donne Tag

dissenso comune

Pubblicato il 13 febbraio, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

Dalle donne dello spettacolo a tutte le donne

Ancora sulle molestie sessuali. Torniamo sull’argomento perché dopo le denunce nello star system hollywoodiano e le riflessioni delle intellettuali francesi, anche le attrici e le giornaliste italiane hanno preso carta e penna per comunicare il loro punto di vista. All’inizio di febbraio è stata pubblicata la lettera manifesto firmata da 124 attrici e lavoratrici dello spettacolo. Titolo e sottotitolo ne anticipano il messaggio: “Dissenso comune. Dalle donne dello spettacolo a tutte le donne. Unite per una riscrittura degli spazi di lavoro e per una società che rifletta un nuovo equilibrio traLeggi tutto
rifugiati politici

Pubblicato il 1 febbraio, 2018Da Patrizia Abello

Incentivi alle cooperative sociali che assumono rifugiati politici

Un importante emendamento alla Legge di bilancio 2018 è stato introdotto in extremis su iniziativa del deputato Giuseppe Guerini in quota al Pd: le cooperative sociali che assumeranno dal primo gennaio 2018 a tempo indeterminato i rifugiati politici che godono di protezione internazionale, potranno usufruire di incentivi. Non solo: il bonus contributivo alle cooperative sociali verrà riconosciuto anche per le assunzioni di donne vittime di violenza di genere. Per quanto riguarda i rifugiati politici, in pratica, verrà assunto chi possiede da due anni il titolo di protezione internazionale, riconosciuta aLeggi tutto
suffragio universale

Pubblicato il 1 febbraio, 2018Da Redazione

L’Italia introduce il suffragio universale

1° febbraio 1945 – L’Italia introduce il suffragio universale ed è una data storica perché per la prima volta anche alle donne è garantito il diritto di voto. Con il Decreto legislativo luogotenenziale del 1° febbraio 1945 n. 23 il Consiglio dei Ministri presieduto da Ivanoe Bonomi riconosce il voto femminile, su proposta di Palmiro Togliatti e Alcide De Gasperi. L’esordio delle donne alle urne arriva con le elezioni amministrative tra marzo e aprile del 1946, mentre il 2 giugno dello stesso anno partecipano a un voto di ben altraLeggi tutto
dress for success

Pubblicato il 26 gennaio, 2018Da Lorenzo Lobolo

Dress for success Rome, le donne italiane alla ricerca di un lavoro

Ha aperto i battenti questa settimana, in via Giolitti 36, presso il Mercato Centrale a Roma, Dress for success Rome, la prima filiale italiana dell’associazione no profit americana che ha come scopo principale il sostegno delle donne disoccupate da più di quattro mesi e che sono in cerca di lavoro. L’evento si è aperto con l’illustrazione delle attività promosse dalla filiale e delle modalità con le quali anche associazioni private, scuole, università, aziende e centri d’impiego possano aiutare la “Dress for success Rome” ad avere una condivisione sempre maggiore. Tale iniziativa fu ideata perLeggi tutto
freccia oxfam
Non so se per voi è lo stesso, ma ogni volta che qualcuno mi ricorda che un gruppo davvero ristretto di persone – talmente contenuto da stare seduto comodamente intorno al tavolo della mia sala da pranzo (che vi garantisco essere molto piccola) – possiede più ricchezze del resto della popolazione del mondo, salto letteralmente sulla sedia. Perché se è vero che i soldi non fanno necessariamente la felicità, è altrettanto vero che nella maggior parte dei casi l’estrema povertà genera disagio, infelicità, fame e troppo spesso morte. Se consideriamoLeggi tutto
deneuve

Pubblicato il 16 gennaio, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

Lo stupro è un crimine, rimorchiare non è un delitto

In una recente serie di articoli dedicati al contrasto alla violenza di genere abbiamo preso impegno a “continuare a parlare di violenza sulle donne, sempre, senza stancarci mai”. Oggi torniamo a farlo proponendo il testo integrale dell’appello pubblicato martedì 9 gennaio su Le Monde dall’attrice Cathèrine Deneuve e altre cento donne, nella traduzione proposta da Il Foglio. Perché farlo? Non è stato citato a sufficienza dai media italiani? Anzi, molti si sono espressi, la maggior parte manifestando sdegno e contrarietà. Per costoro le firmatarie dell’appello riporterebbero indietro le lancette dell’orologio,Leggi tutto
cuscini per il parto

Pubblicato il 13 gennaio, 2018Da Milena Pennese

Medici con l’Africa Cuamm: cuscini per il parto in Uganda

In un evento svoltosi a Washington D.C. l’organizzazione italiana di Medici con l’Africa Cuamm (qui il sito) ha presentato il progetto “cuscini per il parto” come strumento innovativo utilizzato per convincere le donne della regione Karamoja – nel nord dell’Uganda – a partorire in ospedale o centri attrezzati per la salute. In sostanza, il problema osservato dai medici dell’organizzazione era che le donne ugandesi preferivano partorire in casa e senza assistenza anziché recarsi in ospedale; il motivo principale era che nelle strutture sanitarie erano costrette a partorire sdraiate in unaLeggi tutto
Andrea ciprelli

Pubblicato il 10 gennaio, 2018Da Redazione

Foto di Andrea Ciprelli

Mohammed Abed

Pubblicato il 7 gennaio, 2018Da Redazione

Foto di Mohammed Abed

casa surace

Pubblicato il 23 dicembre, 2017Da Redazione

Casa Surace: dopo tante risate, il video che commuove il web

Il mondo visto con gli occhi di un bambino è senza dubbio più ricco di fantasia, buoni sentimenti e amore rispetto a quello che, ahimè, appare allo sguardo attento di un adulto. E’ quanto emerge con chiarezza da questo video contro la violenza sulle donne realizzato da Casa Surace. I comici meridionali per una volta hanno deciso di commuovere invece di puntare sulle risate per far capire che forse basterebbe tornare ad affrontare la vita con la spensieratezza di un bambino per rendere il mondo un posto migliore in cuiLeggi tutto