Portale di economia civile e Terzo Settore

Unicef: liberati quasi 900 bambini soldato in Nigeria

30

L’Unicef ha annunciato pochi giorni fa la liberazione (avvenuta il 10 maggio scorso in Nigeria) di quasi 900 bambini soldato appartenenti alle milizie che combattono contro i terroristi islamici di Boko haram.

La liberazione è avvenuta nel Borno, uno dei 36 Stati della Nigeria, e Mohamed Fall, rappresentante Unicef per quel Paese, ha spiegato che «complessivamente, 894 bambini, comprese 106 bambine, non fanno più parte della Civilian Joint Task Force (Cjtf)» aggiungendo: «Le milizie utilizzavano i bambini-soldato all’interno di gruppi armati, impiegandoli in alcuni casi direttamente nei combattimenti. In altri casi sono stati sfruttati come elementi di appoggio ai check point organizzati dall’esercito regolare nigeriano. Quasi tutti sono stati testimoni di stragi e di violenze».

In effetti la Cjtf è una milizia che viene utilizzata in appoggio alle truppe nazionali della Nigeria, viene finanziata dal governo nigeriano che a sua volta riceve aiuti da altri Stati per la lotta contro Boko haram. Ma proprio il frequente utilizzo di bambini soldato ha creato naturalmente molte critiche a livello internazionale.

Del resto, secondo un rapporto dell’Organizzazione internazionale del lavoro datato 2016, in Nigeria erano più di 15 milioni i bambini tra i 5 e 14 anni costretti a lavorare e di questi molti venivano utilizzati come combattenti nei conflitti armati. L’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) è l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di promuovere il lavoro dignitoso e produttivo in condizioni di libertà, uguaglianza, sicurezza e dignità umana per uomini e donne. I suoi principali obiettivi sono: promuovere i diritti dei lavoratori, incoraggiare l’occupazione in condizioni dignitose, migliorare la protezione sociale e rafforzare il dialogo sulle problematiche del lavoro.

L’Unicef è però riuscita a porre un freno a questo terribile fenomeno e ha sottolineato come, a seguito di un accordo firmato nel 2017 dalla Cjtf siano stati liberati oltre 1.700 bambini e adolescenti e non ci siano più stati nuovi arruolamenti.

Report speciale della CNN sull’aborto in Italia
Emergency compie 25 anni e organizza una mostra fotografica

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...