donazione Tag

share the meal

Pubblicato il 23 aprile, 2018Da Milena Pennese

Share The Meal, l’app che sfama i bambini nel mondo

Che cosa è possibile fare, al giorno d’oggi, con 40 centesimi di euro? La risposta la dà il World Food Programme dell’Onu che ha coniato la moneta (finta) e l’ha messa in circolazione a supporto della sua campagna Share The Meal: 40 centesimi, infatti, sono il costo giornaliero per sfamare un bambino che soffre di carenze alimentari. Forse 40 centesimi non bastano a sopperire a tutte le esigenze, per cambiare la vita a un bambino servirebbe altro, ma almeno un aiuto concreto è possibile darlo a cominciare da qui. LaLeggi tutto
IL SOGNO DI SAMUEL

Pubblicato il 8 novembre, 2017Da Milena D'Aquila

Crowdfunding per realizzare il sogno di Samuel

Samuel ha 18 anni ed è un ragazzo ghanese arrivato nel nostro Paese a seguito di un viaggio difficile e pericoloso intrapreso quasi 4 anni fa. Qui in Italia Samuel è stato fortunato: ha ottenuto un permesso di soggiorno per motivi umanitari e, attraverso Refugees Welcome, ha anche trovato una famiglia, quella di Marta, pronta ad accoglierlo presso la propria dimora. «Mi diverto un sacco con lui» ammette la donna «è un ragazzo curioso, intelligente e creativo: abbiamo fatto anche un “grattacielo” in pallet per il nostro piccolo pollaio». LaLeggi tutto

Pubblicato il 7 novembre, 2017Da Maria Pia Rana

Aiccon e il fundraising per le organizzazioni sportive

Henry Rosso, fondatore della Fund Raising School dell’Indiana State University, definisce il fund raising come “la nobile arte di insegnare alle persone la gioia di donare”. Infatti, che il fundraising sia una raccolta fondi (in italiano) che un’organizzazione no profit mette in atto per reperire risorse finalizzate al raggiungimento degli scopi statutari, è risaputo. Ancor più se si considera che il fundraising rappresenta effettivamente ciò che una qualsiasi organizzazione fa per creare relazioni di fiducia e di reciprocità fra chi chiede risorse economiche, materiali e umane e chi è potenzialmente disponibile a donarle. Quindi: perchè nonLeggi tutto
coop lombardia
Circa 56 mila euro di materiali raccolti. E’ questo il dato che racconta dello straordinario successo del progetto “Una mano per la scuola” promosso dall’Istituto Italiano della Donazione  (IID) e COOP Lombardia. Scopo dell’iniziativa è aiutare le famiglie in difficoltà nel periodo critico quanto oneroso del ritorno sui banchi di scuola. Sono sempre di più, infatti, le famiglie che a causa della crisi economica, della mancanza di lavoro o di altre problematiche, non riescono a far fronte all’acquisto di materiali scolastici per i propri figli. L’Istituto Italiano della Donazione, cheLeggi tutto
fundraising

Pubblicato il 12 settembre, 2017Da Raffaele Picilli

Il fundraising, il tempo e gli investimenti che non vogliamo fare

In una grande città trovo affissi una serie di manifesti (anche in formato maxi) e locandine di un’associazione di volontariato. Tutti contengono tre messaggi: “raccontano” i 40 anni dell’associazione, il suo grazie ai donatori e l’invito al dono del 5 per 1000, più una frase che si potrebbe considerare l’appello ad agire: “aiutaci ad aiutare”. Quarant’anni di attività non sono pochi e sicuramente tanti manifesti e locandine avranno avuto un costo considerevole e l’associazione si aspetterà un ritorno in immagine e in raccolta fondi. Avranno investito in stampa e inLeggi tutto
ministro fedeli
In occasione del Festival italiano del Volontariato di Lucca si è aperto ufficialmente anche il cantiere del #DonoDay2017 per disegnare la mappa del secondo “Giro dell’Italia che dona“. Presente all’iniziativa anche il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli che in una breve intervista rilasciata a Felicità Pubblica ha ribadito l’importanza del dono soprattutto per le nuove generazioni. Il 4 ottobre 2017, infatti, il Giorno del Dono verrà festeggiato anche in tutte le scuole italiane.Leggi tutto
pizzaut
Sono già 661 i donatori che stanno contribuendo al sogno dello staff di PizzAut, una pizzeria molto particolare che sorgerà a Milano. La campagna di crowdfunding, lanciata sulla piattaforma Starteed.com, nasce infatti con lo scopo di avviare un laboratorio di inclusione sociale attraverso la realizzazione di un locale gestito da ragazzi con autismo affiancati da professionisti della ristorazione e della riabilitazione. I ragazzi saranno avviati a una prima fase di formazione che consentirà di studiare insieme a psicologi ed educatori la mansione più adeguata per ciascuno di loro. In questo modoLeggi tutto
Trudeau in Italia

Pubblicato il 31 maggio, 2017Da Redazione

Justin Trudeau, il leader che piace agli italiani

In occasione del G7 di Taormina abbiamo visto un susseguirsi di leader provenienti dai vari Paesi del mondo, arrivare, parlare, annotare e poi scappare via. Nulla di sbagliato, non conosciamo le loro agende né comunque sarebbero criticabili per la loro scelta. Però è piaciuto in maniera particolare il modo in cui ha vissuto l’Italia Justin Trudeau, Primo ministro canadese, che a lavori conclusi, come sappiamo, ha voluto visitare quel che resta di Amatrice dopo il terribile terremoto che l’ha rasa al suolo. A livello istituzionale, Trudeau ha incontrato anche PapaLeggi tutto
papa francesco disabili

Pubblicato il 27 aprile, 2017Da Redazione

Papa Francesco sostiene la spiaggia per i disabili a Focene

Papa Francesco ci ha abituato a slanci di estrema generosità sin dall’inizio del suo pontificato. I suoi inviti alla solidarietà, infatti, non restano semplici parole rivolte ai cattolici, ma al contrario si trasformano puntualmente in buone azioni per dare l’esempio ai fedeli. Come non ricordare, ad esempio, i locali messi a disposizione dal Papa sotto al colonnato di San Pietro dedicati ai senza tetto che possono approfittare di docce e barbiere. Ed ecco che in questi giorni alle porte della stagione estiva, il Papa ha pensato anche a un’altra categoriaLeggi tutto
Starbucks a Milano
Come ormai tutti sanno, Starbucks, la catena mondiale di caffetterie, sbarcherà in Italia e precisamente a Milano. Se ne è parlato a lungo, la cosa ha diviso e divide milioni di italiani amanti dell’espresso e non, questi ultimi proprio non se la sentono di chiamare caffè quella brodaglia lunga detta, appunto, caffè americano; dall’altro lato non sono pochi i cultori di questa bevanda. Piaccia o meno, Starbucks arriverà comunque nel capoluogo lombardo, attraverso un aneddoto che vogliamo raccontarvi. Destino, o caso che dir si voglia, qualche tempo fa accadde unLeggi tutto