maternità Tag

Cpi-Eng

Pubblicato il 19 aprile, 2018Da Milena Pennese

Cpi-Eng di Trieste, l’azienda che incoraggia le mamme

Le donne che sono impiegate in un’azienda, soprattutto se a tempo determinato, non possono permettersi figli, pena la sospensione dal lavoro e l’obbligo di dimissioni immediate. Ma esistono anche aziende che si comportano in modo diverso e invece  sostengono  e rispettano le future mamme. È il caso della ditta Cpi-Eng Srl, alla cui guida si trova Christian Bracich, un’azienda di Trieste che lavora nella progettazione meccanica e nell’ingegneria. A raccontare la vicenda è proprio la protagonista, Delia Barzotti, responsabile marketing della ditta triestina con un contratto a tempo determinato. ConLeggi tutto
divario salariale freccia

Pubblicato il 28 febbraio, 2018Da Antonella Luccitti

Divario salariale: quando portare la gonna è un problema

“Volevo i pantaloni”. Era questo il titolo di un libro di Lara Cardella prima, di un film diretto da Maurizio Ponzi poi, che ha rappresentato un cult sia in Italia che all’estero alla fine degli anni 80. Il libro e la successiva pellicola raccontavano la storia di un’adolescente vittima del maschilismo della sua famiglia e del paese siciliano in cui viveva, ma soprattutto del disagio provocatole da tali restrizioni mentali e culturali. Sono trascorsi quasi 30 anni da quel successo ma ancora oggi “indossare la gonna” in Italia non èLeggi tutto
moms dont quit
In Italia, ogni anno, migliaia di donne sono costrette a dimettersi perché messe di fronte a una scelta assurda, crudele e dannosa per tutti: quella tra maternità e lavoro. Per combattere questa situazione, nasce “Moms Don’t Quit” (mamme non dimettetevi), un’iniziativa contro quei pregiudizi che spingono ogni anno migliaia di donne a scrivere la loro lettera di dimissioni, costrette a scegliere tra essere mamma o portare avanti la loro carriera professionale. La campagna, a cui è possibile partecipare sottoscrivendo una petizione, è stata diffusa attraverso fotografie, slogan, una canzone e unLeggi tutto
madri italiane

Pubblicato il 11 maggio, 2016Da Valerio Roberto Cavallucci

Essere madri oggi in Italia

In occasione della Festa della Mamma, Save the Children ha presentato il suo nuovo rapporto “Le Equilibriste – Da scommessa a investimento: maternità in Italia. Rapporto Mamme 2016”. Qualche giorno fa abbiamo preso in esame i dati sulla condizione di vita e di lavoro delle madri italiane che emergono da questa indagine (leggi l’articolo). Oggi vorremmo soffermarci su alcuni quesiti che nel Rapporto vengono proposti nell’introduzione. “Le donne italiane dedicano al lavoro familiare più ore di tutte le altre donne in Europa, tra queste, le madri sono chiaramente le più impegnate. È giusto?Leggi tutto
30 anni mamma
Una valigia per 1000 giorni

Pubblicato il 4 maggio, 2016Da Redazione

In aiuto delle neomamme più vulnerabili arriva una baby box

Per sostenere le donne in gravidanza che vivono in condizioni di fragilità e accompagnarle prima e dopo il parto arriva una baby box piena di tutine, bavaglini, pannolini, creme e altri prodotti per l’igiene del neonato grazie al progetto “Una valigia per 1000 giorni” realizzato da Pianoterra Onlus in collaborazione con l’Associazione Culturale Pediatri (ACP).Leggi tutto
banca dei pannolini

Pubblicato il 10 ottobre, 2015Da Veronica de Meo

Stati Uniti: una banca dei pannolini per le mamme in difficoltà

Aiutare le mamme in difficoltà all’arrivo di un bambino attraverso una banca in cui si depositano pannolini anziché soldi. Questo è il magnifico scopo di una mamma americana, Corinne Cannon.Leggi tutto
Una mamma che lavora al computer con un neonato in braccio

Pubblicato il 19 agosto, 2015Da Antonella Luccitti

I manager italiani preferiscono le mamme lavoratrici

Un’indagine evidenzia la disponibilità degli imprenditori a puntare sullo smart working per favorire il rientro delle donne a lavoro dopo la maternità Le mamme che tornano a lavoro sono più affidabili, organizzate e sanno gestire meglio il tempo e le scadenze.Leggi tutto