ULTIMA ORA

di maio

Pubblicato il 19 luglio, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

Per favore, non chiamatelo Decreto Dignità

Non provo nessuna particolare simpatia per i pentastellati al governo, ma devo confessare di apprezzare il tentativo di mettere in campo qualche scelta politica tesa a ridurre il precariato. Mi riferisco, ovviamente, al recentissimo Decreto Di Maio. Cerco di spiegarne le ragioni. Partirei dalla discussione che ha accompagnato l’approvazione del Jobs Act. Forse qualcuno ricorderà che una delle argomentazioni sostenute da Renzi, e da larga parte del PD, per convincere l’opinione pubblica sulla bontà delle scelte proposte risiedeva, appunto, nella volontà di ridurre la precarietà nel mercato del lavoro. InLeggi tutto
guerra
Inizia oggi a Roma la mostra organizzata da Associazione nazionale vittime civili di guerra (Anvcg) che è intitolata  “Il Grande Bombardamento di Roma 19 luglio 1943 – S. Lorenzo”. In collaborazione con il Centro per la promozione del libro, si terrà presso il grande complesso della Basilica di San Lorenzo fuori le mura che venne gravemente danneggiato dai bombardamenti degli americani dal 19 al 24 luglio 1943. In realtà l’obiettivo doveva essere la distruzione dello scalo ferroviario della Tiburtina – un nodo strategico di grande importanza per i collegamenti traLeggi tutto
migranti

Pubblicato il 19 luglio, 2018Da Milena Pennese

I migranti possono essere una risorsa per tutti

Sono tanti, troppi, gli stereotipi comuni riferiti ai migranti e ai flussi migratori, come sono eccessive le tante parole non supportate dai fatti. Lo dimostra il rapporto di 150 pagine intitolato Global food policy report pubblicato nel giugno di quest’anno da International food policy research institute (Ifpri) che è possibile scaricare qui. In particolare, nel capitolo intitolato “Migrazione: rafforzamento delle frontiere e minacce alla sicurezza alimentare”, vengono smontati i luoghi comuni utilizzati ad arte contro i migranti. Quindi i fatti e l’evidenza scientifica dimostrano come non vere le classiche, populisticheLeggi tutto
freccia consumo suolo

Pubblicato il 18 luglio, 2018Da Antonella Luccitti

Consumo di suolo: dove vogliamo arrivare?

Quando l’ultimo albero sarà stato abbattuto, l’ultimo fiume avvelenato, l’ultimo pesce pescato, l’ultimo animale libero ucciso, vi accorgerete che non si può mangiare il denaro. Questo antico adagio sioux mi è tornato in mente leggendo gli allarmanti dati che emergono dal Rapporto Ispra-Snpa sul “Consumo di Suolo in Italia 2018”, presentato ieri alla Camera. Il documento fotografa, infatti, un aumento del consumo di suolo in Italia anche nel corso del 2017 e una riduzione della superficie naturale di ulteriori 52 km quadrati. Per rendere meglio l’idea, Ispra-Snpa spiega che ogniLeggi tutto
servizio civile
Una sentenza storica quella del 28 giugno da parte della Corte Costituzionale della Corea del Sud: gli obiettori di coscienza potranno svolgere un tipo di servizio civile al posto della leva obbligatoria in vigore nel Paese. Proprio alla Corte Costituzionale si erano rivolti con un appello nel 2014 Amnesty International (che riporta la buona notizia), la Società degli Amici (i quaccheri), la Commissione internazionale dei giuristi, War Resister’s International e altre organizzazioni, sostenendo come l’assenza di regole in favore dell’obiezione di coscienza costituisse in realtà una penalizzante e indebita interferenzaLeggi tutto
rinnovabili
Come era auspicabile, in Germania è avvenuto uno storico sorpasso: nei primi sei mesi del 2018 le fonti rinnovabili e cioè solare, eolico, idroelettrico e biogas, hanno superato il carbone. Infatti tutte insieme, da gennaio a giugno, le rinnovabili hanno fornito il 36,3% del fabbisogno elettrico di tutto il Paese, mentre il carbone si è fermato al 35,1%. È stata la German association of energy and water industries (Bdew), che ha annunciato la notizia  sottolineando che è la prima volta che il carbone registra questi valori inferiori per un periodoLeggi tutto

Pubblicato il 18 luglio, 2018Da Lucrezia Buccella

Amsterdam: i tesori nascosti nei canali diventano reperti da museo

Nei fiumi e nei canali di tutte le città del mondo si nascondono tracce di vita umana come rifiuti, spazzatura e oggetti dimenticati. Ad Amsterdam sono stati riportati alla luce circa 700 000 oggetti provenienti dal passato, dall’alveo di due vie d’acqua da tempo prosciugate, che hanno dato vita a una vera e propria galleria d’arte, grazie al lavoro minuzioso degli archeologi. I reperti sono esposti al museo “Below-Surface” dove possono essere ammirati nel dettaglio e se ne può leggere la storia e la descrizione per capire da quale epoca provengono. DaLeggi tutto
creta

Pubblicato il 17 luglio, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

Creta tra Egeo e Mar della Libia

Creta: un’occasione da non perdere. Ne vale sempre la pena: preparando il viaggio con letture e approfondimenti o lasciandosi andare in un viaggio organizzato. Comunque non mancheranno emozioni. Ma non pretendete di conoscere l’isola con una permanenza di pochi giorni. Circa trecento chilometri sull’asse est-ovest, poco meno di sessanta nel punto di massima ampiezza sull’asse nord-sud. Creta è grande ed estremamente ricca di emergenze naturalistiche e storiche. Creta merita rispetto, attenzione, tempo. Creta pretende più visite. Non a caso qualcuno la ritiene “il culmine di ogni viaggio in Grecia”. ConLeggi tutto
zucchero

Pubblicato il 17 luglio, 2018Da Milena Pennese

#Usalazuccheriera, la campagna per non sprecare lo zucchero

La Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi – ha lanciato una nuova campagna per evitare lo spreco delle bustine di zucchero. In effetti, solitamente si apre la bustina, se ne versa il contenuto nel caffè o nel cappuccino e la si appoggia sul piattino. Anzi, molto spesso non la si utilizza nemmeno tutta e, nella maggior parte dei casi, verrà gettata così come si trova nella spazzatura indifferenziata. Ecco quindi che è nata #Usalazuccheriera, al fine di utilizzare la zuccheriera al posto delle bustine. L’Ufficio Studi della Federazione ha infattiLeggi tutto
caporalto
La denuncia parte dal Quarto rapporto Agromafie e caporalato a cura dell’Osservatorio Placido Rizzotto della Flai Cgil presentato nei giorni scorsi a Roma. Il rapporto fa luce sull’economia illegale nel settore agroalimentare e produce anche un bilancio sull’applicazione della Legge 199 del 2016 contro i fenomeni di lavoro in nero e sfruttamento delle persone, rivelando che il settore illegale produce un giro d’affari di quasi 5 miliardi di euro. Ma non soltanto, perché quasi altri 2 miliardi riguardano l’evasione contributiva di questo settore. Infatti i fenomeni di caporalato e sfruttamentoLeggi tutto