Portale di economia civile e Terzo Settore

Torna il FLA a Pescara – Festival di Libri e Altrecose

55

Dopo l’edizione online dello scorso anno, torna in presenza a Pescara, dal 18 al 21 novembre, il FLA – Festival di Libri e Altrecose.
Il festival, giunto alla sua diciannovesima edizione, è dedicato quest’anno ad Adelchi De Collibus, recentemente scomparso, uomo di cultura e assessore nell’anno del primo Fla.
La conferenza stampa di presentazione si è tenuta nel Bagno Borbonico del Museo delle Genti d’Abruzzo alla presenza di Vincenzo d’Aquino, direttore del festival, Mariarita Paoni Saccone, assessore alla Cultura del Comune di Pescara, Alfredo Cremonese, assessore al Turismo e ai Grandi Eventi, Giovanni Di Iacovo, fondatore del Fla, Luigi Di Alberti, vicepresidente della Fondazione Genti d’Abruzzo, Carlo Di Michele, preside dell’Istituto Tecnico Tito Acerbo e Nicola Fabrizio, amministratore delegato di Metamer Srl, main sponsor di questa edizione.

Sono oltre 180 gli appuntamenti in cartellone, quasi tutti a ingresso gratuito, che animeranno la città, ospitando concerti, reading, incontri con autori e spettacoli per bambini, tavole rotonde e mostre.

Il festival sarà inaugurato dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio, giovedì 18 novembre alle ore 18.30 al Teatro Circus, con la presentazione del suo libro “Un amore chiamato politica”.

Gli ospiti del festival sono tantissimi e come sempre ce n’è per tutti i gusti, tra gli altri vi ricordo: domenica 21 all’auditorium Petruzzi, incontro con il paesologo Franco Arminio, il poeta che Roberto Saviano ha definito “uno dei poeti più importanti di questo paese”; Arminio riceverà il Premio Metamer che a partire da quest’anno sarà attribuito a un autore che attraverso la sua opera abbia dedicato attenzione ai temi della sostenibilità, dell’innovazione e della valorizzazione del territorio.

Sempre domenica incontro con i filosofi Andrea Colamedici e Maura Gancitano del progetto Tlon con la presentazione del loro ultimo libro “L’alba dei nuovi dèi”.

In cartellone anche Simone Tempia, Simona Vinci (Premio Campiello 2016), Alessandro Haber, i giornalisti Pigi Battista e Roberto Napoletano, il cantautore Federico Zampaglione, anima dei Tiromancino, che racconterà le sue canzoni in una serata speciale tra parole e musica, Alessandro Zan, relatore del disegno di legge che porta il suo nome e che tanto ha agitato l’opinione pubblica.

E ancora per il teatro lo spettacolo “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” tratto dal libro del Premio Campiello 2020 Remo Rapino e Andrea Scanzi con “E poi ti vengo a cercare”, in cui il giornalista ripercorre la carriera di Franco Battiato e ancora Limoni, il reading di e con Annalisa Camilli tratto dal suo podcast sui fatti di Genova, realizzato per Internazionale.

E ancora la scrittrice Michela Marzano, Sabina Guzzanti, la sociolinguista Vera Gheno, il direttore del Post Luca Sofri, l’attrice Liana Orfei, l’unica persona al mondo che, da figlia del circo, ha ottenuto successo anche nel cinema e nel teatro recitando, tra gli altri, al fianco di Orson Welles, Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman e Totò, che presenterà il suo “Romanzo di vita vera”, il magistrato Nicola Gratteri con “Non chiamateli eroi”, una raccolta di storie e personaggi, a 30 anni dalla morte di Falcone e Borsellino, per raccontare ai ragazzi il loro coraggio e per continuare a lottare contro le mafie.

Per accedere a tutti gli eventi sono necessari green pass e mascherina.

Per visionare il programma completo: https://www.pescarafestival.it/

Al via il progetto “Autonomia: sostantivo femminile”
Al via l'iniziativa “In farmacia per i bambini”

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...