Portale di economia civile e Terzo Settore

Social Biking Challenge 2019, più pedali più vinci

125

“Scriviamo la nostra storia usando biciclette” dice Frankie hi-nrg in una delle sue canzoni dal titolo “Pedala”. Una storia che la Commissione Europea mira a far diventare salutare ed ecosostenibile. Ed è proprio per questa ragione che da diversi anni promuove la Social Biking Challenge nell’ambito della European Mobility Week (EMW) a livello europeo.

La sfida, nella quale più pedali e più vinci e che quest’anno si terrà da oggi, 16 settembre, fino al 6 ottobre, intende promuovere l’attività fisica e incentivare l’uso della bici come modalità di trasporto sostenibile.

In sostanza basta scaricare sul proprio smartphone la app BikePrints, cominciare a pedalare e tracciare quindi i propri percorsi. La app, da attivare ogni volta che si sale in bicicletta, registra i movimenti e traduce i chilometri percorsi in punti.

Più punti un S-biker colleziona, e quindi maggiori chilometri percorre, più aumentano le possibilità di vincere un premio. La competizione scatta all’interno della propria città, ma anche con tutte le altre città partecipanti in Europa.  Gli S-bikers possono guidare da soli, in coppia o in gruppo, e guadagnare punti in base alla distanza percorsa.

Nella modalità individuale, ogni partecipante colleziona i punti in base ai chilometri percorsi settimanalmente. Nella coppia, ai punti collezionati singolarmente, si aggiungono bonus di due tipi: quelli del percorso comune, quando un partecipante segue il percorso del proprio partner non contemporaneamente e quelli “in bici insieme”, quando la coppia pedala contemporaneamente. C’è poi la fase a gironi, nella quale ogni partecipante ne può invitare altri tre per costituire un gruppo da quattro. Anche in questo caso i bonus vengono ottenuti con il ”percorso comune” con almeno due partecipanti del gruppo che seguono lo stesso percorso, non contemporaneamente, e “ciclare insieme punti bonus”, quando almeno due partecipanti del gruppo viaggiano insieme contemporaneamente.

Insomma non resta che inforcare la propria bici e cominciare a pedalare. “Ma –  per vincere –  c’è da sudare”.

 

 

 

 

 

Il testamento solidale prende piede nel nostro Paese
Anche l'anidride carbonica è in sovrappeso

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...