diritti Tag

libertà di stampa
5 agosto 1735 – Negli Stati Uniti nasce il concetto di “libertà di stampa“, un diritto che successivamente viene sancito anche nella Costituzione. Tutto ruota intorno a una sentenza emanata nell’estate del 1735 e relativa al caso “Zenger / governatore coloniale di New York“.  La vicenda inizia quando il governatore Cosby, all’indomani della pubblicazione sul periodico New York Weekly di una serie di pezzi satirici che lo vedono protagonista, chiede all’editore John Peter Zenger di fare il nome dell’autore dei pezzi. Al suo rifiuto, l’editore finisce in carcere, ma tieneLeggi tutto
unicef
Nei Paesi ricchi non tutti se la passano bene, soprattutto i bambini: dieci anni di crisi economica hanno lasciato il segno nelle società dei Paesi ad alto reddito (UE e area OCSE), e oggi un bambino su 5 vive in condizioni di povertà rispetto alla media dei coetanei e addirittura 1 su 8 affronta difficoltà ad ottenere un’alimentazione adeguata. A denunciarlo è Unicef che nelle scorse settimane ha lanciato una nuova campagna video per sensibilizzare sul problema. I risultati nell’analisi comparativa tra 41 Stati sono pubblicati nel rapporto “Costruire ilLeggi tutto
Stalking
Da settembre in molti casi per estinguere il reato di stalking basterà pagare un risarcimento. Il grido d’allarme arriva dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, che tornano a sollevare il caso già denunciato nei mesi passati. La denuncia delle sigle sindacali arriva alla vigilia dell’entrata in vigore della riforma del sistema penale, in programma domani 3 agosto, che prevede un articolo avente ad oggetto l’estinzione di alcuni reati a seguito di condotte riparatorie. Tra questi reati c’è proprio lo stalking che affligge la vita di moltissime persone e che, inLeggi tutto
freccia troglodita

Pubblicato il 26 luglio, 2017Da Antonella Luccitti

L’accoglienza non è una cosa per trogloditi

Cos’hanno in comune gli animali e i gay? Una domanda assurda, penserete voi, che non ha alcuna logica e nessun nesso. Eppure questa settimana c’è stato qualcuno che ha avuto il coraggio di assimilare le due “categorie” in quanto sgradite allo stesso modo nella sua struttura turistica. L’ignobile episodio ha visto protagonista una coppia di uomini alle prese con la prenotazione di un soggiorno in una casa-vacanze della costa vibonese, in Calabria. Dopo aver adocchiato su un sito di prenotazioni online la struttura, che sembrava perfetta per il loro soggiorno, i dueLeggi tutto
Paolo Borsellino

Pubblicato il 19 luglio, 2017Da Redazione

Lettera aperta a Paolo Borsellino

Era il 19 luglio 1992 quando la mafia, a pochi mesi dall’uccisione del giudice Giovanni Falcone, di sua moglie Francesca Morvillo e degli uomini della sua scorta, faceva brillare altro tritolo, questa volta per spezzare per sempre la vita di Paolo Borsellino. A distanza di 25 anni da quella tragica e indimenticabile pagina di storia, proponiamo una lettera aperta indirizzata proprio al giudice Borsellino dalla professoressa Elisabetta Barbuto del Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani. Caro Dott. Borsellino, un altro anno è passato. Un’altra pagina del grande libro della vita eLeggi tutto
bambini che giocano a palla

Pubblicato il 17 luglio, 2017Da Redazione

Il gioco è una cosa seria

Giocare a palla nei parchi non si può! Fa discutere l’ordinanza che nei giorni scorsi è stata emessa dal sindaco di un Comune costiero abruzzese, Alba Adriatica, per tutelare la “pubblica tranquillità”. E non è né il primo né probabilmente l’ultimo provvedimento emesso in Italia per limitare un’attività, il gioco all’aperto dei più piccoli appunto, che dovrebbe essere invece incentivata in ogni sua forma. Ma alla tutela dei diritti bambini chi ci pensa? A tal proposito vi proponiamo la riflessione scritta per Felicità Pubblica da Francesco Salvatore, esperto di diritti dell’infanzia che da oltreLeggi tutto
sud sudan
«Nel Sud Sudan è in corso una delle più gravi crisi umanitarie degli ultimi tempi: sono quasi un milione gli sfollati nella regione di Equatoria, mentre continuano impunite le uccisioni di civili e le violenze su donne e bambine». E’ questo il grido d’allarme lanciato da Amnesty International in merito alla grave situazione che da tempo ormai attanaglia lo Stato africano. Anche noi di Felicità Pubblica avevamo acceso, nel nostro piccolo, i riflettori su questo dramma proponendo a voi lettori un’intervista al padre comboniano che opera in loco Daniele Moschetti (leggi l’articolo).Leggi tutto
gay matrimonio germania

Pubblicato il 30 giugno, 2017Da Redazione

Germania: via libera ai matrimoni gay

30 giugno 2017. Una giornata storica per gli omosessuali tedeschi che da questo momento in poi potranno vedere riconosciuti i loro matrimoni al pari delle coppie etero. Il Bundestag tedesco ha approvato, infatti, a maggioranza, il matrimonio anche per i gay. Hanno votato sì 393 deputati, hanno scelto per il no in 226 e 4 si sono astenuti. A votare contro anche la cancelliera Angela Merkel secondo la quale “per me il matrimonio è fondamentalmente un’unione fra uomo e donna, e per questo ho votato contro”. Eppure nei giorni scorsiLeggi tutto
tibeb girls
Amore, pazienza e giustizia. Tre parole fondamentali per ogni società e soprattutto per quei Paesi in cui purtroppo i diritti sono ancora un lontano miraggio per gran parte della popolazione. Come accade ad esempio in Etiopia dove le bambine e le ragazze purtroppo hanno ancora grandi difficoltà nel veder riconosciuto il loro diritto di studiare, o di curarsi, o ancora di poter prendere decisioni in merito al loro futuro in totale autonomia. Per loro arrivano 3 eroine – Fikir, Tigist e Fiteh, appunto amore, pazienza e giustizia – che hannoLeggi tutto
prostituzione
Troppo spesso nella nostra società siamo abituati a vedere le prostitute come una piaga sociale da debellare, come un problema di decoro urbano, decenza, morale. Ma quanti di noi si fermano a riflettere che ci troviamo di fronte a delle ragazze che molto spesso sono state trascinare sulla strada con l’inganno e la violenza, dopo aver creduto in un futuro migliore. E’  questo il senso del video lanciato in questi giorni dall’associazione umanitaria On the Road, che da anni si occupa di contrastare il fenomeno della tratta e di dareLeggi tutto