ambiente Tag

la venenta
Ha avuto inizio il progetto “Take Care” della Cooperativa sociale onlus La Venenta con l’allestimento di un apiario, un pollaio contenente 40 galline da uova e un piccolo orto. L’apiario è corredato anche di un laboratorio di smielatura che è stato inaugurato agli inizi del mese di giugno insieme all’allevamento di galline. Ecco quindi che dopo il progetto “BeeMyJob” nato ad Alessandria e sviluppato anche in Calabria e in Emilia Romagna, ora la cooperativa La Venenta punta i riflettori sulla nuova iniziativa “Adotta una gallina” che prevede una specificità legataLeggi tutto
rinnovabili
Come era auspicabile, in Germania è avvenuto uno storico sorpasso: nei primi sei mesi del 2018 le fonti rinnovabili e cioè solare, eolico, idroelettrico e biogas, hanno superato il carbone. Infatti tutte insieme, da gennaio a giugno, le rinnovabili hanno fornito il 36,3% del fabbisogno elettrico di tutto il Paese, mentre il carbone si è fermato al 35,1%. È stata la German association of energy and water industries (Bdew), che ha annunciato la notizia  sottolineando che è la prima volta che il carbone registra questi valori inferiori per un periodoLeggi tutto
zucchero

Pubblicato il 17 luglio, 2018Da Milena Pennese

#Usalazuccheriera, la campagna per non sprecare lo zucchero

La Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi – ha lanciato una nuova campagna per evitare lo spreco delle bustine di zucchero. In effetti, solitamente si apre la bustina, se ne versa il contenuto nel caffè o nel cappuccino e la si appoggia sul piattino. Anzi, molto spesso non la si utilizza nemmeno tutta e, nella maggior parte dei casi, verrà gettata così come si trova nella spazzatura indifferenziata. Ecco quindi che è nata #Usalazuccheriera, al fine di utilizzare la zuccheriera al posto delle bustine. L’Ufficio Studi della Federazione ha infattiLeggi tutto
Fracking

Pubblicato il 15 luglio, 2018Da Milena Pennese

L’Irlanda ha ufficialmente vietato il fracking

L’Irlanda ha assunto una decisione di portata storica vietando ufficialmente il fracking, la tecnica di perforazione del sottosuolo attraverso fratturazione idraulica. Infatti la scorsa settimana il Senato irlandese ha finalmente approvato una legge che ha definitivamente vietato quella tecnica di perforazione, proibendo in pratica la fratturazione idraulica a terra. Legge che è stata firmata il 6 luglio del presidente della Repubblica d’Irlanda Michael Daniel Higgins. L’annuncio è stato scritto in tono entusiasta da Tony McLoughlin del partito popolare Fine Gael spiegando che il Paese si è unito ai soli treLeggi tutto
pesce

Pubblicato il 12 luglio, 2018Da Milena Pennese

Fao: l’Europa non ha più pesce per il resto dell’anno

È stata la Fao a lanciare l’allarme pubblicando un rapporto dal titolo Stato della pesca e dell’acquacoltura mondiale (SOFIA) che conferma la devastazione degli ecosistemi marini e oceanici, con la conseguente carenza abnorme di pesce. Secondo il rapporto, il 33% degli stock globali di pesce è sovrasfruttato e addirittura circa il 60% viene pescato al massimo della capacità. Proprio per questi motivi si calcola che il 9 luglio scorso l’Europa abbia raggiunto quello che viene chiamato il Fish dependence day, e abbia cioè terminato le proprie scorte di pesce eLeggi tutto
Ecomafia

Pubblicato il 11 luglio, 2018Da Milena Pennese

Ecomafia: un disastro che la politica non può più ignorare

Le cifre contenute nel nuovo rapporto di Legambiente – Ecomafia 2018 – dipingono un’Italia devastata da continui reati ambientali. Basti pensare che lo scorso anno si sono contati fino a 84 reati al giorno, per un numero totale di crimini ambientali pari a 30.692. I luoghi dello scempio riguardano in modo particolare le regioni in cui tradizionalmente esiste una forte tendenza malavitosa, e quindi un 44% che si divide tra Campania – il territorio con maggiori illeciti registrati -, Sicilia, Puglia, Calabria e Lazio. Tuttavia numerosi reati ambientali sono statiLeggi tutto
indigeni

Pubblicato il 10 luglio, 2018Da Patrizia Abello

Gli indigeni amazzonici Yanomami sono minacciati dal morbillo

La tribù amazzonica degli indigeni Yanomami è minacciata da un’epidemia di morbillo. È stato Survival International   – il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni – a lanciare l’allarme, chiedendo alle autorità venezuelane di intervenire con urgenza per fornire assistenza medica alle comunità di questi indigeni: «Se non saranno adottate al più presto misure d’emergenza, questa devastante epidemia potrebbe uccidere centinaia di indigeni». Le tribù degli Yanomami vivono in relativo isolamento nelle foreste pluviali al confine tra Brasile settentrionale e Venezuela meridionale, lontane dalla società moderna e da unLeggi tutto
pneumatici
Ha avuto inizio la sperimentazione su strada di un nuovo progetto – “da Gomma a Gomma” – avviato tre anni fa da Eco Tyre, che prevede il riciclo di vecchi pneumatici il cui smaltimento sarebbe quantomeno complicato e difficile. Eco Tyre è il primo consorzio italiano per numero di soci nella gestione di pneumatici fuori uso (Pfu) e il secondo per quantitativi trattati; in collaborazione con alcuni soci e fornitori esterni ha messo a punto un procedimento particolarmente innovativo. Infatti il processo permette di utilizzare la gomma triturata, proveniente direttamenteLeggi tutto
Comuni ricicloni

Pubblicato il 30 giugno, 2018Da Milena Pennese

Aumentano i Comuni ricicloni, questa la situazione in Italia

Ottime notizie arrivano dal dossier annuale di Legambiente Comuni ricicloni, ormai giunto alla sua 25^ edizione: nel nostro Paese sono più di 500 i Comuni “rifiuti free”, vale a dire le città in cui la raccolta differenziata funziona bene. Si denota subito un netto miglioramento rispetto allo scorso anno, quando i Comuni ricicloni erano 486, mentre oggi raggiungono un totale di 505 con 3,4 milioni di cittadini coinvolti, dunque 200.000 in più rispetto allo scorso anno. Per quanto questa sia una buona notizia, Legambiente fa notare però che – considerandoLeggi tutto
freccia divieti

Pubblicato il 27 giugno, 2018Da Antonella Luccitti

Tutti al mare, ma attenzione ai divieti!

“Per quest’anno, non cambiare, stessa spiaggia, stesso mare”. Ma attenzione ai nuovi divieti! L’estate è tornata, anche se il caldo africano si sta facendo ancora attendere, e sono molti gli italiani già da settimane alle prese con le ferie di giugno e con i primi bagni di sole sulle spiagge italiane. Ma i bagnanti devono stare molto attenti se vogliono evitare di incorrere in spiacevoli e salate contravvenzioni. Da quelle più classiche a quelle più strane, sono diverse le norme che vanno osservate per rispetto della natura o degli altriLeggi tutto