La redazione consiglia

il gattopardismo di Palermo

Pubblicato il 3 agosto, 2017Da Redazione

Il gattopardismo di Palermo

di Camilla Isotti. Palermo, la città dei contrasti, come i suoi agrumi, dolci e aspri, come il sole ardente della Sicilia che sembra coprire tutto d’oro, ma che contribuisce con la mano dell’uomo incosciente o criminale ad ardere vorticosamente il terreno sottostante, già assettato di acqua per l’eccessiva calura, di fronte cui l’ampia distesa del suo mare nulla può. Come la Sicilia, nel suo insieme, terra della grande nobiltà descritta divinamente nel capolavoro di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, l’isola felice di valori autentici, con un’identità precisa e leLeggi tutto
mai stata in ginocchio

Pubblicato il 25 luglio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

“Mai stata in ginocchio” di Paola Leccese

Mai stata in ginocchio è l’opera prima di Paola Leccese, pubblicata per i tipi di Riccardo Condò Editore. Novanta pagine intense e complesse in cui l’autrice teatina racconta fatti, incontri e storie della sua vita, con una scrittura sempre scorrevole, rapida, a volte tagliente. Si alternano registri diversi: un forte pudore dei sentimenti, giudizi talora “spietati”, una costante vena d’ironia. Mai stata in ginocchio è un titolo perfetto perché capace di affascinare il lettore ben prima di renderlo consapevole delle sue motivazioni, in grado di evocare forza e dignità senzaLeggi tutto
botero

Pubblicato il 16 luglio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Botero, maestro dei volumi

La retrospettiva dedicata a Fernando Botero rappresenta un’occasione da non perdere. Una cinquantina di grandi tele e alcune importanti sculture, provenienti da collezioni pubbliche e private di tutto il mondo, per la prima retrospettiva in Italia dedicata al maestro colombiano. Un contributo determinante per conoscere un autore famoso e popolare ma, forse, non abbastanza “compreso”. La mostra, aperta fino al 27 agosto 2017 a Roma presso il Complesso del Vittoriano (Ala Brasini), è stata promossa dall’Assessorato alla crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale, con ilLeggi tutto
Il ministero della suprema felicità

Pubblicato il 6 luglio, 2017Da Milena Pennese

“Il ministero della suprema felicità” di Arundhati Roy

Così si dice: il secondo romanzo è sempre il più difficile. Vero o meno, da Arundhati Roy nessuno si aspettava ormai più questo libro dal titolo intrigante “Il ministero della suprema felicità” (Guanda, 2017), non dopo vent’anni di assoluto silenzio letterario – ad eccezione di qualche saggio – da quel capolavoro che fu “Il dio delle piccole cose”, vincitore del prestigioso Booker Prize e praticamente tradotto in ogni lingua. E invece ecco la mossa che non ti aspetti, il ritorno dello scrittore che sente l’urgenza di comunicare qualcosa, getta laLeggi tutto
isole borromee

Pubblicato il 27 giugno, 2017Da Redazione

In giro per le caleidoscopiche Isole Borromee

di Camilla Isotti. Milano è ammaliante non solo perché offre ampia scelta all’interno della città (tra eventi, cultura, cinema e teatro non si ha mai tempo di fare tutto!), ma anche in termini “dintorni”. Quando si avvicina l’estate, il caldo diventa insopportabile e i tacchi si sciolgono nell’asfalto, il cittadino milanese comincia ad avere necessità impellente di evasione durante il weekend, verso mete esotiche o, quando non sia possibile andare così lontano, o non si abbia già prenotato un biglietto per il Sud Italia o le isole, ci si accontentaLeggi tutto
morso di luna nuova
Alzi la mano chi non conosce Erri de Luca. Lo scrittore partenopeo ha pubblicato il suo ultimo lavoro edito da Mondadori (2017) dal titolo Morso di luna nuova. Più che un libro è il copione di una tragedia ed è scritto in lingua napoletana. Nessun timore, tutti sono in grado di comprenderla perché l’autore ha cura di inserire tra parentesi la traduzione in italiano, ma lascia che le sfumature spesso delicate – e a volte sfrontate – della lingua si impossessino del lettore per affascinarlo. Perché De Luca è unLeggi tutto
PORTO

Pubblicato il 9 giugno, 2017Da Redazione

Porto da scoprire: appunti di viaggio

di Camilla Isotti. Quando ho deciso di andare a Porto molti mi chiedevano come mai. Non è la classica capitale europea, è una meta “insolita”, meno “sponsorizzata” per così dire, nonostante Ribeira, il quartiere che si estende lungo il corso del fiume Douro, sia Patrimonio dell’Unesco. Ma avendo già visitato Lisbona e volendo tornare in Portogallo, mi è sembrata la meta più consona. E soprattutto avevo bisogno di colori, oceano, mare (per citare Baricco) e profumi di una città nuova in cui il vento ti passa tra i capelli eLeggi tutto
fai bei sogni

Pubblicato il 31 maggio, 2017Da Antonella Luccitti

“Fai bei sogni” di Marco Bellocchio

Cos’hanno in comune Massimo Gramellini e Marco Bellocchio? Il primo giornalista, scrittore, editorialista del Corriere della Sera e de “La Stampa”, ha uno stile incentrato molto sull’empatia, sul coinvolgimento emotivo del lettore (o del telespettatore quando si cimenta nella lettura dei suoi editoriali in tv), sulla semplicità dei concetti ma soprattutto sul saper “prendere alla pancia” il pubblico. Al contrario Bellocchio è un regista molto complesso, uno dei più politici e anticonformisti del cinema italiano, che ha saputo portare le sue idee laiche sul grande schermo attraverso film non sempreLeggi tutto
enrico letta

Pubblicato il 22 maggio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Enrico Letta: Contro venti e maree. Idee sull’Europa e sull’Italia

È proprio vero, a volte allontanarsi dalla politica attiva, sempre immersa nella gestione e nella mediazione, aiuta a recuperare visione strategica e pensiero “radicale”. Se poi la nuova attività consiste nella formazione politica dei giovani, l’esigenza di rimboccarsi le maniche, “guardare avanti” e costruire speranze diventa del tutto naturale. Questo è il percorso che Enrico Letta – presidente del Consiglio nel 2013/2014, più volte ministro e parlamentare europeo – racconta nel suo ultimo libro Contro venti e maree. Idee sull’Europa e sull’Italia, conversazione con Sébastien Maillard, pubblicato da Il MulinoLeggi tutto
mirò

Pubblicato il 13 maggio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Mirò! Sogno e colore

Miró! Sogno e colore: una mostra che, indubbiamente, merita di essere vista. Affascinano la poetica dell’artista, la sapienza dell’allestimento, la suggestione della location e, per chi ne avesse interesse, la ricchezza dell’offerta didattica. Joan Miró è uno dei “grandi” del novecento, figura poliedrica che si è cimentata con la pittura, la scultura, la ceramica e molte altre tecniche espressive. Spagnolo, nasce a Barcellona nel 1893 e muore a Palma di Maiorca il 25 dicembre 1983. È un artista che sfugge alle classiche definizioni di scuola pur essendo spesso affiancato al surrealismo, anche a motivoLeggi tutto