Romanipè 2.0

DISPERSIONE-SCOLASTICA

Pubblicato il 17 settembre, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

La dispersione scolastica degli alunni rom

La questione della dispersione scolastica da anni condiziona la vita della scuola italiana, come testimonia il recentissimo Dossier “La scuola colabrodo” pubblicato dalla rivista Tuttoscuola, rilanciato nel numero del 9 settembre de “L’Espresso”. In questo ampio contesto l’abbandono degli alunni rom caratterizza molte comunità scolastiche. Centinaia di insegnanti, in città grandi e piccole, fanno quotidianamente esperienza di questo gravissimo problema, spesso cercando soluzioni “empiriche” in grado di mobilitare le risorse delle singole scuole e del territorio che le ospita.  Di certo il tema è tornato di forte attualità in occasioneLeggi tutto
tomas frulli

Pubblicato il 10 settembre, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

Tomas Fulli: la storia di un operatore sociale e mediatore culturale

Qualcuno avrà sentito parlare di lui a fine giugno, quando si è accesa la polemica sulle dichiarazioni del ministro degli Interni: “Secondo Salvini, rom e sinti non sono degni di essere italiani. Per questo vuole fare un censimento: ma censire su base etnica è anticostituzionale”. Ci riferiamo a Tomas Fulli, 43 anni, bolognese della comunità sinta. In quell’occasione rilasciò dichiarazioni molto dure sottolineando, tra l’altro, che gran parte della politica, a partire dal ministro Salvini, “ignora molte cose, tra cui il fatto che rom e sinti sono italiani: non ciLeggi tutto
trenord

Pubblicato il 30 agosto, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

Allarme rom a Milano? Più che altro allarmismo

Sono passati venti giorni dal famoso annuncio sul treno regionale 2653 in transito da Milano per Cremona e Mantova: “I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori. Scendete perché avete rotto. E nemmeno agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i c….». Prima l’incredulità generale il deprecabile episodio di cui si è resa responsabile la capotreno del convoglio di Trenord. Poi le parole del vicepremier Salvini: “Andrebbe premiata perché ha difeso il diritto di viaggiare sicuri”. E ancora, all’indomani della comunicazione di Compagnia circa l’assunzione diLeggi tutto
vacanza
È stato grazie all’iniziativa dei volontari della Comunità di Sant’Egidio e a don Fabio Rigoldi – responsabile dell’oratorio della Parrocchia di San Martino in Lambrate (Milano) – che tre giovanissimi ragazzini di etnia rom hanno potuto godere di una settimana di vacanza al campo estivo dell’oratorio in Valle d’Aosta. Il più piccolo ha otto anni e ogni minuto vissuto insieme ai suoi amici e insieme al “don” è stato fonte di nuove esperienze, amicizie, avventure e abitudini diverse dal solito. Il ragazzino è infatti tornato entusiasta dalla vacanza in montagnaLeggi tutto
camping_river_sgombero

Pubblicato il 30 luglio, 2018Da Antonella Luccitti

Sgomberi: pugno di ferro del ministro Salvini

Prima lo stop agli sgomberi da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo, poi la decisione di procedere con lo smantellamento di uno dei campi rom di Roma, ora l’annuncio del ministro Matteo Salvini sull’accelerazione nel ripristino della legalità in tutti i casi di occupazione abusiva. E’ un tema molto complesso e che divide quello dei campi rom e delle occupazioni abusive di proprietà pubbliche e case popolari. A distanza di una settimana dallo sgombero del Camping River, che ha visto circa 200 rom costretti ad abbandonare i propri container,Leggi tutto
Acquaformosa
Rispetto a un’Italia e a un’Europa sempre più diffidenti e meno aperte nei confronti degli immigrati, per fortuna esistono – e in effetti non sono poche – realtà accoglienti, solidali, consapevoli. È il caso di un piccolo paese in provincia di Cosenza, Acquaformosa, abbarbicato sulle pendici del Pollino dove chi vi si reca troverà ben sei cartelli di benvenuto per tutti, recanti la scritta significativa “Qui nessuno è straniero”. Sotto la frase sono raffigurate quattro donne, di etnie diverse, che si tengono per mano. Non è questa la prima voltaLeggi tutto
cirasela rom

Pubblicato il 23 luglio, 2018Da Antonella Luccitti

Cirasela e l’umanità persa ancora una volta su un marciapiede

Si chiama Cirasela, ha 15 mesi, e in questi giorni ha, suo malgrado, riempito le pagine di cronaca dei giornali con la triste vicenda che l’ha vista protagonista. Lei è la bimba rom che è stata colpita alla schiena da un proiettile sparato con una pistola a piombini e che ora rischia la paralisi. Il fatto è avvenuto a Roma mentre la piccola e indifesa bambina si trovava in braccio alla madre. Gli inquirenti, che sono al lavoro sul caso, stanno cercando di risalire all’autore del folle gesto anche se perLeggi tutto
Lombardia

Pubblicato il 13 luglio, 2018Da Milena Pennese

Lombardia prima Regione a censire i rom

La Lombardia sarà la prima Regione italiana a censire rom, sinti e camminanti negli insediamenti regolari. La mozione – che segue quanto congetturato dal ministro degli Interni Matteo Salvini – è stata presentata in Consiglio regionale da Silvia Sardone, consigliera di Forza Italia. Tre gli aspetti fondamentali del testo: la rilevazione numerica dei rom, sinti e camminanti che vivono di fatto in Lombardia, la chiusura di tutti quei siti che dovessero risultare irregolari e infine l’analisi dei fondi provenienti dai Comuni e destinati ai campi nomadi regolari. La mozione haLeggi tutto
corso di formazione romanipé

Pubblicato il 7 luglio, 2018Da Antonella Luccitti

Al via il corso per “Esperto di sviluppo delle comunità”

E’ partito ufficialmente a Pescara il corso per “Esperto di sviluppo delle comunità” promosso nell’ambito del progetto “Romanipé 2.0”. Una decina di corsisti e due uditori hanno preso parte, lo scorso fine settimana, al primo modulo del percorso formativo che rappresenta il fulcro dell’iniziativa promossa dalla Fondazione Romanì Italia, in collaborazione con la cooperativa Social Hub, la testata giornalistica online Felicità Pubblica e l’agenzia di formazione Talent Training, e finanziata dall’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (Unar). Obiettivo del progetto: agevolare lo sviluppo interculturale, sensibilizzare la società civile e abbattere gli stereotipiLeggi tutto
salvini

Pubblicato il 3 luglio, 2018Da Antonella Luccitti

La Fondazione Romanì Italia querela Matteo Salvini

Un esposto-querela alla Procura della Repubblica di Pescara per istigazione all’odio razziale. A presentarlo contro il ministro dell’Interno Matteo Salvini, nei giorni scorsi, è stato il presidente della Fondazione Romanì Italia, Nazzareno Guarnieri, anche in qualità di persona appartenente alla comunità romanes. L’iniziativa arriva a pochi giorni dalle frasi shock dell’esponente del Governo in merito all’ipotesi di effettuare un censimento su base etnica delle persone appartenenti alla minoranza romanì in Italia. Ad indignare il rappresentante della Fondazione e, più in generale, le comunità romanes italiane, è stata in particolare laLeggi tutto