Portale di economia civile e Terzo Settore

Anelli di spazzatura in orbita

2

La Terra potrebbe sviluppare degli anelli come quelli di Saturno, ma con una leggera differenza: gli anelli della Terra non sarebbero composti da materiale spaziale ma da spazzatura.

Jake Abbott, ricercatore dell’Università dello Utah, ha esposto una dichiarazione allarmante: presto la Terra potrebbe avere anelli di spazzatura spaziale, un materiale che ormai intasa lo spazio adiacente al Pianeta.

Abbott, in risposta a questa minaccia, sta progettando insieme al suo team un magnete da porre all’estremità di un braccio robotico che ruota generando correnti elettriche. Questo ha lo scopo di raccogliere la spazzatura spaziale ed eliminarla dall’atmosfera del Pianeta.

Secondo la NASA ci sono circa 23.000 detriti che entrano nell’orbita terrestre bassa, ma ci sono anche più di 500 000 pezzi, molto più grandi, e possibili detriti, circa 170 milioni, in totale. Questi sono sia un pericolo per i veicoli spaziali, ma formano tristemente la più grande discarica del mondo.

Oceanix: il futuro delle città
Arriva il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...