ULTIMA ORA

prestito

Pubblicato il 18 dicembre, 2017Da Antonella Luccitti

Italiani generosi: ogni mese prestano 800 milioni di euro

A chi non è mai capitato di chiedere in prestito dei soldi o, al contrario, di aiutare un parente o un amico in difficoltà temporanea? Non parliamo necessariamente di grandi cifre, ma anche solo di un piccolo importo per far fronte magari al pagamento della spesa o di un qualsiasi acquisto davanti a un bancomat che non funziona, o per saldare il conto troppo salato di una cena. C’è poi anche chi aiuta sistematicamente i propri figli, o i propri genitori in difficoltà, che devono far fronte a stipendi oLeggi tutto
petrolio africa mamma bambino

Pubblicato il 18 dicembre, 2017Da Lucrezia Buccella

Nigeria: i neonati muoiono a causa delle fughe di petrolio

Le fughe di petrolio in Nigeria sono responsabili ogni anno della morte di circa 16mila neonati. A dare questa stima di dati è uno studio condotto dal Center For Economic Studies di Monaco (CESifo) e dall’Università di San Gallo, in Svizzera. I ricercatori hanno esaminato per tre anni le varie statistiche fornite dal Governo nigeriano, sia per quanto riguarda le 6mila fuoriuscite di petrolio da diverse infrastrutture, sia per i dati sanitari relativi a 23.364 madri, delle quali 2.744 vivono a meno di 10 chilometri da un’area inquinata. E’ emersoLeggi tutto
Alessandria

Pubblicato il 18 dicembre, 2017Da Milena Pennese

Problema parcheggio: ad Alessandria ci pensa il “portiere di via”

Quante volte, sapendo di dover raggiungere un determinato quartiere della città in automobile, vi siete sentiti scoraggiati oppure avete perso tempo prezioso (e carburante) a vagare da una zona all’altra alla disperata ricerca di un piccolo posteggio per la vostra macchina? Ad Alessandria da alcuni giorni è stata rispolverata la figura del “portiere di via”, incarico ricoperto da persone che conoscono molto bene il centro storico della città, le soste più vicine al luogo in cui bisogna recarsi, che sia un ufficio, un negozio o qualsiasi altro esercizio. Sono informatiLeggi tutto
Manifesto della comunicazione non ostile
In balia di parole ostili: è così che spesso ci si sente navigando in rete quando ci si imbatte in un insulto, quando ci piomba addosso un commento, un tweet, un post o uno status poco gradito. Eppure si potrebbe fare qualcosa per cambiare la situazione? Dagli esperti di comunicazione agli utenti semplici, in molti ce lo siamo chiesti. La bella notizia è che oggi c’è chi sta lavorando per mutare le “parole ostili” in “parole o stili”. Da questo gioco di parole infatti è nata l’idea, tutta triestina, diLeggi tutto
lanterna di luce

Pubblicato il 17 dicembre, 2017Da Antonella Luccitti

Lanterna di luce: il libro che risponde ai propri desideri

La scrittura può rappresentare una via di fuga dai problemi reali, ma anche un modo per affrontarli, superarli e ricominciare la propria vita con più energia. La stessa energia che dalle pagine del libro un autore può trasmettere anche ai lettori. Ed è proprio quanto ha fatto Francesca Patton, scrittrice, giornalista e docente di italiano e storia che, dopo un’esperienza drammatica, ha affidato alle pagine di un libro la sua voglia di ritrovare la serenità e, soprattutto, di donarla agli altri. Il suo ultimo lavoro (lei ha già scritto libriLeggi tutto
angeli de freddo

Pubblicato il 16 dicembre, 2017Da Antonella Luccitti

A Firenze scendono in strada gli “angeli del freddo”

Si chiamano “angeli del freddo” e nel loro nome è espressa tutta la loro forza. Sono volontari che di sera sfidano il freddo, lasciando a casa famiglia e amici, e rinunciando alla comprensibile voglia di stare al caldo sul divano a vedere un film o a giocare con i propri figli, per dedicare il proprio tempo e le proprie energie agli altri. Accade a Firenze dove due volte a settimana dei volontari scendono in strada per andare a fornire assistenza e calore ai senzatetto. Quando la colonnina di mercurio raggiungeLeggi tutto

Pubblicato il 16 dicembre, 2017Da Maria Pia Rana

Natale alle porte ed è ancora allarme gender divide!

Il Natale è alle porte e come ogni anno la magia torna nelle città facendoci respirare un’aria speciale: luci, addobbi colorati, felicità, voglia di sorridere, di stare insieme. Tutto intorno si respira aria di festa e si comincia a pensare a un dono per i nostri cari, per i nostri amici, per i nostri piccoli. Ma che giocattolo gli comprerò quest’anno? Un robot, una bambola, un trenino, una cucina? La confusione regna sovrana soprattutto se il regalo dovrà andare a una bimba o a un bimbo, forse perché da piccola mi facevo regalare trenini o automobili (rosse innanzitutto!) eLeggi tutto
anziani

Pubblicato il 16 dicembre, 2017Da Milena Pennese

In Italia avremo sempre più anziani soli

L’Italia è un Paese in cui gli anziani sono circa 13,5 milioni e gli ultra sessantacinquenni aumentano di 260.000 unità all’anno, ma, mentre il Belpaese invecchia, diminuiscono i servizi per la non autosufficienza. La situazione è stata fotografata da Welforum  (l’Osservatorio nazionale sulle politiche sociali)  e registra come il numero degli assistenti familiari diminuisca anno dopo anno: calano le colf registrate regolarmente e restano perlopiù stabili le cosiddette badanti. Va da sé che le conseguenze di questa situazione peseranno soprattutto sulle famiglie, con il rischio di avere un maggior numeroLeggi tutto
carcere

Pubblicato il 15 dicembre, 2017Da Redazione

Rebibbia: musica in carcere per “controllare l’odio”

La musica come strumento per controllare l’odio e come ottima compagna di viaggio per intraprendere un lungo percorso emotivo verso la rinascita. E’ questo il senso dell’iniziativa che è stata inaugurata ieri mattina a Roma nella sezione femminile della Casa Circondariale di Rebibbia. Si tratta della sonorizzazione di 357 metri di corridoi che separano gli spazi detentivi da quelli di colloquio e consultazione, con la musica strumentale tratta dalle audioteche del progetto CO2 “Controllare l’odio”, sostenuto da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori. Si tratta di un progettoLeggi tutto
AISM

Pubblicato il 15 dicembre, 2017Da Milena Pennese

Un Natale da favola, insieme ad AISM contro la sclerosi multipla

Un Natale da favola, questo è il nome scelto per la campagna firmata AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) che invita a sostenere la ricerca contro questa terribile malattia attraverso una piccola donazione con le Stelline AISM della solidarietà. Purtroppo, nella sola Italia, la sclerosi multipla colpisce ogni anno circa 3.400 persone e fra queste ci sono molti bambini e adolescenti. Dal momento che le cause alla base della malattia non sono ancora note, non esiste ad oggi una cura risolutiva. Va da sé che i maggiori sforzi debbano concentrarsi sullaLeggi tutto