innovazione sociale Tag

cittadini stranieri
Tutto pronto per la nuova campagna di sensibilizzazione al volontariato del Csv di Asti-Alessandria. Si tratta di un’idea dai forti connotati innovativi, dal momento che ci si rivolgerà in modo particolare anche ai cittadini stranieri. Le categorie di destinatari in totale saranno tre: i giovani, studenti o comunque non ancora lavoratori; i neo pensionati, o in generale tutti coloro che, in età matura, abbiano tempo libero e disponibilità; infine, i cittadini stranieri residenti ad Asti o ad Alessandria definiti «una forza sociale che può offrire un contributo importante per l’affermazioneLeggi tutto
veasyt live
Rapporti più semplici con la pubblica amministrazione per i cittadini sordi o stranieri residenti nel Comune di Mira, in provincia di Venezia. A partire da oggi, 1° giugno, per lo sarà possibile comunicare con l’Ente attraverso un servizio di video-interpretariato chiamato Veasyt Live! che consentirà ai sordi di utilizzare la lingua dei segni e agli stranieri di poter usufruire di un interprete. Il tutto attraverso una videochiamata via app che permetterà agli utenti di avere in linea un interprete in meno di tre minuti dalla richiesta. Il servizio è disponibileLeggi tutto
software bambini indiani

Pubblicato il 22 maggio, 2018Da Lucrezia Buccella

India: un software per trovare i bambini scomparsi

Quasi 3000 bambini scomparsi sono stati ritrovati grazie a un programma che mette insieme i dati presenti nelle denunce con le foto di orfani sconosciuti. In India la tecnologia del riconoscimento facciale ha permesso di identificare 3000 bambini scomparsi, aiutandoli a ricongiungersi con le famiglie. Molti di questi bambini, purtroppo sono vittime di traffici di esseri umani. Vengono avvicinati con false promesse e poi rapiti. Tra il 2012 e il 2017 sono spariti all’incirca 240mila bambini. Nonostante alle volte vengano ritrovati, è difficile ricongiungerli alle famiglie perché sono troppo piccoliLeggi tutto
Il robot sociale per i bimbi in ospedale, premio Thomas

Pubblicato il 4 maggio, 2018Da Roberta De Nardis

Il robot sociale per i bimbi in ospedale

“La vita è come uno specchio ti sorride se la guardi sorridendo”.  Questa citazione di Jim Morrison deve farci pensare molto, perché la maggior parte di noi, non ha idea di quante persone ci sono su di un letto d’ospedale o su una sedia a rotelle immobilizzate per un qualsiasi handicap. Fortunatamente, esistono persone che fanno delle proprie speranze, aspettative di vita per chi più ne ha bisogno. Chi non ricorda il grande Stephan Hawking che affetto da atrofia muscolare nel 2013 inizia a comunicare attraverso un computer, trasformando ilLeggi tutto
giornata-internazionale-della-democrazia

Pubblicato il 15 settembre, 2017Da Redazione

Giornata internazionale della democrazia

15 settembre 2017 – Proclamata dalle Nazioni Unite nel 2007 per il 15 settembre di ogni anno, questa Giornata vuole offrire l’opportunità agli Stati membri, enti del sistema Onu e alle altre organizzazioni regionali, intergovernative e non governative di riflettere sullo stato della democrazia nel mondo. Soprattutto, il valore di questa ricorrenza va ricercato nella promozione della cooperazione bilaterale e regionale in termini di innovazione e buone prassi. Nella consapevolezza che non possa esistere democrazia senza un coinvolgimento di tutta la società civile e che la democrazia stessa sia ilLeggi tutto
Fondazione Italia Sociale
In una nota emanata dal ministero del Lavoro si legge quanto segue: «Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto del presidente della Repubblica del 28 luglio 2017 contenente lo Statuto della Fondazione Italia Sociale, si completa l’iter dei provvedimenti attuativi della legge n. 106/2016 Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale». Un passo fondamentale per consentire al nostro Paese di dotarsi di tutti quegli strumenti di innovazione sociale per lo sviluppo e il rafforzamento degli enti delLeggi tutto

Pubblicato il 6 settembre, 2017Da Maria Pia Rana

Professione welfare: flessibilità, concretezza, network

Il welfare aziendale sta prendendo decisamente piede e le motivazioni principali sono due: la crescente sensibilità per aspetti come l’immagine sul territorio e la soddisfazione del personale; le agevolazioni fiscali che il Governo ha recentemente introdotto. Infatti la Legge di Stabilità 2016 ha modificato l’art. 51 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (Tuir), limitando al 10% forfettario la tassazione su premi di produzione fino a 2.000 euro per i lavoratori con reddito sotto i 50mila euro. Ma se il lavoratore sceglie di convertire il premio in benefit, cioè in elementi di retribuzioneLeggi tutto
MyDiaby Watch
Il diabete è una malattia che colpisce ben 415 milioni di persone in tutto il mondo. Chi ne è affetto conosce bene il disagio di dover costantemente “bucare” il proprio dito per valutare il livello di glicemia e provvedere alle iniezioni di insulina per sopperire a ciò che il corpo non fa più in maniera automatica. A breve, però, la tecnologia potrebbe arrivare in soccorso dei diabeti con un dispositivo innovativo e discreto. Si tratta di MyDiaby Watch, un orologio in grado di misurare la glicemia costantemente senza la necessitàLeggi tutto
parloma
Le nuove tecnologie hanno fatto passi da gigante e molto spesso la loro applicazione nel campo del sociale è straordinaria. Ma ci sono alcune invenzioni che sembrano avere davvero una marcia in più e che addirittura appaiono uscite da un film di fantascienza. Eppure, grazie all’ingegno di esperti e ricercatori, sono davvero realtà. Parliamo in questo caso del progetto Parloma, ideato dall’Alta Scuola Politecnica dei Politecnici di Milano e Torino (ASP), che molto presto consentirà la comunicazione a distanza fra persone sordocieche. Sappiamo che quando non si possiede né l’udito néLeggi tutto
disabili politecnico

Pubblicato il 9 luglio, 2017Da Antonella Luccitti

Studenti del Politecnico di Torino a lavoro per i disabili

Ideare soluzioni concrete in grado di rendere più semplice e agevole la vita delle persone con disabilità e dei loro familiari. E’ quanto hanno fatto, per il secondo anno consecutivo, alcuni studenti del Politecnico di Torino iscritti al corso di “Tecnologie per la Disabilità“. Gli allievi dell’Ateneo piemontese hanno, infatti, partecipato ad Hackability@TecDi che gli ha permesso, al posto di sostenere il tradizionale esame, di lavorare insieme a maker, designer e famiglie seguite dalla Fondazione Paideia per provare a rispondere alla richiesta di presidi e oggetti progettati o adattati inLeggi tutto