Responsabilità e Innovazione sociale

Io non discrimino!

Pubblicato il 17 febbraio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Io non discrimino!

Lo abbiamo scritto più volte, la responsabilità sociale non riguarda solo le imprese e le organizzazioni nonprofit ma anche la pubblica amministrazione e le scuole. L’iniziativa che oggi vogliamo segnalare è promossa da un’Organizzazione non governativa e interessa direttamente le scuole secondarie di primo e secondo grado. Infatti il VIS – Volontariato Internazionale per lo Sviluppo (Ong del CNOS – Centro Nazionale Opere Salesiane), in collaborazione con il MIUR, indice per l’anno scolastico 2016-2017 il concorso “Io non discrimino!”. “Obiettivo del concorso è promuovere una conoscenza diffusa sulle problematiche deiLeggi tutto
Verso la regolamentazione dell’attività di home restaurant

Pubblicato il 15 febbraio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Verso la regolamentazione dell’attività di home restaurant

L’home restaurant – cioè l’attività di ristorazione privata organizzata nell’abitazione dello stesso ristoratore – è una forma di sharing economy sempre più diffusa, tanto che il legislatore ha avvertito l’esigenza di provare a normare la materia. E così la Camera dei Deputati, nella seduta del 17 gennaio 2017, ha approvato il disegno di legge AC-3258, frutto dell’accorpamento di diverse successive proposte. Precisi limiti dimensionali per evitare indebita concorrenza con la tradizionale attività ristorativa: non più di cinquecento coperti per anno solare e non più di 5.000,00 euro di incassi. VincoliLeggi tutto
Anche a Forlì c’è un Tribunale “responsabile”

Pubblicato il 10 febbraio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Anche a Forlì c’è un Tribunale “responsabile”

Sei mesi fa, per la prima volta, abbiamo preso in esame come l’amministrazione della giustizia possa servirsi degli strumenti della rendicontazione sociale. Lo abbiamo fatto attraverso un caso “eccellente”, il Tribunale di Milano, una grande realtà che “amministra” milioni di cittadini e centinaia di migliaia di imprese (leggi l’articolo). Oggi, a dimostrazione che non sono necessarie grandi dimensioni e megastrutture per parlare di responsabilità sociale, segnaliamo il bilancio di responsabilità sociale 2015/2016 della Procura della Repubblica di Forlì. Il Circondario giudiziario della Procura della Repubblica di Forlì coincide con laLeggi tutto
pharmap

Pubblicato il 8 febbraio, 2017Da Redazione

South for Tomorrow: vince la startup palermitana Pharmap

E’ stata una startup palermitana ad aggiudicarsi la vittoria del concorso South for Tomorrow, la prima call dedicata all’innovazione sociale al Sud Italia di Axa Italia e Banca Monte dei Paschi di Siena, con il supporto di Impact Hub Milano. L’iniziativa, nata con lo scopo di raccogliere le migliori idee innovative legate ai servizi digitali dedicati agli over 50, ha visto il trionfo di Pharmap, una nuova realtà creata da un gruppo di 4 giovani di Palermo. Si tratta della prima piattaforma italiana che permette a chiunque di ricevere a domicilio i prodotti inLeggi tutto
Attuazione della direttiva comunitaria in materia di informazioni di carattere non finanziario
La prima volta ne abbiamo scritto il 25 settembre 2015 (leggi l’articolo) proponendo la posizione della Fondazione Nazionale dei Commercialisti dal titolo “Rendicontazione non finanziaria e asseverazione dei report di corporate responsibility nelle società quotate. Dinamiche internazionali e confronto con la situazione italiana su diffusione, tipologie, standard adottati e provider dell’attività di asseverazione”. Siamo tornati sull’argomento il 20 maggio scorso commentando la posizione del Gruppo di Studio sul Bilancio Sociale (leggi l’articolo). Ci riferiamo, naturalmente, alla Direttiva 2014/95/UE del Parlamento europeo e del Consiglio – del 22 ottobre 2014 – in materia di informazioni di carattere non finanziarioLeggi tutto
Social Street: socializzare con i vicini della propria strada

