Portale di economia civile e Terzo Settore

È stato pubblicato il Decreto flussi 2019

219

Finalmente il nuovo Decreto flussi per l’anno 2019 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 84 del 9 aprile  e il giorno iniziale per le domande è stato fissato per il 16 aprile.

Non a caso circa un mese fa, in questo articolo avevamo segnalato che Coldiretti lamentava proprio la mancanza del Decreto flussi, senza il quale ci sarebbero stati grossi problemi per la manodopera soprattutto in agricoltura, in un anno che si è subito presentato anomalo per il clima.

Il nuovo provvedimento per i flussi, dunque, prevede l’ingresso nel nostro Paese per motivi di lavoro (stagionale, non stagionale e autonomo) di 30.850 persone non comunitarie, lo stesso numero (che già era stato dichiarato insufficiente) del 2018.

Viene specificato anche che, rispetto al totale, 12.850 posti sono riservati all’assunzione di dipendenti non a carattere stagionale e a lavoratori autonomi, mentre viene fissato a quota 18.000 il numero di lavoratori ammessi per lavori stagionali, perlopiù in agricoltura, nel turismo e nell’alberghiero.

Il decreto fissa anche i Paesi di provenienza dei lavoratori e li indica specificamente: Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina. È stato invece escluso il Pakistan, probabilmente a causa del mancato accordo con lo Stato italiano per il rimpatrio dei migranti irregolari.

Come spiegavamo, il 16 aprile alle ore 9 sarà possibile inviare le istanze dei datori di lavoro per ottenere il nulla osta per l’assunzione di un lavoratore extracomunitario non stagionale e per le conversioni dei permessi.

Invece il 24 aprile dalle ore 9 sarà possibile inviare le domande per i lavoratori stagionali. Ci si augura che, visto il ritardo, si riescano almeno a snellire le pratiche burocratiche per l’effettiva assunzione.

Poiché al momento il sito del ministero dell’Interno non è ancora aggiornato, suggeriamo in ogni caso la sua consultazione per il moduli con cui aderire al decreto flussi 2019.

Per essere felici bastano 12 minuti al giorno di gentilezza
RiusoGreen.com: il sito che dona nuova vita agli oggetti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...