Portale di economia civile e Terzo Settore

Requiem per gli Appennini sul ghiacciaio del Gran Sasso d’Italia

28

Sta scomparendo il ghiacciaio del Calderone, l’unico rimasto sugli Appennini e il più meridionale d’Europa, situato sul versante nord est del Gran Sasso.

E proprio in questo contesto Legambiente ha organizzato un evento dopo quelli avvenuti sulle Alpi, girando un video costruito insieme al realizzatore del filmato Elia Andreotti e con le note struggenti del violino di Laura Zaottini che ha suonato il Requiem di Mozart tra le rocce a più di 2.700 metri sul livello del mare.

Nel video, che potrete vedere sotto, le note riecheggiano insieme al vento tra pietre, detriti e solo un poco di ghiaccio residuo, quello che resta, appunto, di un ghiacciaio che ormai è stato declassato a glacionevato, cioè a un accumulo di ghiaccio di ridotta superficie e di spessore limitato.

In effetti, a causa delle condizioni climatiche, il ghiaccio che si forma ogni anno è inferiore a quello che si scioglie superficialmente, interrompendo quindi il suo periodo di “ricarica” e ritirandosi ogni anno di più.

Nel cuore di quello che era un ghiacciaio i volontari di Legambiente hanno esposto uno striscione recante la scritta #ChangeClimateChange lanciando un appello:  «È stato l’uomo a causare i cambiamenti climatici, e l’uomo deve fermarli. Per questo è urgente intervenire collettivamente e al più presto per contrastare i mutamenti climatici: la politica deve fare la sua parte mettendo in atto azioni concrete passando dalle parole ai fatti; ma in questa partita, che riguarda e coinvolge tutti, anche i cittadini possono e devono dare una mano nel loro vivere quotidiano».

Le immagini del video parlano chiaro e scorrono desolanti sul paesaggio roccioso tra le note del primo “Requiem sugli Appennini” dopo di quelli eseguiti sui ghiacciai delle Alpi.  Vi invitiamo a vederlo.

 

 

La Turchia ha attaccato il nord della Siria
Non chiamiamolo solo velo islamico

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...