Portale di economia civile e Terzo Settore

Re-stare bene insieme: un’app dedicata agli anziani

62

Arriva l’app per la promozione della salute degli anziani: Re-stare bene insieme. Chi vorrà imparare ad utilizzarla sarà aiutato da personale autorizzato. Essa è finanziata dalla Consulta per le Persone in Difficoltà e dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali.
Lo scopo di questo progetto è coinvolgere 300 persone anziane in attività di socializzazione, benessere e promozione della salute. Il progetto “Re-Stare bene insieme” coinvolge le circoscrizioni 3, 5, 7 e 8 della città di Torino e il territorio dell’Unione dei Comuni Valli di Lanzo, Ceronda e Casteriore.

L’app facilita l’accesso alla prevenzione e ai medici da parte di persone anziane e con difficoltà ad affrontare lunghi spostamenti. L’app consente di tenere d’occhio i parametri vitali, in modo da registrare problemi, e allo stesso tempo consente di vedere specialisti, in videochiamata.

Le persone anziane che vorranno imparare ad utilizzare quest’app, potranno recarsi nei centri aggregativi dove saranno seguite da personale qualificato.

Il programma di attività è rivolto a contrastare il senso di solitudine e favorire la partecipazione a centri aggregativi e fa in modo di organizzazione di gite e uscite in modo da permettere alle persone di uscire e svagarsi. Ogni centro organizza cinque uscite fuori porta e cinque visite in cui le persone di altri centri si incontreranno e conosceranno tra di loro.

La solitudine in età avanzata fa sorgere malattie come la demenza senile e la depressione. Offrire attività di gruppo all’aria aperta e utilizzare tecnologie di monitoraggio della salute permette di migliorare le condizioni di vita di tanti cittadini.

Il progetto sarà sperimentato e monitorato con l’impiego di strumenti di cura digitale rivolti alla popolazione anziana in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino. 

A Firenze si terrà il Festival nazionale dell’Economia Civile
A Vercelli la parità di genere si insegna a scuola

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...