con il pellegrinaggio in Terra Santa nel 2000, quando sonoLeggi tutto
Pacem in terris
11 aprile 1963 – Viene promulgata Pacem in terris, la seconda grande enciclica di papa Giovanni XXIII dopo la Mater et Magistra.  Le caratteristiche fondamentali dell’enciclica sono l’insegnamento tradizionale della chiesa e la funzione di quest’ultima in materia sociale, soprattutto in riferimento a concetti quali i diritti umani, il bene comune, il rispetto nei confronti delle minoranze nazionali, il dialogo fra i popoli, l’accoglienza dei rifugiati politici, il disarmo globale. Pacem in terris è uno dei documenti in cui la Chiesa dà una risposta alle preoccupazioni di tutta l’umanità, e,Leggi tutto
Pulitzer
10 aprile 1847 – A Makó, in Ungheria, nasce Joseph Pulitzer. Quando successivamente si stabilisce negli Stati Uniti d’America diviene un famoso e importante giornalista ed editore. Non a caso, in sua memoria e per sua stessa volontà, viene istituito il Premio Pulitzer: il riconoscimento più importante nel campo giornalistico, conferito per la prima volta nel 1917. Memorabile un suo pensiero: «Esprimi il tuo pensiero in modo conciso perché sia letto, in modo chiaro perché sia capito, in modo pittoresco perché sia ricordato e, soprattutto, in modo esatto perché iLeggi tutto
rom e sinti

Pubblicato il 8 aprile, 2018Da Redazione

Rom e sinti, bando ai pregiudizi e conosciamoli meglio

8 aprile 2018 – Oggi, come ogni anno, si celebra la Giornata internazionale dei rom e dei sinti in ricordo dell’8 aprile del 1971, giorno in cui per la prima volta si riunirono a livello internazionale i rappresentanti delle comunità rom, costituendo così la Romani Union, associazione riconosciuta, nel 1979, dalle Nazioni Unite. Ci piace ricordare il discorso del direttore generale della Fondazione Migrantes, monsignor Gian Carlo Perego, che qualche anno fa ha ricordato come sia importante «conoscere la storia, la cultura, l’arte e la religiosità di questo popolo inLeggi tutto