america Tag

Bartolomé-De-Las-Casas
17 luglio 1566 – Muore Bartolomé de Las Casas, missionario domenicano che aveva dedicato la sua vita in difesa dei diritti degli indios in America. Dal 1512, anno in cui prende gli ordini, comincia la sua opera di predicazione, denunciando sistematicamente tutti i soprusi commessi dai popoli conquistatori. Tuttavia, le sue parole non fermano l’arroganza dei violenti, così il missionario decide di spostare la sua battaglia sul terreno della politica. Infatti, nel 1516 viene nominato procuratore universale e protettore degli indios e mette per iscritto le sue idee, improntate suLeggi tutto
dazi

Pubblicato il 13 aprile, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

Dazi, potere e paura

Doveva essere la guerra di Trump contro tutti e invece, per il momento, è solo (si fa per dire) la guerra commerciale tra Trump e la Cina. Parliamo dei dazi, ovviamente. I primi annunci hanno riguardato la tutela dell’acciaio e dell’alluminio americani contro la concorrenza estera, dovunque essa provenisse. Poi i provvedimenti si sono fatti più selettivi. L’Europa, già pronta alle contromisure, ne è uscita indenne. Durissimo, invece, lo scontro con la Cina. Ma facciamo un passo indietro. Cosa sono i dazi doganali? In realtà si tratta di strumenti antichi.Leggi tutto
freccia armi america

Pubblicato il 28 marzo, 2018Da Antonella Luccitti

I giovani americani dicono basta alle armi: era ora!

Ci sono manifestazioni che condividiamo, altre sulle quali non siamo d’accordo, e poi ci sono le manifestazioni giuste, quelle che riempiono il cuore di speranza, quelle alle quali vorresti partecipare anche se ti trovi a 7.300 km di distanza. Il corteo che nei giorni scorsi si è svolto a Washington è esattamente uno di queste. Oltre 800mila persone hanno sfilato nella capitale degli Stati Uniti d’America, e altre centinaia di migliaia in altre 836 città americane, per la marcia contro le armi organizzata dopo il massacro avvenuto nella scuola diLeggi tutto
ferrovia sotterranea

Pubblicato il 15 marzo, 2018Da Patrizia Abello

“La ferrovia sotterranea” di Colson Whitehead

Il romanzo “La ferrovia sotterranea” di Colson Whitehead (pubblicato in Italia da Sur), si è aggiudicato il premio Pulitzer per la narrativa 2017. Non appena letto il titolo e il cognome dell’autore, viene in mente il detto “in nomen omen” (per chi non lo sapesse, Whitehead significa “testa bianca”) e come “ferrovia sotterranea” in alcuni libri di storia veniva definita una rete di luoghi sicuri e persone fidate, gestita da abolizionisti, dove gli schiavi neri fuggiti dalle piantagioni degli Stati sudisti dell’America non ancora unita potevano trovare rifugio. L’autore peròLeggi tutto
sacchetti

Pubblicato il 10 febbraio, 2018Da Lucrezia Buccella

I sacchetti di plastica si trasformano in materassi per senzatetto

Sacchetti di plastica, un ferro per uncinetto e tanta solidarietà. Sono questi gli ingredienti principali per realizzare sacchetti lavorati a maglia utilizzati poi per creare materassini. Questa tecnica è nata in una chiesa del Nebraska, ad Ohama, nella quale le signore imparano a trasformare i rifiuti in un aiuto per i senzatetto. In questa piccola fabbrica vengono creati, infatti, materassini resistenti, impermeabili e isolanti per le persone che vivono per strada. Per creare un materassino abbiamo bisogno di una forbice, un bel po’ di buste usate e un ferro daLeggi tutto
we, the people
Anche per il prossimo anno Survival International presenta il calendario We, the people che contiene, per ogni mese, una foto di una comunità indigena diversa. Un semplice strumento per aumentare la consapevolezza sull’importanza dei popoli indigeni e sui loro diritti e che contiene dodici fotografie selezionate attraverso un concorso fotografico. Le fotografie di We, the people in effetti ritraggono molti angoli del Pianeta, transitando per l’America Centrale e quella Meridionale per arrivare all’India e alla Groenlandia, attraversando l’Africa e passando da zone desertiche a zone lussureggianti della giungla fino adLeggi tutto
peso freccia

Pubblicato il 1 novembre, 2017Da Antonella Luccitti

I mass media e il diverso peso delle vite umane

Quanto pesa la vita di una persona? Dipende dalla sua nazionalità. Pensate che io stia dicendo un’assurdità? Eppure, purtroppo, è così e – mi dispiace dirlo – forse lo è anche per voi. Assistiamo ogni giorno impotenti alla morte di centinaia di persone a causa di fame, guerre, carestie, attentanti terroristici o calamità naturali. Ma quante di queste tragedie hanno peso nei mezzi di informazione? Sicuramente poche. Certo non possiamo pensare che i nostri telegiornali o la carta stampata dedichino ogni giorno spazio a ogni evento drammatico che spezza laLeggi tutto
cristoforo-colombo

Pubblicato il 12 ottobre, 2017Da Redazione

Cristoforo Colombo non lo sa ma scopre l’America

12 ottobre 1492 – In pochi non conosceranno una data che ha cambiato la storia. Il navigatore italiano Cristoforo Colombo, dopo circa 30 giorni di navigazione è assolutamente convinto di fare rotta verso l’Asia. È partito da Palos il 3 agosto del 1492 con tre caravelle (Nina, Pinta e Santa Maria). Effettivamente approda in un nuovo continente ma non in quello che si aspettava, in realtà tocca un’isola dell’attuale America Centrale che Colombo battezza San Salvador. Solo più tardi la scoperta di Cristoforo Colombo prenderà il nome di “America”, inLeggi tutto
bambino JR

Pubblicato il 11 settembre, 2017Da Redazione

Il bambino dell’artista JR fa capolino sul muro di Trump

Foto Ansa

Pubblicato il 3 luglio, 2017Da Antonella Luccitti

Foto Ansa