Portale di economia civile e Terzo Settore

Caro diario, facciamo musica insieme

34

Caro diario,

chi dice che per cantare e divertirsi bisogna per forza azzeccare tutte le note? Al laboratorio di musicoterapia e balli della Cittadella dell’Infanzia è così, la musica è prima di tutto divertimento.

Infatti ho avuto il piacere di incontrare tre bambini (di solito sono quattro) perfettamente fuori tempo e felici di strimpellare al microfono le canzoni più svariate, suonare il tamburello, dei fantastici tubi che riprendono le note musicali.

I bambini sono piccoli quindi l’obiettivo è l’approccio alla musica. E il divertimento. Vederli  liberi e felici, senza nessun freno inibitore, è lo spettacolo a cui vale la pena di assistere. Osservarli mentre esprimono se stessi e il proprio mondo attraverso un  microfono o attraverso movimenti liberi del corpo è un segnale di partecipazione all’attività che si sta svolgendo.

Pur essendo così pochi riuscivano a emettere una cacofonia di suoni che sembrava organizzata e orchestrata. Uno suonava il tamburello completamente scatenato, la bambina vocalizzava suoni scomposti al microfono, il terzo batteva il ritmo ballando.

Va detto che i bambini, per quanto piccolissimi, avevano un proprio senso del ritmo e cognizione di quanto stessero facendo. Cosa che mi è stata confermata da Claudia Barbato dell’associazione Gulliver, partner del progetto e a capo del laboratorio, la quale mi ha ricordato che si tratta di un primo approccio alla musica orientato su bambini da tre a sei anni; con degli strumenti adatti alla loro età stanno riuscendo nell’obiettivo di farli divertire imparando.

Oltre al microfono, a disposizione ci sono anche una chitarra, una batteria, dei tamburelli, dei tubi che riprendono le note musicali e poi un tablet con una serie di programmi musicali.

Ho chiesto a Claudia Barbato quale fosse la soddisfazione più grande derivante dall’esperienza. La risposta mi ha lasciata con un sorriso: vedere i bambini contenti e che tornano.

(Colonna sonora –  Io canto – scritta e cantata da Riccardo Cocciante)

 

Greta e la carica dei giovanissimi attivisti ambientali di tutto il mondo
Cos’è la Global Minimum Tax?

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...