Portale di economia civile e Terzo Settore

Allo studio un pacemaker che si ricarica con i battiti cardiaci

23

Molte persone portano su di sé un pacemaker che permette al loro cuore di battere, e quindi permette loro di vivere e condurre una vita pressoché normale. Purtroppo sa anche perfettamente  che le batterie di questi apparecchi non sono eterne e mediamente hanno una durata di circa 15 anni; ricaricarla o sostituirla non è sicuramente piacevole, anche se l’intervento per la sostituzione viene eseguito in regime di day-surgery, con anestesia locale, e dura circa 40 minuti, come si può leggere sul sito dell’Ospedale Niguarda di Milano, una delle eccellenze del nostro Paese.

Il ritmo del cuore si genera in una piccola regione del cuore (il cosiddetto nodo seno atriale) ed è il pacemaker naturale. Le cellule di questa zona, fatta a mezzaluna e lunga non più di un centimetro e mezzo, generano gli impulsi elettrici che si trasmettono al tessuto muscolare cardiaco, determinando la caratteristica frequenza di 60-90 battiti al minuto del cuore. Alcuni fattori come l’età o lo stile di vita determinano a volte un’inefficienza del battito causando aritmie del cuore, per cui si provvede all’installazione di un pacemaker elettronico che viene posto in una tasca sottocutanea nel torace.

Pertanto da anni si cerca un metodo alternativo alla necessaria sostituzione delle batterie e si sono tenuti molti test eseguiti sui maiali, animali che hanno il muscolo cardiaco molto simile a quello umano.

A quanto pare ad oggi una soluzione c’è ma è complessa e non ancora adatta a tutti.

Si sta sperimentando infatti un pacemaker che si ricarica direttamente con i battiti cardiaci e che, testato, funziona molto bene.  Il meccanismo è più che promettente ma non è utilizzabile da tutti poiché la sua installazione è più complessa rispetto al normale pacemaker a batterie richiedendo un’operazione a cuore aperto decisamente più invasiva.

In futuro verrà certamente implementata questa nuova tecnologia, magari permettendo la ricarica tramite altri muscoli oppure verranno inventati altri pacemaker che non avranno bisogno di batterie.

Elezioni Parlamento europeo del 26 maggio 2019
Levi’s annuncia una linea di indumenti fatti con la canapa

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...