diritti Tag

pena di morte

Pubblicato il 17 aprile, 2018Da Milena Pennese

Pena di morte in calo, l’analisi di Amnesty

Forse non sono stati gli scritti del Beccaria, o magari in qualche caso sì, ad influire sulla diminuzione nel mondo al ricorso alla pena di morte. Fatto sta che, stando a un rapporto piuttosto dettagliato di Amnesty International, il numero delle esecuzioni relativo al 2017 risulta in sensibile calo. Per la precisione la pena capitale è stata applicata 993 volte in 23 Paesi del mondo, una diminuzione del 4% rispetto al 2016 e del 39% in confronto al 2015. Quest’ultimo fu un anno tragico, nerissimo, da non dimenticare per l’enormitàLeggi tutto
Lost in Education

Pubblicato il 14 aprile, 2018Da Milena Pennese

Lost in Education: Unicef contro la povertà educativa in Italia

Tra qualche mese prenderà il via un progetto pensato per contrastare la povertà educativa in Italia, si chiama Lost in Education e reca la prestigiosa firma di Unicef Italia (qui il sito). Verrà attuato in collaborazione con Arciragazzi e coinvolgerà 20 scuole situate in 7 regioni italiane – Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lazio, Puglia, Sicilia e Sardegna – ed è uno dei 17 progetti multiregionali approvati da “Con i Bambini” (impresa sociale responsabile del Fondo per il contrasto alla povertà educativa) mediante il Bando Adolescenza per un valore complessivoLeggi tutto
facebook

Pubblicato il 13 aprile, 2018Da Patrizia Abello

Facebook: come sapere se il nostro profilo è stato violato

Abbiamo appreso da più fonti, chi con preoccupazione e chi con fatalismo, che i nostri dati sono stati “rubati” dal social più diffuso nel mondo, vale a dire Facebook. Social che, sia ben chiaro, viene utilizzato da decine di milioni di persone, a volte come mezzo di socializzazione, a volte come vero e proprio sfogo personale con amici reali ma anche con amici conosciuti attraverso la rete. Non è affatto il momento di proporre un’analisi sociologica di questo mezzo che, come tutti i mezzi, può anche essere utilizzato in modoLeggi tutto
riserve
Presto sorgeranno due riserve a tutela delle risorse naturali del Perù e delle tribù che le abitano. Si tratta di un’importante decisione che riguarderà 2,5 milioni di ettari nel cuore dell’Amazzonia e, più precisamente, la regione di Loreto. Qui vivono attualmente sette diversi tipi di popoli incontattati, tra cui i famosi Matsés che da anni subiscono le angherie di decisioni governative che riguardano estrazioni petrolifere e disboscamento selvaggio. Survival International, che, come abbiamo ricordato più volte, è di fatto l’unica organizzazione impegnata nella difesa delle tribù incontattate, ha spiegato: «QuelliLeggi tutto
le ragazze della rivoluzione

Pubblicato il 15 marzo, 2018Da Roberta De Nardis

“Le Ragazze della Rivoluzione” protagoniste di un docu-film

Una rivolta è in fondo il linguaggio di chi non viene ascoltato. (Martin Luther King). Già, la rivolta è un grido che fanno coloro che hanno bisogno di essere ascoltati per poter cambiare qualcosa. Ci troviamo a marzo, che per definizione è il mese delle donne, con l’8 marzo che viene festeggiato per ricordare le conquiste sociali e politiche delle donne, ma anche per sottolineare quante discriminazioni sociali affliggono ancora il gentil sesso in tutto il mondo. Una disparità di diritti che, secondo le fonti ONU, potrebbe essere cancellata solo entro il 2030. IntantoLeggi tutto
matrimoni precoci

Pubblicato il 12 marzo, 2018Da Milena Pennese

Matrimoni precoci in calo ma la strada è ancora lunga

I matrimoni precoci nel mondo sono finalmente in diminuzione. Negli ultimi 10 anni la percentuale di donne date in sposa a uomini più grandi è scesa del 15%. A dare questa confortante notizia è stata l’Unicef che ora stima il numero totale di ragazze sposate da bambine a 12 milioni l’anno. Sono numeri importanti, soprattutto se consideriamo che attualmente si è verificata una riduzione globale complessiva di 25 milioni di matrimoni in meno rispetto a quelli previsti un decennio fa. Nella nota dell’Unicef leggiamo che però per porre fine aLeggi tutto
forum disuguaglianze

Pubblicato il 7 marzo, 2018Da Lucrezia Buccella

Associazioni riunite per un Forum contro le disuguaglianze

Secondo Joseph Stiglitz, premio Nobel per l’economia, quella della disuguaglianza è una scelta politica. Sullo stesso pensiero nasce il “Forum disuguaglianze diversità”, presentato nei giorni scorsi a Roma, nella Fondazione Lelio e Lisli Basso. L’Italia in questi ultimi anni è una delle protagoniste in merito a disuguaglianze, ad esempio la disuguaglianza di reddito che è aumentata notevolmente, oppure per il fatto che è stata proclamata lo Stato più inefficiente d’Europa durante la crisi economica. «Bisogna smettere di pensare che l’aumento delle disuguaglianze sia l’effetto inevitabile di cambiamenti fuori dal nostroLeggi tutto
tutori volontari

Pubblicato il 1 marzo, 2018Da Redazione

Tutori volontari: in Puglia la prima banca dati d’Italia

Una banca dati aggiornata in grado di ottimizzare tempi e risorse. È questa l’iniziativa promossa in Puglia in relazione ai tutori volontari di minori stranieri non accompagnati, la figura istituita nel 2017 con la Legge Zampa di cui abbiamo più volte parlato, anche intervistando l’Autorità  Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Filomena Albano (leggi l’articolo). La banca dati è stata presentata nei giorni scorsi a Bari, in occasione della prima assemblea regionale dei tutori volontari radunati da tutta la Puglia, e consentirà di avere sempre aggiornato l’elenco degli adolescenti in cerca di assistenza eLeggi tutto
divario salariale freccia

Pubblicato il 28 febbraio, 2018Da Antonella Luccitti

Divario salariale: quando portare la gonna è un problema

“Volevo i pantaloni”. Era questo il titolo di un libro di Lara Cardella prima, di un film diretto da Maurizio Ponzi poi, che ha rappresentato un cult sia in Italia che all’estero alla fine degli anni 80. Il libro e la successiva pellicola raccontavano la storia di un’adolescente vittima del maschilismo della sua famiglia e del paese siciliano in cui viveva, ma soprattutto del disagio provocatole da tali restrizioni mentali e culturali. Sono trascorsi quasi 30 anni da quel successo ma ancora oggi “indossare la gonna” in Italia non èLeggi tutto
diseguaglianze

Pubblicato il 28 febbraio, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

L’assordante silenzio sulle diseguaglianze

Le diseguaglianze hanno assunto dimensioni estreme. Oxfam ha fornito dati aggiornati pochi giorni prima del Forum economico mondiale di Davos. “L’82% dell’incremento di ricchezza netta registratosi tra marzo 2016 e marzo 2017 è andato all’1% più ricco della popolazione globale, mentre a 3,7 miliardi di persone che costituiscono la metà più povera del mondo non è arrivato un solo centesimo”. E in Italia? “A metà 2017 il 20% più ricco degli italiani deteneva oltre il 66% della ricchezza nazionale netta, il successivo 20% ne controllava il 18,8%, lasciando al 60%Leggi tutto