Portale di economia civile e Terzo Settore

Che cos’è il Reddito di Cittadinanza (RdC) e a chi è destinato

86

È stato pubblicato sulla GU il Decreto n.4/2019 riguardante il Reddito di cittadinanza (RdC) approvato dal Consiglio dei ministri dopo lunghe discussioni che hanno portato alla sua stesura definitiva.

Dunque, il nuovo RdC sostituisce e supera il Rei,  di cui avevamo fornito spiegazioni in questo articolo.

La domanda per poter percepire il RdC dovrà essere fatta tramite un modulo di domanda Inps che può essere presentato tramite Caf, Poste italiane e online sul sito ufficiale www.redditodicittadinanza.gov.it che è già online.

Le domande potranno partire dal 6 marzo e l’erogazione avverrà dal 27 aprile. A regime, comunque, il RdC verrà erogato un mese dopo la presentazione della domanda.

I requisiti di residenza per il Reddito di Cittadinanza saranno:

  • essere un cittadino maggiorenne italiano o dell’Unione Europea, oppure un suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente o cittadino di Paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • essere residente in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo (differenza principale con il Rei che prevedeva 2 anni di residenza)..

I requisiti economici invece saranno:

  • un valore ISEE inferiore a 9.360 euro;
  • un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 30.000 euro;
  • un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 6.000 euro per il single, incrementato in base al numero dei componenti della famiglia (fino a 10.000 euro), alla presenza di più figli (1.000 euro in più per ogni figlio oltre il secondo) o di componenti con disabilità (5.000 euro in più per ogni componente con disabilità);
  • un valore del reddito familiare inferiore a 6.000 euro annui, moltiplicato per il corrispondente parametro della scala di equivalenza. Tale soglia è aumentata a 7.560 euro ai fini dell’accesso alla Pensione di cittadinanza. Se il nucleo familiare risiede in un’abitazione in affitto, la soglia è elevata a 9.360 euro.

Infine gli altri requisiti necessari previsti saranno che nessun componente del nucleo familiare possieda un’auto nuova (immatricolata nei sei mesi precedenti la domanda) o di grossa cilindrata (sopra i 1600 cc), moto sopra i 250 cc e barche. Il sostegno non andrà nemmeno ai nuclei in cui siano presenti disoccupati per dimissioni volontarie.

Se la domanda per il Reddito di Cittadinanza viene accettata, lo stesso sarà erogato attraverso un’apposita Carta di pagamento elettronica (Carta Reddito di cittadinanza) che, attualmente, viene emessa da Poste Italiane. Oltre all’acquisto di beni e servizi di base, essa consente di effettuare prelievi di contante entro un limite mensile non superiore a 100 euro per i single, 210 euro per i nuclei familiari.

Sarà necessario per il beneficiario del RdC osservare alcuni obblighi del Patto per il lavoro e per l’inclusione sociale che è possibile trovare qui.

Sono previste agevolazioni particolari per chi assume e per chi avvia un’attività autonoma ed è possibile rilevarle qui.

Il Reddito di Cittadinanza viene erogato per un periodo continuativo massimo di 18 mesi. Potrà essere rinnovato, previa sospensione di un mese, prima di ciascun rinnovo.

Infine, chiunque presenti dichiarazioni o documenti falsi, o attestanti cose non vere oppure ometta informazioni dovute, è punito con la reclusione da due a sei anni. È prevista, invece, la reclusione da uno a tre anni nei casi in cui si ometta la comunicazione all’ente erogatore delle variazioni di reddito o patrimonio, nonché di altre informazioni dovute e rilevanti ai fini della revoca o della riduzione del beneficio. In entrambi i casi, è prevista la decadenza dal beneficio con efficacia retroattiva e la restituzione di quanto indebitamente percepito.

Ritorna la Giornata di Raccolta del Farmaco: 4.500 le farmacie aderenti
In arrivo colonnine per auto elettriche sulle autostrade

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...