immigrazione Tag

i get you

Pubblicato il 12 gennaio, 2018Da Lucrezia Buccella

“I get you”: la bellezza dell’Europa che accoglie

“I get you” è l’iniziativa lanciata da Jesuit Refugee Service che ha individuato le iniziative locali che facilitano l’incontro tra rifugiati e cittadini. Diverse sono le testimonianze dei rifugiati in Italia che dimostrano le attività di integrazione tra essi e i cittadini. Come Madia Seydi  che dal Senegal ha attraversato diversi Paesi e ha lavorato in vari settori prima di arrivare in Italia ed essere accolto nello Sprar di Contrada Merino di Marsala. Oggi, a 19 anni, vorrebbe fare l’archeologo. Oppure, Shadam, 30 anni, che va nelle scuole a parlare agliLeggi tutto
Ero Straniero - l'umanità che fa bene

Pubblicato il 7 dicembre, 2017Da Milena D'Aquila

Ero straniero: la nuova proposta di legge arriva in Parlamento

Novantamila mila firme raccolte in 6 mesi, 4 mila banchetti allestiti in tutta Italia e 150 sindacati a sostegno. Sono questi i numeri del successo ottenuto dalla campagna di raccolta firme Ero straniero – l’umanità che fa bene promossa dai Radicali Italiani e di cui avevamo già parlato nei mesi scorsi in un approfondimento. L’iniziativa popolare del partito fondato da Marco Pannella e attualmente guidato con fermezza da Emma Bonino ha un obiettivo: superare l’attuale legge Bossi-Fini in materia di immigrazione, riformare il sistema di accoglienza e introdurre canali legali eLeggi tutto
freccia rancore

Pubblicato il 6 dicembre, 2017Da Antonella Luccitti

Italiani smettiamola di provare tutto questo rancore!

Ognuno costruisce il suo sistema di piccoli rancori irrazionali, di cosmi personali scordando che poi infine tutti avremo due metri di terreno. Quanta verità in questa frase di una delle canzoni a mio avviso più belle di Francesco Guccini. C’è un sentimento peggiore del rancore? Probabilmente no. Il rancore, infatti, ci logora dentro senza risolvere i nostri problemi, ci rende più duri, astiosi, sospettosi e irascibili rendendo la nostra vita più triste, spesso senza alcun motivo. Eppure sembra proprio che nel nostro Paese le persone animate dal rancore siano piùLeggi tutto
Afghanistan
Amnesty International lancia l’allarme: «I governi europei stanno aumentando i rimpatri forzati di richiedenti asilo in Afghanistan e migliaia di persone, in spregio alle norme del diritto internazionale, sono costrette a tornare esattamente nei luoghi da cui erano fuggite». Attraverso un rapporto molto ben documentato, l’organizzazione internazionale riporta svariate testimonianze di famiglie che hanno spiegato l’enormità dei traumi dopo essere state rimpatriate dall’Europa. Un orrore e, insieme, un miracolo che siano sopravvissute per raccontarlo. La situazione, come spiega Amnesty, è ancora più grave se si aggiunge che i rimpatri forzatiLeggi tutto
Scadenza: 31 ottobre 2017. In Europa la prospettiva sociale ed educativa dello sport ha acquisito importanza nei documenti ufficiali solo a partire dalla fine degli anni ‘90, mentre ben più evidente è stata la necessità di una norma comunitaria che regolasse il diritto sportivo per l’importanza che il settore riveste sotto il profilo economico, con oltre 15 milioni di persone impiegate e un contributo all’occupazione totale dell’UE pari al 5,8 %. L’ingresso ufficiale dello sport tra le priorità europee risale al 2007, quando il Trattato di funzionamento dell’UE stabilisce che “l’Unione contribuisceLeggi tutto
eroi

Pubblicato il 6 ottobre, 2017Da Milena Pennese

Eroi silenziosi, l’UNHCR non li dimentica

Gli eroi non sono solo uomini illustri che nel passato si sono distinti e sacrificati per la giustizia, lasciando traccia delle loro gesta sui libri di storia. Gli eroi vivono in mezzo a noi e in mezzo a noi vivranno sempre. Se qualche volta sono silenziosi è probabilmente perché è una caratteristica insita nella loro natura non cercare gloria e riconoscimenti. Però – grazie al cielo – qualche volta gli encomi arrivano ed è di questo che vorremmo parlare. Nello specifico, è stata l’UNHCR (Agenzia ONU per i Rifugiati) aLeggi tutto
Buon Senso

Pubblicato il 5 ottobre, 2017Da Redazione

Buon Senso a scuola, un progetto da dieci e lode

Come sappiamo, negli ultimi tempi, molte sono state le novità introdotte nell’ambito della scuola con sperimentazioni, modifiche, progetti. L’ultimo si chiama Buon Senso (qui la pagina da consultare) ed è particolarmente interessante e innovativo, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dalla Casa editrice Laterza insieme al partenariato della RAI. Lo scopo è questo: rafforzare le capacità critiche degli studenti attraverso lo studio e l’approfondimento di questioni attuali e urgenti tra cui, ad esempio, l’immigrazione e – con tanto buon senso – evitare che il lavorio di cervelliLeggi tutto
Alberto Campi
Yiannis Kourtoglou

Pubblicato il 16 settembre, 2017Da Redazione

Foto di Yiannis Kourtoglou

Accordo di Parigi Ong

Pubblicato il 8 settembre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Summit di Parigi e Libia: quello che tutti dovrebbero sapere (II parte)

Come valutare gli esiti dell’incontro tra i capi di stato e di governo di Germania, Spagna, Francia e Italia e di Niger, Ciad e Libia organizzato la scorsa settimana a Parigi?  Alcuni hanno parlato di novità rilevanti, altri hanno espresso perplessità. Affidiamoci, per una volta, a chi conosce non solo l’emergenza Mediterraneo ma l’intero flusso migratorio che dai Paesi subsahariani si muove in mille direzioni. Proponiamo, quindi, il testo integrale del documento elaborato dall’AOI (Associazione delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale) e da CONCORD Italia (Network delle ONGLeggi tutto