africa Tag

burkina faso

Pubblicato il 24 giugno, 2018Da Redazione

L’impegno dell’Acri a sostegno del Burkina Faso

Con un impiego di 4,5 milioni di euro e la collaborazione con sei organizzazioni italiane e un centro di ricerca (Acra, Cisv, Fondazione Slow Food per la Biodiversità, Lvia, Mani Tese, Watinoma, CeSPI), “Fondazioni for Africa Burkina Faso” ha contribuito a migliorare le condizioni di vita di 9.500 beneficiari diretti e di circa 60.000 indiretti, in 7 regioni rurali del Paese, puntando sul miglioramento della qualità e della quantità delle produzioni locali. Sono questi i risultati ottenuti in appena 3 anni dal progetto promosso in Burkina Faso dall’Acri, l’associazione che riunisceLeggi tutto
ebola

Pubblicato il 15 giugno, 2018Da Milena Pennese

Ebola: pronti i vaccini per il Congo tra mille difficoltà

Come avevamo avuto modo di spiegare in questo articolo, l’ebola è tornata a mietere vittime nella Repubblica Democratica del Congo, in Africa. Il vaccino esiste, è il rVSV-ZEBOV prodotto dall’azienda farmaceutica Merck. L’Oms nel 2016 ha pubblicato i risultati di uno studio condotto in Guinea che ha dimostrato come il preparato funzioni e sia sicuro. Il vaccino, pur avendo superato gli studi di fase 3, non è stato però ancora autorizzato dalle autorità di regolamentazione competenti. Ma il tempo stringe, in Congo si muore ogni giorno e l’ebola si diffondeLeggi tutto
ebola

Pubblicato il 22 maggio, 2018Da Milena Pennese

L’ebola è tornata, il Congo trema

L’ebola è tornata. A mietere vittime in una delle Terre più povere del nostro pianeta, nella Repubblica Democratica del Congo, in Africa. Si tratta della nona epidemia a cominciare dal neanche troppo lontano 1976, quando cioè venne scoperta la famiglia di virus che causa febbre emorragica, già responsabile di centinaia di vittime in Sudan e nello Zaire. Le ultime notizie si riferiscono a un primo focolaio scoperti a Bikoro, una piccola cittadina vicino al lago Tumba nella parte nordorientale del Paese. Tuttavia è purtroppo notizia recentissima, diramata dal ministro dellaLeggi tutto
Colibrì

Pubblicato il 7 maggio, 2018Da Milena Pennese

Un Colibrì per salvare i migranti in mare

Dalla Francia è partito un nuovo e particolare progetto per il salvataggio dei migranti nel Mediterraneo: due piloti francesi, Benoit Micolon e José Benavente, rispettivamente di 35 e 49 anni, si sono conosciuti alla scuola di pilotaggio che entrambi hanno frequentato e hanno deciso scientemente di investire tutti i loro risparmi in questo progetto acquistando l’aereo, un apparecchio a elica subito ribattezzato Colibrì. Lo ha raccontato il quotidiano Le Monde che riporta la spiegazione di Benavente: «All’inizio avevamo pensato a lanciare un’operazione di crowdfunding per trovare il denaro necessario, maLeggi tutto
Emergenza Sorrisi
Emergenza Sorrisi ha lanciato la nuova campagna di raccolta fondi “Un messaggio per un sorriso” il cui ricavato andrà a sostenere i futuri progetti della Onlus. Sarà possibile, quindi, inviare sms solidali di 2 euro da cellulare o di 5 euro chiamando da rete fissa sempre al numero 45584 che sarà attivo dal 23 aprile al 19 maggio. In particolare le donazioni di “Un messaggio per un sorriso” serviranno per l’anno 2019 per progetti che andranno dalle missioni chirurgiche ai trasferimenti in Italia per i casi clinici più gravi eLeggi tutto
sustainable economy forum

Pubblicato il 22 aprile, 2018Da Lorenzo Lobolo

Conclusa la due giorni di Sustainable Economy Forum

Rafforzamento del partenariato fra privati, fra privato e non profit, e allo stesso tempo lancio dei green bonds. Sono le prime due proposte emerse nella prima giornata della prima edizione del Sustainable Economy Forum, promosso da San Patrignano e Confindustria nella comunità di recupero riminese, e sostenuto dai main partner BMW Italia, Eni, Gruppo 24 Ore, IGPDecaux, Intesa San Paolo, l’Ente Nazionale per il Microcredito, con il patrocinio di Fondazione Cariplo e il contributo di Fondazione CRT. Una due giorni che ha voluto accendere i riflettori su alcune tematiche essenziali,Leggi tutto
WWF
Il WWF, in collaborazione con i ricercatori dell’Università dell’East Anglia e della James Cook University, ha stilato un report che rivela come molti luoghi del nostro pianeta “potrebbero diventare irriconoscibili agli occhi dei nostri figli”. Questo a causa di fenomeni meteorologici estremi, siccità, inondazioni e ovviamente incapacità di adattamento degli organismi alle modifiche ambientali. A seguito dei cambiamenti della biodiversità dei luoghi scatta l’allarme del WWF e viene spiegato che se non agiremo concretamente per contrastare l’aumento della temperatura globale, addirittura la metà delle specie animali e vegetali rischia l’estinzioneLeggi tutto
siccità

Pubblicato il 26 febbraio, 2018Da Milena Pennese

La siccità è un problema mondiale

Dopo l’arrivo di una forte ondata di maltempo sull’Italia con forti precipitazioni e neve, Coldiretti ha affermato quanto l’arrivo della pioggia sia vitale per la nostra agricoltura dato il problema della siccità. Infatti il 2018 è iniziato con un forte deficit idrico, registrando il 29% di piogge in meno rispetto alla media storica, con picchi di meno 50% nel Centro del Paese e meno 45% al Sud. Invece si è verificato un più 5% al Nord grazie alle abbondanti nevicate sulle Alpi. Sempre Coldiretti  evidenzia come la mancanza di acquaLeggi tutto
Kabwe

Pubblicato il 16 febbraio, 2018Da Milena Pennese

Così il piombo sta uccidendo centinaia di innocenti a Kabwe

Kabwe, Zambia, Africa centro-meridionale: una miniera di piombo chiusa da 20 anni sta causando quella che presto potrebbe rivelarsi qualcosa di molto simile a una tragedia per la popolazione locale. Chiusa nel 1994, la miniera di proprietà governativa ha iniziato a rilasciare pericolosissime particelle di piombo sul suolo che presto hanno raggiunto i centri abitati. Ciò che lascia alquanto perplessi è la mancanza di una più che auspicabile opera di bonifica dopo la chiusura del centro, misura che avrebbe senz’altro evitato quanto oggi si sta verificando. Già nel 2011, un’indagineLeggi tutto
superfattoria bill gates

Pubblicato il 11 febbraio, 2018Da Milena D'Aquila

Bill Gates e la superfattoria per l’Africa

Mucche che producono latte in abbondanza, galline dalle super uova nutrienti, piante che resistono a malattie e clima avverso: sembrerebbe questa la descrizione di un paradiso terrestre e, in effetti, è più o meno qualcosa di paradisiaco quello che frulla nella testa di Bill Gates. L’ideatore di Microsoft, nonché uno tra gli uomini più ricchi del Pianeta, ha deciso aiutare l’Africa in modo a dir poco stravagante: secondo il sito dell’Istituto di ricerca internazionale sugli animali da allevamento (Ilri), il contributo pari a 40,9 milioni stanziato qualche settimana fa da BillLeggi tutto