Portale di economia civile e Terzo Settore

Amnesty nasceva 60 anni fa quasi per caso

12

Ecco la dichiarazione stampata da Amnesty International in occasione del 60° anniversario della sua nascita. È cominciato tutto in modo semplice e continua nel tempo, nello stesso modo, con una rete di persone sempre attente e collegate tra loro, sempre in lotta affinché vengano rispettati i diritti umani. Se Amnesty sono io, lo sei anche tu, lo è chiunque combatta in favore dei diritti.  Quindi auguri a tutti noi.

«Esattamente 60 anni fa, l’avvocato inglese Peter Benenson, dopo aver appreso la notizia di due studenti ingiustamente arrestati, lanciò un appello per chiedere la loro liberazione sulle pagine di un quotidiano. La risposta fu travolgente: centinaia di persone scrissero e inviarono lettere, trasformando la frustrazione e l’indignazione in un’azione per chiedere la liberazione dei prigionieri di coscienza.

Quel giorno nacque Amnesty International e da allora le nostre battaglie si sono moltiplicate: in 60 anni abbiamo condotto campagne mondiali contro la tortura e la pena di morte (ormai abolita in oltre metà dei paesi nel mondo) e ci battiamo per i diritti sociali ed economici di tutte le persone.

Da quel giorno, è nata una rete di persone, in ogni angolo del nostro pianeta, accomunate dalla voglia di lottare per un mondo migliore, attraverso azioni e mobilitazioni. Una rete di persone come te, che lottano per i diritti di persone come te, con l’aiuto di persone come te.

Se una persona è una goccia nel mare, insieme siamo una marea: è grazie alle vostre firme, donazioni e mobilitazioni, infatti, che in 60 anni abbiamo ridato libertà e dignità a oltre 50.000 persone, salvando 3 vite al giorno.

Ricorda. È merito tuo.  #AmnestyIsYou ».

 

Orientamento al lavoro: Cos'è e a cosa serve - prima parte
Mario Draghi e i sindacati

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...