Portale di economia civile e Terzo Settore

I Princìpi di Abidjan per l’istruzione pubblica e obbligatoria

17

Pochi giorni fa a Nairobi in Kenya è stato reso pubblico il testo finale dei Princìpi di Abidjan, il nuovo punto di riferimento per gli Stati di tutto il mondo per fornire l’istruzione pubblica e regolare il coinvolgimento del settore privato nell’istruzione.

I Princìpi di Abidjan hanno raccolto e riorganizzano gli obblighi già esistenti per gli Stati, ai sensi del diritto internazionale sui diritti umani, a fornire un’istruzione pubblica obbligatoria di qualità senza permettere che istituzioni private sostengano completamente questa competenza che deve rimanere degli Stati.

La preparazione dei Princìpi di Abidjan è stata elaborata in tre anni di consultazioni, di lavori, di raccolte di documenti elaborati da venti esperti dei diritti umani di tutto il mondo e un tavolo di coordinamento composto da Amnesty International, Equal Education Law Center, Iniziativa globale per i diritti economici, sociali e culturali, Iniziativa per i diritti sociali ed economici e Iniziativa per il diritto all’istruzione ha facilitato il processo consultivo

Infine, la loro stesura è stata coordinata da un comitato di redazione composto da esperti ad Abidjan, in Costa d’Avorio (da qui la motivazione del nome adottato) e Il testo è stato infine approvato e adottato alla presenza del ministro dell’Istruzione della Costa d’Avorio, Kandia Calmara.

Dopo la loro pubblicazione, i protocolli (che possono venire consultati sul sito dedicato  nelle due lingue di adozione cioè  francese e inglese), saranno aperti alle sottoscrizioni da parte dei governi, delle organizzazioni della società civile e delle altre parti interessate. Eventi di lancio per i Princìpi avverranno durante tutto il 2019, ma la cosa essenziale è soprattutto che vengano prodotti piani concreti da parte dei diversi Paesi per rendere l’istruzione davvero obbligatoria e che i governi si rendano conto che hanno doveri da rispettare verso i propri cittadini e membri della società e quindi è necessario oltre che auspicabile che sia fornita un’istruzione pubblica di qualità in ogni parte del mondo, al di là del genere.

Un’ora di buio per il nostro pianeta sabato 30 marzo
L’ora legale 2019 avrà inizio alle 02.00 di domenica 31 marzo

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...