cibo Tag

Le diseguaglianze della fame

Pubblicato il 21 ottobre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Le diseguaglianze della fame

Nell’editoriale di questa settimana abbiamo ricordato la solenne Dichiarazione di Bergamo dei ministri e dei rappresentanti di Italia, Francia, Germania, Giappone, Canada, Regno Unito, Stati Uniti, Unione Europea, Fao e Unione Europea: è necessario portare “cinquecento milioni di persone fuori dalla fame entro il 2030 attraverso impegni concreti dei 7 Paesi”. Speriamo sia così. Intanto l’Indice Globale della Fame (GHI) 2017, redatto da IFPRI (International Food Policy ResearchInstitute)in collaborazione con Concern Worldwide (agenzia umanitaria di origine irlandese) e Welthungerhilfe (ong tedesca) e curato da Cesvi (Cooperazione e sviluppo) nella sua edizione italiana, fornisce questi dati: ilLeggi tutto
freccia alimentazione

Pubblicato il 18 ottobre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Conflitti, cambiamenti climatici e diritto all’alimentazione

Due giorni fa abbiamo celebrato la Giornata mondiale dell’alimentazione, ricordando la costituzione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), avvenuta il 16 ottobre 1945. Il tema dell’anno è “Cambiare il futuro della migrazione. Investire nella sicurezza alimentare e nello sviluppo rurale”. Qualche riflessione per prendere atto della drammaticità della situazione reale, per comprendere gli impegni della “grande” politica e, infine, ascoltare una voce profetica. Del primo aspetto si fa carico Oxfam Italia ricordando la situazione della regione del Lago Ciad – l’area di confine tra Nigeria, Niger, Camerun eLeggi tutto
Kenya
Save the Children e Unicef tornano a parlare di Africa e della drammatica situazione che riguarda attualmente il Kenya dove 73.000 bambini «sono gravemente malnutriti» a causa della siccità che naturalmente crea il conseguente problema legato alla carenza di cibo. Dopo un’attenta analisi dei fatti risulta come, ad esempio, nella sola contea di Turkana «i tassi di malnutrizione acuta, la più pericolosa forma di malnutrizione, sono quadruplicati in un solo anno», ma in generale in tutto il Paese la situazione è più che allarmante. Per questa ragione le due organizzazioniLeggi tutto
Dal 2018, attraverso il regolamento europeo 2283/2015 sui nuovi alimenti (o novel food), partirà il commercio di insetti commestibili anche in Italia. Molti a questo punto avranno già provato un moto di disgusto, tuttavia è doveroso spiegare che questo tipo di decisione rientra in un preciso piano di sviluppo sostenibile che una squadra di sociologi dell’università Iulm ha poi deciso di indagare rivolgendo domande dirette agli italiani. Cominciamo col dire che mangiare insetti commestibili è una pratica sostenibile. Parliamo di animali a sangue freddo con una buona efficienza di conversioneLeggi tutto
cibo
Sarà la scienza a salvarci dalla carenza di cibo nel mondo, ripensando i criteri di produzione ed educando a un’alimentazione sana e sostenibile. Almeno questo è quanto afferma in un recente rapporto l’IFST (Istituto per il cibo, la scienza e la tecnologia di Londra) che spiega come siano state particolarmente dannose le scelte incentrate sul mero guadagno economico a scapito delle gravi conseguenze sulla salute dell’ambiente e delle persone. Scienza e tecnologia dovranno dunque correre ai ripari urgentemente, abbattendo tutti gli ostacoli che impediscono le coltivazioni sicure, eque, e sostenibili.Leggi tutto
Cucina mancina

Pubblicato il 2 luglio, 2017Da Redazione

CucinaMancina, per chi mangia in maniera “differente”

Le nuove idee e proposte in fatto di cibo non mancano, soprattutto in un Paese come il nostro dalla grande tradizione, dove è possibile scegliere tra un’incredibile varietà di prodotti. Però cosa succede quando persone con particolari problemi di salute si vedono più o meno costrette a una dieta piuttosto ripetitiva e monotona, tale da non soddisfare più il palato? Proprio partendo da questa domanda è nata CucinaMancina, qualche anno fa quando due startupper pugliesi, Flavia Giordano e Lorenza Dadduzio, decisero di dar vita a una community di persone che,Leggi tutto

Pubblicato il 17 giugno, 2017Da Redazione

Foto di Ali Saifaldeen

biodiversità

Pubblicato il 22 maggio, 2017Da Redazione

Biodiversità sempre più minacciata, questa la situazione

Oggi è la Giornata mondiale della biodiversità, un’occasione per ricordare che difendere questa naturale risorsa significa salvare il nostro Pianeta. I numeri attuali ci dicono che le cose vanno molto male: l’abbondanza di specie è scesa del 40% tra il 1970 e il 2000, gli uccelli selvatici sono ad alto rischio di estinzione perché se un decennio fa erano in 40 le specie ad essere minacciate, oggi sono 68. Non tutelare adeguatamente la biodiversità ha ripercussioni gravi anche sulla nostra salute e sul cibo. In Italia, nell’ultimo secolo, il datoLeggi tutto
mensa solidale teramo

Pubblicato il 18 maggio, 2017Da Redazione

Teramo: una mensa solidale grazie agli studenti universitari

Recuperare i pasti già pronti e non consumati per metterli a disposizione di persone meno abbienti e allo stesso tempo dare agli studenti un’occasione di crescita personale attraverso un’esperienza di volontariato. Sono questi i fondamenti dell’iniziativa promossa dall’Azienda per il diritto agli studi (Adsu) di Teramo che da questa settimana ha dato via alla “Mensa solidale”. L’iniziativa, presentata nei giorni scorsi nel capoluogo teramano dall’Adsu e dalla cooperativa Blue Line che si occuperò del servizio, ruota intorno ai temi dell’integrazione sociale e della lotta agli sprechi alimentari. L’idea è semplice.Leggi tutto
Italiani a tavola
In Italia più di 5 milioni di persone vivono in una condizione di assoluta povertà alimentare, vale a dire che non possono permettersi di superare una spesa complessiva che superi una certa soglia standard ritenuta accettabile. Questo quanto venuto fuori  in occasione dell’inaugurazione di Tuttofood, la rassegna specializzata di Fiera di Maggio che andrà avanti fino all’11 di questo mese, attraverso una ricerca Censis sul modo di mangiare degli italiani. Si tratta di una crescita, quella relativa ai nuovi affamati, che negli ultimi 10 anni è andata incontro a unLeggi tutto