fame Tag

supermercato

Pubblicato il 29 giugno, 2018Da Milena Pennese

A Toronto il primo supermercato in cui “paghi quello che puoi”

A Toronto – in Canada – è nato il supermercato che tutti vorrebbero, in particolare coloro che sono costretti a fare i conti con difficoltà economiche. Molto semplicemente, si entra e si riempie il carrello con la merce di cui si ha bisogno. Infine si arriva alla cassa e si paga in base a quanto si possiede. Se non si dispone di un conto in banca o di denaro la spesa è gratis. Unico nel suo genere, è questo il supermercato del “paga quello che puoi”, nato seguendo un’etica delLeggi tutto
Francesco Mannelli

Pubblicato il 29 giugno, 2018Da Milena Pennese

Francesco Mannelli, da medico primario a volontario in Eritrea

Esistono mestieri che più che scelte sono autentiche vocazioni, e questo è sicuramente il caso di Francesco Mannelli, ex primario all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze ora in pensione. Dopo una vita trascorsa tra le corsie di quella che è un’eccellenza italiana nella cura dei pazienti più piccoli, ha infatti deciso di non accantonare i suoi strumenti di lavoro e tantomeno le proprie conoscenze e la grande solidarietà. È partito per l’Eritrea, dove oggi cura i bambini malati e gravemente malnutriti. Francesco Mannelli è stato responsabile del pronto soccorso dell’ospedale pediatricoLeggi tutto
Sudan

Pubblicato il 5 giugno, 2018Da Milena Pennese

Il Sud Sudan rischia di essere dimenticato

In Sud Sudan si continua a morire anche se i media trascurano di parlarne. L’ultimo appello sull’emergenza umanitaria è stato lanciato recentemente da Medici Senza Frontiere che spiega come le popolazioni si trovino intrappolate tra i numerosi combattimenti che infuriano nel nord del Paese. Una violenza che naturalmente dà luogo ad altre violenze, come il saccheggiamento di interi villaggi, stupri, cattiverie di ogni genere ed esecuzioni di massa. Una situazione così drammatica che ha spinto molte persone ad avventurarsi nelle zone limitrofe alle paludi del Nilo Bianco, preferendo sostanzialmente iLeggi tutto
Maduro

Pubblicato il 25 maggio, 2018Da Milena Pennese

Nicolás Maduro rieletto presidente in Venezuela

In un Venezuela dilaniato da una crisi economica devastante, le elezioni sono state vinte da Nicolás Maduro del Partito Socialista unito del Venezuela, che è stato rieletto presidente del Paese con il 67.7% dei voti, percentuale che corrisponde a poco meno di 6 milioni di votanti. Il suo antagonista principale, Henri Falcón di Avanzata Progressista, ha ottenuto poco meno di 2 milioni di preferenze, e ha lanciato accuse di brogli elettorali. Accuse con cui si sono trovati d’accordo i presidenti di ben 14 Paesi, tra cui Brasile, Argentina, Colombia eLeggi tutto
fame

Pubblicato il 27 marzo, 2018Da Milena Pennese

Onu: in milioni soffrono la fame, abbiamo gravi responsabilità

Il nuovo “Rapporto globale sulle crisi alimentari 2018” – realizzato da Fao, World Food program in collaborazione con le altre agenzie Onu – non lascia spazio a possibili fraintesi: per diversi Paesi del mondo il problema più pressante è la fame, figlia a sua volta della guerra. Le due pene non tormentano mai da sole, l’una genera l’altra. Lo sanno 17  milioni di yemeniti, 9 milioni di nigeriani, 7,7 milioni di congolesi, 7,6 milioni di afgani, 6,5 milioni di siriani. Come lo sanno il Sud Sudan, la Somalia e l’Iraq.Leggi tutto
scautismo e guidismo

Pubblicato il 22 febbraio, 2018Da Redazione

Festa mondiale dello scoutismo e del guidismo

22 febbraio 2018 – Rinnovando una tradizione che risale al 1926, gli scout di tutto il mondo festeggiano oggi il compleanno di Olave e Baden Powell, i fondatori del guidismo e dello scoutismo, nati entrambi nello stesso giorno: la donna nel 1889 e l’uomo nel 1857. La Giornata è stata istituita nel 1926 dalla conferenza internazionale delle guide, oggi WAGGGS (World Association of Girl Guides and Girl Scout), con l’obiettivo di disporre di una “Giornata Internazionale” per tutte le guide del mondo. Nel corso del tempo, la data di oggiLeggi tutto
Venezuela-economia-770x513

Pubblicato il 16 gennaio, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

Cosa succede in Venezuela?

Cosa succede in Venezuela? Difficile avere un’idea precisa per chi non si occupa professionalmente di politica estera. È evidente la condizione estremamente difficile della popolazione sudamericana. Ma le opinioni sulle cause e sulle dimensioni del problema divergono. In Italia e, più in generale, in Occidente prevale la ricostruzione dell’opposizione che parla di una condizione drammatica di povertà e privazione, accompagnata da restrizioni delle libertà politiche, individuali e collettive. Al contempo non si possono ignorare le notizie che provengono dal governo venezuelano, rilanciate da associazioni ed esperti che simpatizzano con ilLeggi tutto
montagne

Pubblicato il 14 dicembre, 2017Da Patrizia Abello

Montagne in pericolo a causa del clima

L’11 dicembre è stata celebrata la Giornata internazionale delle montagne, quest’anno dedicata all’impatto che clima, migrazione e fame riescono ad avere sugli ecosistemi montani nel mondo e sulle loro popolazioni. La giornata della montagna è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 2002 e il suo obiettivo è far aumentare la consapevolezza dell’importanza delle montagne per il Pianeta e per il benessere di tutti i suoi abitanti. Dobbiamo sapere che le montagne occupano circa il 27% della superficie terrestre – ma in Italia addirittura il 47,5% – avendo quindi un ruoloLeggi tutto
oxfam

Pubblicato il 13 dicembre, 2017Da Antonella Luccitti

Quanto è grande la tua tavola? La nuova campagna di Oxfam contro la fame

“Quanto è grande la tua tavola?” E’ questa la domanda che Oxfam rivolge a quanti vorranno fare un piccolo gesto di solidarietà per garantire cibo a chi non ne ha. In vista del Natale, infatti, la Confederazione internazionale ha deciso di lanciare una nuova campagna per invitare i cittadini a compiere un piccolo gesto cge può fare la differenza per milioni di persone nel mondo. Una sorta di regalo di Natale, insomma, che è possibile fare attraverso il sito dedicato alla campagna oppure contattando il numero verde 800.991399. In questo modoLeggi tutto
Fame zero
Servono «modelli più democratici, inclusivi e sostenibili» per centrare l’obiettivo Fame zero, all’interno dell’Agenda 2030 secondo ActionAid. In particolare, secondo la ong è necessario che intervenga un «cambio di paradigma del sistema di produzione e distribuzione alimentare» per provare a contrastare un problema divenuto sempre più pressante come quello della fame nel mondo. Il punto, secondo ActionAid, è che in un mondo che vede una persona su tre malnutrita e un seguito di affamati passati da 777 milioni nel 2015 a 815 milioni nel 2016, “Fame zero” che ha l’ambiziosoLeggi tutto