Portale di economia civile e Terzo Settore

Covid: arriva il sostegno psicologico gratuito di Soleterre

6

Un servizio nazionale gratuito di supporto psicologico per contrastare i disagi causati dalla pandemia. E’ questo il progetto di Soleterre, Fondazione Onlus che da oltre 15 anni lavora per il riconoscimento e l’applicazione del Diritto alla Salute nel suo significato più ampio. L’iniziativa, avviata a maggio 2020 nelle province più colpite di Milano, Bergamo, Pavia e Lodi, si appresta oggi a partire in tutta Italia, ed è rivolta non solo a coloro che sono stati colpiti direttamente dall’emergenza (pazienti Covid-19, personale sanitario, familiari delle vittime) ma anche a tutti quelli che stanno affrontando un disagio, un particolare stato d’animo, da chi non riesce a dormire la notte a chi ha sviluppato attacchi di panico, depressione o ansia.

Con l’aumento dei contagi infatti e soprattutto con l’incertezza che caratterizza il futuro di tutti, cresce inevitabilmente anche il bisogno di un sostegno psicologico. È la stessa Oms a dichiarare che 6 europei su 10 soffrono della “pandemic fatigue”, una fatica mentale dovuta non alla mancanza di energie fisiche ma psichiche e che ha l’effetto di immobilizzarci.

Un’iniziativa lodevole ma soprattutto necessaria, che ci dà la misura dell’emergenza che stiamo vivendo e che va ad operare su più livelli: innanzitutto economico, poiché trattandosi di un servizio gratuito l’accesso è consentito anche a chi non riuscirebbe in questo momento a sostenere le spese per andare dallo psicologo. Ma anche sociale, perché uno dei mali del nostro secolo che la pandemia ha semplicemente acuito è quello della solitudine. Molti operatori infatti raccontano di telefonate dettate da mancanza di confronto e dalla voglia di parlare con qualcuno, più che da disagi veri e propri.

Il servizio è quindi gratuito e prevede un ciclo di 8 incontri telefonici online o in presenza (se possibile). Sono più di 500 gli psicologi che da tutta Italia si sono candidati per partecipare al progetto e che, una volta coinvolti, riceveranno da Fondazione Soleterre un kit di intervento composto dal modello terapeutico elaborato dai propri psicologi attivi nei reparti Covid-19 e utilizzato per tracciare lo stress psicologico, oltre all’accesso a un sistema condiviso di reportistica.

Chiamando il numero di centralino 335-7711805 attivo su tutto il territorio nazionale, un operatore metterà l’utente direttamente in contatto con il primo psicologo disponibile e più vicino al suo domicilio per fissare l’appuntamento.

Come ricorda Damiano Rizzi, presidente di Fondazione Soleterre, “senza la salute mentale diviene secondario ogni altro ragionamento” e dato che l’Italia si è piazzata terzultima quanto a benessere mentale, davanti solo a Grecia e Polonia (fra i 27 Paesi censiti dall’Agenzia Europea Eurofound), attività di aiuto concrete sono quanto mai necessarie.

Maggiori info su: https://soleterre.org/comunicati-stampa/covid-19-pronti-oltre-500-psicologi-in-tutta-italia-per-chi-e-in-difficolta/

 

 

Revenge porn, 25 novembre e ipocrisia!
A che punto siamo con il Recovery Fund?

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...