assistenza Tag

Ca' Nostra

Pubblicato il 13 novembre, 2017Da Milena D'Aquila

Ca’ Nostra: il modello di coabitazione per anziani diventa un film

E’ stato presentato nei giorni scorsi, al cinema Astra di Modena, il film-documentario «Ca’ Nostra» del regista Cristiano Regina. La pellicola partecipa all’ottava edizione del doc-festival Modena Viaemili@ e racconta come trascorrono le giornate tre anziani, affetti dall’Alzheimer, che hanno scelto di aderire a un nuovo modello di coabitazione ampliamente diffuso nei Paesi del nord Europa ma del tutto nuovo in Italia. Ca’ Nostra, questo il nome dell’inedita esperienza di welfare da cui Regina ha tratto il titolo per la sua fatica, nasce proprio a Modena ed è una formulaLeggi tutto
Piano globale di azione sulla demenza
L’Organizzazione mondiale della sanità è stata molto chiara: la demenza è un problema molto serio e per affrontarlo serve una risposta da parte della salute pubblica decisa e coesa. Per questo l’Oms ha lanciato “il Piano globale di azione sulla demenza 2017-2025”. La prima richiesta dell’Organizzazione è facilmente intuibile: gli Stati devono raggiungere obiettivi precisi, diffondere informazioni, attuare strategie di riduzione di rischi, migliorare la diagnosi e l’assistenza, procedere con la ricerca scientifica e per ultimo, ma non per ordine di importanza, tutelare i familiari e i caregiver, che ricordiamo,Leggi tutto
caregiver

Pubblicato il 11 maggio, 2017Da Redazione

Caregiver da tutta Italia a Roma: «Siamo soli da 20 anni»

Ieri è sceso in piazza, a Roma, un intero popolo di inascoltati, troppo spesso sono lasciati soli dallo Stato e dalle istituzioni, in perenne attesa di una qualche forma di riconoscimento giuridico. Sono i “Caregiver”, così come vengono chiamati quei più di 3 milioni di italiani che ogni giorno si prendono cura di figli non autosufficienti, genitori o parenti anziani o malati e lo fanno potendo contare solo ed esclusivamente sulle loro forze. In molti hanno dovuto rinunciare al proprio lavoro per amore dei figli o del genitore anziano, altriLeggi tutto
anziani auser
Numeri importanti e soprattutto in crescita quelli che fotografano l’ottimo stato di salute del volontariato Auser, associazione per l’invecchiamento attivo. In occasione del IX Congresso nazionale svoltosi a Salerno, l’associazione ha presentato per il secondo anno consecutivo il suo bilancio sociale che evidenzia come siano cresciute le ore di volontariato, che superano i 7milioni e 400mila, ma anche le persone coinvolte nelle attività associative e di volontariato, che arrivano a quota 624.687, e i presidi territoriali che raggiungono la cifra di 1543. «Il bilancio sociale», sottolinea il presidente Enzo Costa,Leggi tutto
umanamente-big
Conosciamo tutti, almeno per sentito dire, l’attività del gruppo Allianz, uno dei maggiori operatori finanziari al mondo con sede a Monaco di Baviera, leader nel settore assicurativo, attivo in decine di paesi con circa 150 mila dipendenti e più di 80 milioni di clienti.  Anche in Italia la presenza Allianz è di tutto riguardo, con 5.500 dipendenti e una rete diffusa di agenti, collaboratori e promotori finanziari, e con diverse società operative: Allianz S.p.A., Antoniana Veneta Popolare Assicurazion, Antoniana Veneta Popolare Vita, CreditRas Assicurazioni, CreditRas Vita, Genialloyd. Certamente meno notaLeggi tutto
Anziani, persone “a tutto tondo”

Pubblicato il 7 marzo, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Anziani, persone “a tutto tondo”

Ne abbiamo scritto più volte ma il tema merita la massima attenzione. Ci riferiamo alle condizioni di vita degli anziani. L’occasione è data dalla pubblicazione della ricerca Auser dal titolo “Domiciliarità e Residenzialità per l’invecchiamento attivo”. “Si tratta di un documento dai contenuti molto importanti, con dati che scattano la fotografia di un’Italia che mostra segni di debolezza nei confronti dell’assistenza agli anziani. Un discorso che contempla servizi, risorse e carenza di posti letto nelle strutture di accoglienza, in relazione alla profonda fase di cambiamento demografico alla quale stiamo andando incontro” (leggi l’articolo). QuestaLeggi tutto
Il Bosco Incantato accoglie le famiglie dei bimbi ricoverati all'Ospedale Buzzi di Milano
Un insieme di spazi concepiti appositamente per rendere meno pesante, per le famiglie dei piccoli pazienti ricoverati, la permanenza all’Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi di Milano. Si tratta del progetto “Il Bosco Incantato” realizzato grazie a 260.000 euro finanziati da Fondazione Vodafone Italia nell’ambito dell’iniziativa “Ricarica Insieme” attraverso cui i Clienti Vodafone hanno dato il loro contribuito ai progetti della Fondazione per l’assistenza e la cura dei bambini, e al coordinamento e supporto operativo di Fondazione Arché Onlus e dell’Associazione OBM Ospedale dei Bambini Milano Buzzi Onlus. L’Ospedale ogni annoLeggi tutto
Nella stazione di Napoli Gianturco ha aperto un centro polifunzionale sociale
Alla periferia ovest di Napoli, in un quartiere come quello di Gianturco dove vige il degrado e l’abbandono, nell’edificio della stazione ferroviaria è sorto un centro polifunzionale sociale che svolge attività per gli anziani, le famiglie e i minori a rischio. I locali, da tempo inutilizzati, sono stati concessi dalla Rete ferroviaria Italiana (RFI) in comodato d’uso gratuito alla Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli e sono stati ristrutturati e arredati grazie anche al sostegno della Fondazione BNL, della Fondazione Terzo Pilastro e di Fondazione con il Sud.Leggi tutto
Alessio d'Aniello (Progetto 5): "Vi racconto le nostre attività e i sogni nel cassetto"
Come ormai ben sapete Felicità Pubblica è sempre pronta ad incontrare le associazioni, le cooperative e tutte le realtà che con impegno operano nel Terzo settore e, più in generale, nel mondo dell’economia civile. Tra i nostri obiettivi c’è, infatti, proprio quello di “scovare” le buone prassi e raccontarle con la speranza di contribuire, nel nostro piccolo, alla crescita della società in cui viviamo. Oggi vi presentiamo, dunque, la cooperativa sociale Progetto 5 di Arezzo, proponendovi la nostra intervista al direttore Alessio d’Aniello. Quando nasce la cooperativa Progetto 5, da cosa prende ilLeggi tutto
progetto arca onlus

Pubblicato il 24 gennaio, 2017Da Redazione

Progetto Arca Onlus: il corto sull’assistenza ai senza tetto

Permettere al pubblico di immedesimarsi nella difficile vita dei senza tetto ma anche offrire una finestra sull’incessante lavoro portato avanti dai volontari di Progetto Arca Onlus per assisterli. E’ l’obiettivo del cortometraggio “Dalla strada all’accoglienza“, girato da Bedeschifilm e dall’Organizzazione. Il video è realizzato in 3D (spostando il mouse sullo schermo si ha una panoramica a 360 gradi) e ripercorre le tappe fondamentali dell’attività dei volontari rivolta alle persone senza dimora, dal primo soccorso in strada all’arrivo nel Centro di accoglienza. Il tutto grazie all’ausilio di Mauro, un attore oggiLeggi tutto