Portale di economia civile e Terzo Settore

Sensuability & Comics la mostra su sessualità e disabilità

100

Si è tenuta a Roma presso la Sala Cesare Zavattini della Casa del Cinema la mostra di fumetti e illustrazioni “Sensuability & Comics” nel corso della quale è stata presentata anche una tavola del re del fumetto erotico Milo Manara.
La mostra è partita da Roma, ma come spiega la promotrice del concorso Amanda Salvucci, con la sua Associazione Nessuno tocchi mario, verrà portata anche in altre città.
Sono state ben settantadue le tavole con fumetti e illustrazioni esposte e la stessa Salvucci spiega lo scopo della mostra: «Obiettivo è abbattere gli stereotipi relativi alla sessualità e disabilità, con leggerezza e ironia, proponendo una nuova cultura della disabilità attraverso le forme d’arte. La sessualità è una parte integrante della personalità di ciascuno e non può essere separata dagli altri aspetti della vita. Il sesso però è spesso associato all’essere giovani e fisicamente attraenti, riconducendolo allo stereotipo per cui solo se sei bello, giovane e perfetto puoi farlo. Queste nostre iniziative, invece, si basano su un denominatore comune, quello cioè di creare un nuovo immaginario erotico, che descriva corpi non perfetti che però possono esprimere una forte sensualità».

Il concorso collegato alla mostra, cui hanno partecipato più di 50 opere appartenenti ad artisti di tutta Italia, è stato vinto da Marcello Dal Prato, con la sua opera intitolata “L’amore non ha forma”. L’artista intendendo contrastare ogni barriera culturale, pone l’accento più sulla forma interiore che sulle diversità fisiche, motivo per cui ha rappresentato cuori sparsi con diverse forme.

L’associazione Nessuno tocchi mario già lo scorso anno aveva girato un cortometraggio su sensualità e disabilità per sfatare i pregiudizi e i tabù che accompagnano la sessualità delle persone disabili.

Alla mostra hanno partecipato davvero in molti ed è stata sostenuta da diverse autorità. E dopo il successo che ha avuto a Roma verrà sicuramente ospitata anche in altre città del nostro Paese.

Il secondo posto sul podio è stato riservato a Daniele d’Italia con la raffigurazione di una donna senza gambe ma super sexy insieme alle sue protesi che risultano altrettanto provocanti.
Infine il terzo premio è andato a Flavia Cuddeni e Isabella Passannante che hanno entrambe rappresentato una scena di coppia.

La giuria, che ha accuratamente scelto i vincitori, è stata presieduta dallo stesso Milo Manara ed è corretto segnalare che tutti gli artisti hanno donato le loro illustrazioni.

“Coltiviamoci, insieme si può” un nuovo progetto abruzzese
Allerta in Antartide per un iceberg che si potrebbe staccare

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...