Pubblicato il 1 febbraio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Social Street: socializzare con i vicini della propria strada

La semplicità è una delle chiavi dell’innovazione. Ma per innovare spesso è necessario cambiare punto di vista, analizzare una cosa o un fenomeno con lenti diverse, da un differente punto di osservazione. L’esperienza del ‘Social Street’ ne è una dimostrazione evidente. Ma partiamo dalle ragioni che hanno dato origine a questa pratica. “L’obiettivo del ‘Social Street’ è quello di socializzare con i vicini della propria strada di residenza al fine di instaurare un legame, condividere necessità, scambiarsi professionalità, conoscenze, portare avanti progetti collettivi di interesse comune e trarre quindi tuttiLeggi tutto
Calcio responsabile: B Solidale

Pubblicato il 27 gennaio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Calcio responsabile: B Solidale

Abituati a conoscere solo il grande calcio dei supercampioni, degli ingaggi miliardari, del glamour e del gossip, dei “folli” diritti televisivi, dei club quotati in borsa non ci aspetteremmo di trovare un profilo socialmente responsabile di quello che viene un po’ enfaticamente definito “il gioco più bello del mondo”. Eppure esiste e ci lascia piacevolmente stupiti per la sua linearità e concretezza. Non ci riferiamo a qualche “comparsata” televisiva della star di turno per una buona causa e neppure del supporto a una raccolta fondi d’intesa con un grande sponsor.Leggi tutto
ricchezza e povertà

Pubblicato il 25 gennaio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Italia: l’economia per l’1% o per il 99%? (seconda parte)

Ieri abbiamo avuto modo di esaminare i dati sconcertanti pubblicati dall’Oxfam Briefing Paper di gennaio 2017, dedicato alle diseguaglianze e all’attuale distribuzione della ricchezza (leggi l’approfondimento). Oggi proviamo a soffermarci sull’inserto dedicato alla situazione italiana. Solo due elementi per introdurre la lettura. Nel 2016, rispetto alla distribuzione della ricchezza nazionale, il 20% più ricco degli italiani detiene oltre il 69% della ricchezza nazionale, il successivo 20% controlla il 17,6%, mentre al 60% più povero rimane appena il 13,3% della ricchezza. Così per il reddito disponibile pro-capite nazionale.  Quasi la metàLeggi tutto
BES: l’andamento degli indicatori nel 2016

Pubblicato il 20 gennaio, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

BES: l’andamento degli indicatori nel 2016

Seconda parte dell’approfondimento dedicato al Quarto Rapporto Istat sul Benessere Equo e Sostenibile. Dopo aver esaminato le misure del benessere equo e sostenibile prendiamo oggi in esame l’andamento degli indicatori BES in Italia nell’anno appena trascorso. Scopriremo, così, che ci sono alcuni aspetti quali il lavoro, il benessere economico e le relazioni sociali che hanno risentito fortemente della crisi economica e altri, “quali la salute, l’istruzione e l’ambiente che seguono comportamenti più stabili e di più lungo periodo e che quindi mantengono una tendenza di miglioramento”.    Gli indicatori compositiLeggi tutto
mochi
La settimana scorsa ci siamo soffermati sulla seconda edizione dell’Annual Report di ForumPA, punto di riferimento per i soggetti pubblici e privati nei processi di cambiamento e innovazione tecnologica, istituzionale e organizzativa della Pubblica Amministrazione (leggi prima parte). Vorremmo oggi riprendere l’argomento proponendo ai nostri lettori il testo dell’intervento tenuto da Carlo Mochi Sismondi, presidente di Forum PA, il 19 dicembre scorso a Roma, in occasione della presentazione del Report. Si tratta di un contributo di grande interesse che merita attenzione. Senza scadere in atteggiamenti liquidatori Carlo Mochi Sismondi evidenziaLeggi tutto