nobel per la pace Tag

Ishiguro

Pubblicato il 7 ottobre, 2017Da Milena Pennese

Nobel: Letteratura a Ishiguro, Pace a Ican

È stato Kazuo Ishiguro ad aggiudicarsi l’encomio più ambito dagli scrittori, il Premio Nobel per la Letteratura. Per chi non lo conoscesse stiamo parlando di un autore giapponese, naturalizzato britannico, che si è imposto al grande pubblico soprattutto grazie ai romanzi “Non lasciarmi” e “Quel che resta del giorno”, entrambi consacrati dal cinema hollywoodiano. E dunque mentre erano in molti ad aspettarsi la definitiva consacrazione di Haruki Murakami, l’Accademia svedese dei Nobel ha spiazzato tutti con questa motivazione: «Nei suoi romanzi, dal grande potere emozionale, ha saputo rivelare l’abisso oltreLeggi tutto
Jane Addams
6 settembre 1860 – A Cedarville, negli Stati Uniti, nasce la sociologa e pacifista Jane Addams che, a soli 29 anni, dà prova del proprio temperamento e della vocazione verso la solidarietà fondando a Chicago la Social Settlement Hull-House, una struttura che accoglie le persone più povere – in una città variegata e già multiculturale – descrivendola come un «un posto per gli entusiasmi, un luogo in cui tutti coloro che hanno la passione per la condivisione equa delle gioie e delle opportunità umane sono presto attratte». Nel 1915 assumeLeggi tutto
Albert Schweitzer

Pubblicato il 4 settembre, 2017Da Redazione

Muore Albert Schweitzer, l’antesignano dei medici missionari

4 settembre 1965 – A Lambaréné, nella foresta equatoriale del Gabon, muore Albert Schweitzer, i cui talenti e le cui passioni e abilità sono innumerevoli. Eppure nasce, per così dire, svantaggiato. Perché sin da bambino ha problemi nel leggere e nello scrivere, si deconcentra facilmente e fa fatica a imparare concetti semplici. Però ha uno straordinario rapporto con la musica, passione che non lo abbandonerà mai. Ma la svolta della sua vita avviene quando, superati i forse mai veri e propri problemi di apprendimento, si iscrive alla Facoltà di MedicinaLeggi tutto
John Boyd Orr

Pubblicato il 25 giugno, 2017Da Redazione

Muore John Boyd Orr, è il primo direttore generale della FAO

25 giugno 1971 – Ad Edzell, in Scozia, muore lord John Boyd Orr, medico e fisiologo direttore del “Rowett research institut of animal nutrition” nonché membro dei gruppi governativi riguardanti l’alimentazione umana e animale, l’agricoltura coloniale, la politica alimentare. Già professore di agricoltura all’Università di Aberdeen negli anni compresi tra il 1942 e il 1945, diviene presto il primo direttore generale in assoluto che abbia avuto la FAO. Qui, grazie alle sue importanti ricerche scientifiche sul tema della nutrizione, viene insignito del premio Nobel per la pace nel 1949.Leggi tutto
Aung-San-Suu-Kyi
19 giugno 1945 –  A Rangoon, in Birmania, nasce Aung San Suu Kyi, attivista per i diritti umani, figlia del generale Aung San, politico birmano assassinato nel 1947 da avversari di partito. Dopo la laurea in Filosofia, Scienze Politiche ed Economia ad Oxford, Aung San Suu Kyi comincia a lavorare nelle Nazione Unite, esperienza che ne rafforza gli ideali di democrazia e libertà. Non a caso, nel 1990 fonda la Lega Nazionale per la Democrazia con cui nel 1990 vince le elezioni, avendo in tal modo diritto alla carica diLeggi tutto
io sono malala

Pubblicato il 17 febbraio, 2016Da Milena Pennese

“Io sono Malala” di Malala Yousafzai

bicicletta famiglia

Pubblicato il 16 ottobre, 2015Da Antonella Luccitti

Bici: un mezzo da premio Nobel per la pace

All’indomani dell’assegnazione del Premio Nobel per la Pace 2015 al Quartetto Nazionale per il dialogo tunisino, la trasmissione di radio2 Caterpillar ha lanciato un’originale candidatura per la prossima edizione del prestigioso premio mondiale: la bicicletta. Gli ideatori dell’iniziativa hanno stilato anche una serie di motivazioni secondo le quali sarebbe giusto attribuire il Nobel per la Pace 2016 al mezzo a due ruote. Ecco le ragioni: La bicicletta è il mezzo di spostamento più democratico a disposizione dell’umanità: permette a tutti di muoversi, poveri e ricchi. Riduce le differenze sociali. LaLeggi tutto

Pubblicato il 9 ottobre, 2015Da Antonella Luccitti

Nobel per la Pace al Quartetto per il dialogo nazionale tunisino

“Per il suo contributo determinante nella costruzione di una democrazia pluralistica in Tunisia in seguito alla Rivoluzione dei Gelsomini”. Questa la motivazione con la quale pochi minuti fa il Comitato norvegese dei Nobel di Oslo ha assegnato il Premio Nobel per la Pace 2015 al Quartetto per il dialogo nazionale tunisino (National Dialogue Quartet), un insieme costituto da quattro organizzazioni chiave della società tunisina: l’Unione generale tunisina del lavoro, la Confederazione dell’industria del commercio e dell’artigianato, la Lega tunisina per i diritti dell’uomo e l’Ordine nazionale degli avvocati di Tunisia.Leggi tutto

Pubblicato il 28 settembre, 2015Da Antonella Luccitti

Aumentano i risparmiatori che scelgono Banca Etica

Numeri da record per Banca Etica che nel primo semetre 2015 ha superato quota un miliardo di euro di raccolta di risparmio.Leggi tutto