censis Tag

Censis
In base a una ricerca Censis – “ Il valore dell’automedicazione” – presentata al ministero della Salute emerge un dato piuttosto inquietante: almeno 15 milioni di italiani, quest’anno, hanno cercato sul Web soluzioni a piccoli e medi disturbi di salute, incappando in 8,8 milioni in autentiche fake news. Nella trappola sono finiti ben 3,5 milioni di genitori che hanno seguito quanto la Rete consigliava di fare in caso di mal di testa, raffreddore ed altri disturbi. Leggendo “Il valore dell’automedicazione” ci rendiamo presto conto della gerarchia stabilita dagli italiani quandoLeggi tutto
freccia rancore

Pubblicato il 6 dicembre, 2017Da Antonella Luccitti

Italiani smettiamola di provare tutto questo rancore!

Ognuno costruisce il suo sistema di piccoli rancori irrazionali, di cosmi personali scordando che poi infine tutti avremo due metri di terreno. Quanta verità in questa frase di una delle canzoni a mio avviso più belle di Francesco Guccini. C’è un sentimento peggiore del rancore? Probabilmente no. Il rancore, infatti, ci logora dentro senza risolvere i nostri problemi, ci rende più duri, astiosi, sospettosi e irascibili rendendo la nostra vita più triste, spesso senza alcun motivo. Eppure sembra proprio che nel nostro Paese le persone animate dal rancore siano piùLeggi tutto
televisione

Pubblicato il 4 ottobre, 2017Da Redazione

Dalla televisione a internet: così sono cambiati i giovani

Negli anni Sessanta era comprensibilmente la televisione a influenzare le scelte e gli stili di vita delle persone e spesso le argomentazioni venivano chiosate con “lo ha detto la tv”. Basta, finito, poche possibilità di replica. Oggi le cose sono notevolmente cambiate. I Millennials – i nati tra gli anni ’80 e il 2000 – hanno messo da parte il telecomando a vantaggio di mouse e tastiera, con il chiaro risultato che oggi è internet il contenitore in cui riversare l’immaginario collettivo. Non a caso i sociologi del Censis parlanoLeggi tutto
la banca delle visite
La crisi economica che durante gli ultimi anni ha dovuto affrontare il nostro Paese ha avuto risvolti piuttosto tristi che sono stati pagati anche in termini di salute. Stando agli ultimi dati Censis, infatti nel 2016, sarebbero stati ben 11 milioni gli italiani che hanno dovuto rinunciare a cure o visite specialistiche per problemi economici. È partendo da questo dato di fatto che è nata una nuova e bella realtà, la “Banca delle visite”, una piattaforma web che funziona da portafoglio per le donazioni da parte dei privati e delleLeggi tutto
Italiani a tavola
In Italia più di 5 milioni di persone vivono in una condizione di assoluta povertà alimentare, vale a dire che non possono permettersi di superare una spesa complessiva che superi una certa soglia standard ritenuta accettabile. Questo quanto venuto fuori  in occasione dell’inaugurazione di Tuttofood, la rassegna specializzata di Fiera di Maggio che andrà avanti fino all’11 di questo mese, attraverso una ricerca Censis sul modo di mangiare degli italiani. Si tratta di una crescita, quella relativa ai nuovi affamati, che negli ultimi 10 anni è andata incontro a unLeggi tutto
Tra i giovani ci sono anche gli Eet (Employed-Educated and Trained)

Pubblicato il 30 novembre, 2016Da Valerio Roberto Cavallucci

Tra i giovani ci sono anche gli Eet (Employed-Educated and Trained)

C’è anche qualche buona notizia che riguarda i giovani. Ce la fornisce un recente rapporto sul lavoro elaborato da Censis e Confcooperative.  I giovani titolari d’impresa sono 175.000, di cui il 24,7% nel Nord-Ovest, il 15,7% nel Nord-Est, il 18,5% al Centro e il 41,1% nel Mezzogiorno. «Gli Eet (Employed-Educated and Trained), quelli che ce la fanno – ha detto Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera – sfruttano le competenze acquisite e guardano all’attività d’impresa, ragazzi che hanno investito in istruzione e vinto il timore di mettersi in gioco». «A questiLeggi tutto
non-passarci-sopra

Pubblicato il 27 ottobre, 2016Da Redazione

Non passarci sopra, fermati e ascolta

C’è tempo fino al 4 novembre per non perdere la mostra “Non passarci sopra”, cominciata in occasione della chiusura del Giubileo della misericordia. Organizzata dal Censis in collaborazione con BNL e curata da Giulio De Rita, si tratta di un allestimento originalissimo: sul pavimento 100 immagini per raccontare lo stesso numero di storie, disagio e solidarietà. Una grandissima infografica di 350mq negli spazi della stazione Tiburtina di Roma. Il titolo della mostra – “Non passarci sopra” – ci sembra pertanto azzeccatissimo là dove viene chiesto di soffermarsi ad ascoltare certeLeggi tutto
indagine-censis
Un’indagine del Censis rivela un’Italia che fa sempre più fatica a far quadrare i conti per ciò che riguarda il carrello della spesa. Il 12% delle famiglie è stata costretta ad operare tagli drastici sugli alimenti e, di conseguenza, si è creato un vero e proprio divario tra coloro che – benestanti – possono permettersi l’acquisto di ogni varietà di cibo e, gli altri – soprattutto pensionati – che sono costretti a ridurre l’acquisto di prodotti importanti come pesce e frutta in modo particolare. Un cambiamento delle abitudini alimentari nonLeggi tutto
cultura dell'innovazione

Pubblicato il 19 ottobre, 2016Da Valerio Roberto Cavallucci

Qual è il “sentiment” collettivo nei confronti dell’innovazione?

La settimana scorsa abbiamo parlato del Rapporto Cotec 2016 “Italia, CheFuturo! Gli italiani e la cultura dell’innovazione” soffermandoci sulle riflessioni del presidente del Censis, Giuseppe De Rita. Oggi vorremmo provare a illustrare, in sintesi, i risultati dell’indagine che ha interessato un campione statistico di oltre 3.000 unità. Qual è il “sentiment” collettivo nei confronti dell’innovazione? Qual è la “propensione del corpo sociale, nei suoi diversi segmenti, ad aderire agli schemi nuovi che vanno affermandosi nei diversi campi di azione” (De Rita)? Abbiamo provato a rispondere a questi interrogativi utilizzando l’anteprima dellaLeggi tutto
Gli italiani e la cultura dell’innovazione

Pubblicato il 12 ottobre, 2016Da Valerio Roberto Cavallucci

Gli italiani e la cultura dell’innovazione

Le prime anticipazioni sono state comunicate a giugno scorso a Milano, in occasione dell’Edison Innovation Week; la presentazione del documento definitivo ha avuto luogo solo pochi giorni fa. Parliamo del Rapporto Cotec 2016 “Italia, CheFuturo! Gli italiani e la cultura dell’innovazione”. Giunto dopo le prime tre edizioni del 2009, 2010 e 2011, il Rapporto 2016 è stato supervisionato dal professor Riccardo Viale e dal giornalista Riccardo Luna, curato e realizzato dal Censis e sponsorizzato da CheBanca! Forse non tutti sanno che la Fondazione per l’Innovazione Tecnologica Cotec è stata costituitaLeggi tutto