democrazia Tag

Pubblicato il 10 luglio, 2018Da Maria Pia Rana

Favorire l’inclusione dei disabili: that’s the question

Il 5 luglio nella Sala Caduti di Nassirya del Senato si è tenuta un’interessante conferenza stampa dal titolo “Disabilità: orgoglio o pregiudizio?” che ha rilanciato il tema della disabilità e come superare la quotidiana violazione dei diritti di una larga parte di cittadini in Italia. Istituzioni e rappresentanti della società civile hanno affrontato questa tematica in vista del Disability Pride, manifestazione in programma il 15 luglio a Roma, ribadendo la necessità di abbattere non solo le barriere architettoniche, ma anche quelle culturali, legislative e soprattutto economiche per favorire l’inclusione delle persone con disabilità. I lavori sono stati aperti dal senatore EdoardoLeggi tutto
Aung-San-Suu-Kyi
19 giugno 1945 –  A Rangoon, in Birmania, nasce Aung San Suu Kyi, attivista per i diritti umani, figlia del generale Aung San, politico birmano assassinato nel 1947 da avversari di partito. Dopo la laurea in Filosofia, Scienze Politiche ed Economia ad Oxford, Aung San Suu Kyi comincia a lavorare nelle Nazione Unite, esperienza che ne rafforza gli ideali di democrazia e libertà. Non a caso, nel 1990 fonda la Lega Nazionale per la Democrazia con cui nel 1990 vince le elezioni, avendo in tal modo diritto alla carica diLeggi tutto
Evita Peron

Pubblicato il 7 maggio, 2018Da Redazione

Nasce Evita Peròn, orgoglio e simbolo dell’Argentina

7 maggio 1919 – Nasce a Los Toldos, nella pampa argentina, Maria Eva Duarte de Peròn, meglio conosciuta semplicemente come Evita Peròn. Figlia di una famiglia che versa in condizioni di difficoltà economiche, a soli 15 anni si trasferisce nella capitale Buenos Aires per coltivare le sue passioni, che sono la musica e la recitazione. Qui raggiunge presto una notevole fama e incontra e sposa Juan Domingo Peròn, che diventerà successivamente il presidente dell’Argentina. Ma prima che questo si verifichi, la giovane prende rapidamente coscienza del mondo politico da cuiLeggi tutto
Alessandro Manzoni
7 marzo 1785 – A Milano nasce Alessandro Manzoni, tra i massimi esponenti della letteratura italiana nonché modello per l’utilizzo di una lingua nazionale che avrebbe successivamente ispirato i suoi successori. Manzoni è collocato tra i romantici, ma della sua formazione illuminista conserva gli ideali di democrazia e giustizia, armonizzati con la fede cattolica. I rapporti con gli intellettuali francesi e i liberali napoletani lo inducono a riflettere sul concetto di “popolo”, vittima delle oppressioni dei poteri forti. Queste pulsioni, insieme liberali e democratiche, trovano risposta nel cattolicesimo da cui,Leggi tutto
costituzione americana
4 marzo 1789 – Entra ufficialmente in vigore la Costituzione degli Stati Uniti d’America, la Carta fondamentale della federazioni degli Stati americani nata dalla rivoluzione delle colonie britanniche nel XVIII secolo. Si tratta in assoluto della prima Costituzione scritta, figlia della necessità di dar vita a un Governo centrale in grado di intervenire sui dissensi tra gli Stati che si erano dichiarati indipendenti nel luglio 1776. Attraverso la Costituzione si istituisce quindi una repubblica federale di tipo presidenziale e, fatto ancora più importante considerata l’epoca, viene sancita la sovranità popolareLeggi tutto
Scadenza: 16 aprile 2018. Fratellanza tra i popoli, libertà e giustizia sociale sono i temi trattati dalla XIV edizione del Premio nazionale intitolato a Giacomo Matteotti. Il premio, indetto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’annualità 2018, assegnerà ricompense a quelle opere che rappresenteranno e illustreranno gli ideali che hanno ispirato la vita di Giacomo Matteotti. Grande uomo politico e giornalista, Matteotti aveva una limpida idea di socialismo, di democrazia, di libertà, di rispetto del Parlamento, ideali che ancora oggi rivestono un’attualità da non sottovalutare. L’uguaglianza di tutti i cittadini senza distinzione di sessoLeggi tutto
Assemblea costituente spagnola

Pubblicato il 15 dicembre, 2017Da Redazione

La Spagna dal franchismo alla democrazia

15 dicembre 1976 – La Spagna, dopo un referendum popolare che di fatto conferma la monarchia, dà vita in realtà, passando attraverso un percorso storicamente chiamato periodo di transizione, a tutte le misure che rendono il Paese l’ultimo Stato europeo a diventare democratico, ma in una maniera molto originale se confrontata con la storia democratica delle altre nazioni. Infatti, la Spagna conquista la democrazia senza alcuna rivoluzione o guerra, senza nessuno spargimento di sangue. Un passaggio quasi fisiologico, da un sistema totalitario – il franchismo – a uno pluralista. UnaLeggi tutto
freccia catalogna

Pubblicato il 4 ottobre, 2017Da Antonella Luccitti

Rivolta in Catalogna: torti e ragioni

Questa settimana, come è giusto che sia per un portale come il nostro che si occupa di diritti, parliamo di Spagna e di Catalogna. Eh, sembra facile! Già è complesso occuparsi di problemi interni al nostro Paese, figuriamoci quando si tratta di “ficcare il naso” in casa di altri. E non soltanto perché la conoscenza dei fatti attuali e storici è senza dubbio minore rispetto a quella che si ha della nazione in cui si è nati e cresciuti, ma soprattutto perché è completamente diversa la percezione degli accadimenti eLeggi tutto