Sostenibilità

Pubblicato il 5 luglio, 2018Da Redazione

Anche l’Italia tra i 5 big dell’economia blu in Europa

Insieme al Regno Unito, la Spagna, la Francia e la Grecia anche l’Italia è rientrata tra le economie blu più importanti d’Europa. Il dato è dimostrato dal numero di occupati nel settore che ad esempio solo in Italia è stato di circa 390 mila generando circa 19,7 miliardi di euro di valore aggiunto. Ad avere la meglio nel 2016 troviamo il turismo costiero, che da solo ha contribuito al 51,2% dell’occupazione, al 43% del valore aggiunto e al 50% dei profitti complessivi. Rilevante anche il ruolo dei trasporti marittimi, che generano il 13,3% del lavoro, 21% di valore aggiunto e 24%Leggi tutto
dragaggio spiaggia

Pubblicato il 14 maggio, 2018Da Redazione

Sabbia ed edilizia: perché le spiagge sono a rischio

Il Belpaese si prepara ormai alla stagione estiva, in attesa della mole di turisti che affolleranno le località balneari (ben 90 milioni nel solo 2017). Eppure le spiagge, risorsa data molte volte per scontata, dovranno affrontare una grave minaccia nell’immediato futuro. Se non si inverte la rotta, il ritmo con cui si estrae sabbia marina è tale da portare all’estinzione dei bagnasciuga nel giro di un secolo. Il settore edile poggia su questa risorsa, soprattutto perché la sabbia marina (a differenza di quella del deserto) può aggregarsi benissimo con ilLeggi tutto
istat nord sud

Pubblicato il 30 aprile, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

ISTAT – Noi Italia, il Paese in cui viviamo

La settimana scorsa l’Istat ha pubblicato la decima edizione di “Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo”. Lo studio “mette in luce la posizione dell’Italia nel contesto europeo e le differenze regionali che la caratterizzano, attraverso una selezione di indicatori statistici che spaziano dall’economia alla cultura, al mercato del lavoro, alle condizioni economiche delle famiglie, alla finanza pubblica, all’ambiente”. In estrema sintesi si può affermare che l’Italia migliora la sua performance in molti ambiti, ma presenta ancora troppi punti deboli che mantengono molto elevato il differenziale economicoLeggi tutto
cgil

Pubblicato il 12 aprile, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

CGIL: Piattaforma integrata per lo sviluppo sostenibile

Il 27 marzo a Roma presso la sede di Corso d’Italia 25, la CGIL ha presentato la sua Piattaforma integrata per lo sviluppo sostenibile. La presentazione del documento è stata introdotta dai segretari confederali Giuseppe Massafra e Gianna Fracassi. Hanno portato il loro contributo alla discussione Angelo Consoli – direttore ufficio europeo Rifkin, Daniele Fortini – presidente Geofor, Leonardo Becchetti – docente Università Tor Vergata, Valeria Termini – docente Università Roma Tre, Michele Torsello – Italiasicura, Maria Grazia Midulla – Coalizione clima, Anna Parasacchi – coordinatrice Green Cities Network. “La fase storica attuale è indubbiamente attraversata daLeggi tutto
felicita

Pubblicato il 20 marzo, 2018Da Valerio Roberto Cavallucci

Tempi duri per la felicità pubblica

Oggi è il 20 marzo, Giornata Internazionale della Felicità.  L’Assemblea generale dell’ONU “consapevole che la ricerca della felicità è uno scopo fondamentale dell’umanità, […] riconoscendo inoltre un approccio più inclusivo, equo ed equilibrato alla crescita economica che promuova lo sviluppo sostenibile, l’eradicazione della povertà, la felicità e il benessere di tutte le persone” invita a celebrare questa ricorrenza “in maniera appropriata, anche attraverso attività educative di crescita della consapevolezza pubblica”. Una buona occasione, quindi, per fare il punto della situazione. Felicità individuale o felicità pubblica? Naturalmente, felicità pubblica. La prima, sempre auspicabile, è assolutamente correlata alla condizioneLeggi tutto
badante

Pubblicato il 14 dicembre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Dal vicequestore Schiavone alla badante Mirta

Tardo pomeriggio nella piccola biblioteca della mia città. Su un cubo di legno, in esposizione, una selezione di testi. Antonio Manzini, Orfani bianchi, Chiarelettere 2016. In prima pagina l’autografo dell’autore, in ricordo di una visita estiva. Quarta di copertina: “Volevo misurarmi con un personaggio femminile. Una donna unica con vita difficile che, per trovare un angolo di serenità, è pronta a sacrifici immensi (…)”. Come? Il narratore delle gesta del vicequestore Rocco Schiavone, “poliziotto fuori dagli schemi, poco attento al potere e alle forme”, alle prese con una storia diLeggi tutto
Salute globale

Pubblicato il 1 dicembre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Uniti verso la Salute Globale. Così sia! (terza parte)

Non credo di aver mai incontrato un documento così ricco di impegni solenni. “Noi, Ministri della Salute del G7 … ci impegnamo … riconosciamo … ribadiamo … continueremo …”. Non è artificio retorico per catturare l’attenzione, è quanto emerge dalla semplice lettura del comunicato dei Ministri della Salute del G7 tenutosi a Milano il 5-6 novembre 2017, dall’evocativo titolo “Uniti verso la Salute Globale: strategie condivise per sfide comuni”. Ha già commentato l’evento la nostra Patrizia Abello l’8 novembre scorso (leggi l’articolo) ma ho ritenuto utile presentare ai lettori ilLeggi tutto
Salute globale

Pubblicato il 28 novembre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Uniti verso la Salute Globale. Così sia! (seconda parte)

Non credo di aver mai incontrato un documento così ricco di impegni solenni. “Noi, Ministri della Salute del G7 … ci impegnamo … riconosciamo … ribadiamo … continueremo …”. Non è artificio retorico per catturare l’attenzione, è quanto emerge dalla semplice lettura del comunicato dei Ministri della Salute del G7 tenutosi a Milano il 5-6 novembre 2017, dall’evocativo titolo “Uniti verso la Salute Globale: strategie condivise per sfide comuni”. Ha già commentato l’evento la nostra Patrizia Abello l’8 novembre scorso (leggi l’articolo) ma ho ritenuto utile presentare ai lettori ilLeggi tutto
Salute globale

Pubblicato il 13 novembre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Uniti verso la Salute Globale. Così sia! (prima parte)

Non credo di aver mai incontrato un documento così ricco di impegni solenni. “Noi, Ministri della Salute del G7 … ci impegnamo … riconosciamo … ribadiamo … continueremo …”. Non è artificio retorico per catturare l’attenzione, è quanto emerge dalla semplice lettura del comunicato dei Ministri della Salute del G7 tenutosi a Milano il 5-6 novembre 2017, dall’evocativo titolo “Uniti verso la Salute Globale: strategie condivise per sfide comuni”. Ha già commentato l’evento la nostra Patrizia Abello l’8 novembre scorso (leggi l’articolo) ma ho ritenuto utile presentare ai lettori ilLeggi tutto
Le diseguaglianze della fame

Pubblicato il 21 ottobre, 2017Da Valerio Roberto Cavallucci

Le diseguaglianze della fame

Nell’editoriale di questa settimana abbiamo ricordato la solenne Dichiarazione di Bergamo dei ministri e dei rappresentanti di Italia, Francia, Germania, Giappone, Canada, Regno Unito, Stati Uniti, Unione Europea, Fao e Unione Europea: è necessario portare “cinquecento milioni di persone fuori dalla fame entro il 2030 attraverso impegni concreti dei 7 Paesi”. Speriamo sia così. Intanto l’Indice Globale della Fame (GHI) 2017, redatto da IFPRI (International Food Policy ResearchInstitute)in collaborazione con Concern Worldwide (agenzia umanitaria di origine irlandese) e Welthungerhilfe (ong tedesca) e curato da Cesvi (Cooperazione e sviluppo) nella sua edizione italiana, fornisce questi dati: ilLeggi tutto